Boreale-Pol. Monti Cimini 2-2

541
541

BOREALE-POLISPORTIVA MONTI CIMINI 2-2

Boreale (4-3-3): Sinibaldi; Buccioni, Englaro, D’Ovidio, Mancini; Ferazzoli, Hrustic, Petroccia (46’Ippoliti); Panella, Pagni (46’Teti), Privitera (61’De Cubellis). Panchina:Cerreti, Leonardi, Ruggiero, Gambale. All. Radi.

Monti Cimini (4-4-2): Liotti; Francescangeli (46’Enomoto), Soccorsi, Bricchetti, Lazzarini; Andreoli (46’Chirieletti), Salvatori (46’Corrado), Barbetti (88’De Sousa), Laurato; Giurato, Ceccarelli (55’De Rosa). Panchina.:Somma, Gromanelli. All. Patrizi.

Arbitro: Giusti di Ostia Lido. Assistenti: Romagnoli di Albano Laziale ed Elisino di Ostia Lido.

Reti: 12’Pagni, 32’Privitera (B.), 36’Ceccarelli, 79’Giurato (M.C.).

Note: Espulso Bricchetti al 50’ per somma di ammonizioni. Ammoniti: Buccioni, Ferazzoli (B), Francescangeli, Enomoto (M.C.). Calci d’angolo:4-2 per la Polisportiva Monti Cimini. Recupero: 3’s.t. Giornata di sole.

Nel recupero della seconda giornata passo falso della Boreale che al “Don Orione” si è sciolta come neve al sole: tutto questo dopo aver disputato un ottimo primo tempo ma aver pagato dazio ai grandi meriti della Polisportiva Monti Cimini che, sotto di due reti, ed inferiorità numerica per quasi tutta la ripresa, è riuscita a riacciuffare il risultato sul 2-2.

I romani partono subito forte e passano in vantaggio al 12’: Hrustic serve Pagni che infila con un bel diagonale dalla sinistra che termina in rete all’angolino alla sinistra di Liotti, che riesce solo a sfiorare la conclusione. I padroni di casa insistono mentre gli ospiti sono un po’ contratti. Al 25’ Laurato ci prova con un bel tiro a girare dal versante destro che finisce alto di poco. Ma la squadra di Radi raddoppia in contropiede al 32’: Ferazzoli, tra i migliori con Buccioni e Privitera, verticalizza molto bene sulla destra trovando Panella, che serve un assist al bacio per Privitera che insacca a porta vuota sul secondo palo. Sotto di due reti la Polisportiva Monti Cimini reagisce e al 36’ riduce le distanze: Lazzarini serve Laurato che effettua un cross dal versante sinistro per il colpo di testa di Ceccarelli, indisturbato, che schiaccia in rete da centro area con il pallone che finisce in fondo al sacco alla sinistra di Sinibaldi. Prima dell’intervallo i gialloneri vanno vicino al pari: sul lancio dalle retrovie di Capitan Lazzarini, dopo una respinta corta di testa della difesa, Ceccarelli conclude di controbalzo dal limite ma Sinibaldi è attento e sventa la minaccia.

Nella ripresa i tecnici, considerato che si tratta della seconda partita in 4 giorni, cercano forze fresche da inserire. Radi effettua un doppio cambio con gli innesti di Ippoliti e Teti mentre Patrizi ne inserisce ben tre: Corrado, Enomoto e Chirieletti. Gli ospiti avanzano il baricentro ma al 5’ restano in 10 per l’espulsione di Bricchetti decretata per somma di ammonizioni. Al 9′ la Boreale spreca una grande opportunità per realizzare il terzo gol: Panella serve Teti in velocità ma la sua conclusione, da corta distanza, trova pronto Liotti, che si rifugia in calcio d’angolo. Nonostante l’inferiorità numerica la squadra di Patrizi cresce notevolmente; non quella di Radi, che cala. Al 21’ i gialloneri vanno vicino al pari: sul calcio di punizione di Barbetti dalla destra, Giurato, tra i migliori dei gialloneri con Ceccarelli, Liotti, Lazzarini e Corrado, schiaccia di testa da due passi ma Sinibaldi è attento e blocca il pallone. Le due squadre lottano caparbiamente e al 31’ la Boreale non sfrutta un’altra opportunità per chudere i conti: lancio di Ferazzoli dalle retrovie, Liotti allontana il pallone che termina sui piedi di Teti che non sorprende il portiere. La Polisportiva Monti Cimini ci crede e trova il pari al 34’: Lazzarini imbecca molto bene Giurato, che supera da corta distanza Sinibaldi con un tocco morbido che finisce in rete alla sua destra. E’ il goal del 2-2.

La Boreale non ci sta e pochi istanti dopo, per poco non si riporta in vantaggio: l’inesauribile Ferazzoli triangola bene con Panella ma il suo pallonetto, da ottima posizione, termina alto di un soffio. Quindi un’ultima occasione per i viterbesi: Corrado, dopo un bel numero sul versante destro, serve Giurato ma il tiro riscuote la stessa “sorte”. Al fischio finale la Monti Cimini esulta per aver conquistato e ripreso un punto importante, il secondo in tre giorni, dopo una gara molto difficile; e alla fine è il terzo pareggio nelle ultime quattro gare. Per la Boreale, dopo la bella vittoria casalinga con il Monte Grotte Celoni, è un’occasione persa.

Giorgio Attolico

In this article

Lascia un commento