Trofeo Elio Tortora/semifinali: Savio-Ladispoli 2-1

I biancoblù di Fabio Pucciarelli vincono in rimonta sul Ladispoli. Grande prova della squadra borghigiana, che costringe il Tor di Quinto a una grande prestazione, martedì

815
815

SAVIO-LADISPOLI 2-1

Savio: Scaramuzzino 5,5, Manzelli 6 (dal 53′ Marini 7), Falcone 6,5, Cimei sv (dal 15′ Dionisi 6,5), Liviello 6, Lanzeri 6,5, Cococcia 7, Picano 6,5 (dal 47′ Viselli 6,5), Gelpi 6 (dal 60′ Landolfi 7,5), Persichini 7,5, Mancini 6,5. A disp. Missori, Santi Amantini, Severi. All. Fabio Pucciarelli 7,5.

Ladispoli: Molinari 7, Casillo 6,5, Giannattasio 5,5, Spagnoletti 5,5, Capriotti 6, Calabresi 6,5, Peluso 6,5, Surraco 7 (dal 69′ Spera sv), Levano 6 (dal 46′ Zucchi 6,5), Totino 7, Rago 6 (dal 75′ Savarino sv). A disp. Romano, Morasca. All. Claudio Dolente 7.

Arbitro: Crescenzio di Aprilia (6).

Reti: 12′ Totino su rig (L), 45′ Persichini (S9. 70′ Landolfi (S).

Note: ammonito Manzelli. Calci d’angolo: 7-3

Il Savio vince in rimonta sul Ladispoli la semifinale di andata del torneo “Elio Tortora” Coppa Lazio Juniores: la squadra di Pucciarelli, andata subito sotto, ha saputo riprendere l’ostico avversario di turno e rimontarlo, e tutto si deciderà al “Martini Marescotti”, martedì.

“Pronti? Via!” e Savio subito in fase offensiva con Mancini che da posizione defilata calcia tra le braccia di Molinari. Al 5′ il tentativo di replica è nella punizione di Spagnoletti che viene facilmente parata da Scaramuzzino. Il Ladispoli insiste e al 7′ ci prova Surraco ma la difesa locale si salva in calcio d’angolo. Al 12′ i rossoblù tirrenici passano in vantaggio: azione concitata in area di rigore con Scaramuzzino che smanaccia in qualche modo ma sull’accorrente Surraco Manzelli commette fallo e il signor Crescenzio concede il giusto rigore. Che viene trasformato impeccabilmente da capitan Totino.

La giornata non inizia bene, per i colori biancoblù, tanto che al 15′ Fabio Pucciarelli deve già effettuare un cambio: fuori Cimei per un risentimento inguinale, dentro Dionisi. Un minuto dopo il numero 2 di casa prova a farsi perdonare con una staffilata da 30 metri che trova, suo malgrado, la grande risposta da parte di Molinari. Il Savio continua nella ricerca del pari: al 21′ ci prova Gelpi ma la mira non è precisa. Al 26′ errore di Spagnoletti che libera al tiro Persichini ma ancora una volta Fedro Molinari si supera e devia il pallone sul fondo. Alla mezz’ora cross di Dionisi per la testa di Falcone che manda alto. Al 32′ Manzelli dalla destra mette in mezzo per l’accorrente Persichini ma Molinari gli preclude la soddisfazione personale. Al 44′ è ancora sfida tra Persichini e Molinari: il numero 10 del Savio lascia partire un rasoterra non potente ma preciso, destinato all’angolino basso, ma il portiere del Ladispoli si distende in tuffo sulla destra ed evita la rete del pareggio. 1-1 che arriva comunque, allo scadere della prima frazione, con Persichini che, dopo aver superato in corsa Giannattasio, insacca alle spalle dell’incolpevole portiere tirrenico.

Nella ripresa il Savio continua ad attaccare nella ricerca della rete della vittoria. Al 3′ ci prova Cococcia che manda fuori una bella conclusione dal limite. Al 6′ bell’azione di Falcone sulla sinistra che apre per Gelpi, il quale ha un attimo di ripensamento, poi crossa proprio per il numero 3 che di testa manda alto. All’11’ azione di Landolfi che trova l’opposizione della difesa ospite. Al 25′ Savio in vantaggio: assist di Marini che calcia a botta sicura superando un Fedro Molinari, nel primo tempo immenso, che avrebbe potuto fare qualcosa in più nell’occasione.

E’ il punto che fa pendere l’ago della bilancia dalla parte del Savio, e che costringe al Ladispoli a vincere, in gara-2, se vuole arrivare alla finale.

Sorpresa a Borgo San Michele – Nell’altro penultimo atto il San Michele ha regolato per 3-1 il Tor di Quinto. Al 2′ ancora non sopraggiunto rete di Calogero, pareggio di D’Andrea al 35′ poi una rete annullata alla formazione romana. E, prima dell’intervallo, al 46′ del primo tempo, il gol di Agostini per l’undici pontino. Terza rete locale a metà ripresa segnata ancora da Calogero. Parafrasando il nostro collega Italo Marchetti, tecnicamente il Tor di Quinto ha i mezzi per rendere la pariglia, nella partita del “Vittorio Testa”.

Alessandro Natali

In this article

Lascia un commento