Urbetevere bella anche in esterna, Lodigiani meravigliosa allo sprint

101
101
LODIGIANI

Lodigiani meravigliosa anche sul filo di lana

Urbetevere degna capoclassifica col Savio che non molla

 

Vittoria esterna della capolista Urbetevere che s’impone con il più classico dei punteggi al “Villa de’ Massimi” sul Grifone Monteverde con le reti nel primo tempo di Pedrosemolo e di Riosa in apertura di ripresa. Il successo esterno permette all’Urbetevere di mantenere un punto di vantaggio sul Savio in questo appassionante duello. I bianco-blù del presidente Paolo Fiorentini, grazie alla reti di De Santis e Del Grande, si è imposto, come la prima della classe, all’inglese sul campo del Ladispoli, nell’incontro più importante della giornata. La compagine rosso-blù tirrenica è ora tallonata, a due sole lunghezze, da avversarie di tutto riguardo quali sono, e il campo lo ha espresso in maniera chiara, la Romulea e l’Ostiamare. Gli amaranto-oro di San Giovanni hanno superato per 4-1 il Civitavecchia mentre i lidensi di Cristiano Cabriolu hanno perso l’occasione per agganciare il terzo posto, facendosi imporre il pari casalingo da una buona Ottavia. La compagine di Via delle Canossiane, con questo punticino, resta agganciata alla parte nobile della classifica. Chi non riesce, al contrario, ad avvicinarsi alla zona alta è l’Accademia Calcio Roma; l’undici di Sabatino, dopo il pesante stop di via della Pisana, non va oltre il risultato di partenza tra le mura amiche al cospetto dell’Aurelio Fiamme Azzurre che guadagna un prezioso pareggio in chiave-salvezza. E siamo convinti che coi nero-granata di Roma Nord faranno i conti anche altre realtà, di questo torneo.

Goleada del Campus Eur che supera per 5-1 uno dei fanalini di coda, l’Accademia Real Tuscolano: risultato negativo anche per l’altra compagine ultima in classifica, lo Sporting Fiumicino Fregene detto Atletico è superato tra le mura amiche dal Villaba Ocres Moca, che vince per 4-2 e incamera tre punti d’oro. Per i giovanissimi calciatori tiburtini in gol sono andati Di Marco, Al Housari, Zara e D’Ottavi.

Pareggio, inutile per entrambe le contendenti, tra Rieti e Pro Calcio Tor Sapienza. Che dovranno, e presto, rimboccarsi le maniche, se possibile prima del giro di boa.

Girone B

Se l’Urbetevere ha il suo bel da fare, nel nobile tentativo di creare selezione e scrollarsi di dosso il Savio, appare inarrestabile il cammino della capolista Lodigiani. Che, imponendosi per 2-1 sulla Vigor Perconti, ottiene l’undicesimo successo su undici gare disputate. Vittoria in rimonta per la leader del raggruppamento, consapevole com’era, alla vigilia, il buon tecnico Caranzetti, dello spessore, del valore, della forza d’urto della Vigor Perconti. Che, infatti, passa al 27’ con Di Filippo. La Lodigiani pareggia al 32′ con Coly con la rete del vantaggio che verrà siglata da Di Stefano nei minuti di recupero della ripresa!

Una Lodigiani che lascia le briciole, alle altre, pur avendo sudato, e tanto, per aver ragione di un’ammirevole Vigor Perconti. Distanti 8 punti i più “diretti inseguitori” Polisportiva Carso e Tor di Quinto. Vittoria larga, per i pontini di mister Rossi che in terra pontina hanno avuto la meglio sul Torrenova superato per 5-1 grazie anche e soprattutto alla personale tripletta di Zamburno, oltreché alle singole realizzazioni di Ussia e Panariello. Per i bianco-rossi casilini la rete della bandiera è di Battistini. Vince in trasferta la compagine di Via del Baiardo in una “classica” da almeno due lustri, del calcio romano: gli amaranto-blù teverini vincono in quel di Tor Tre Teste per 3-1. Rete di Maestrelli nel primo tempo, replica di Roscilli, all’inizio del secondo tempo, per il parziale pareggio. E tutto viene deciso al 20′, gol di Morelli, e un minuto dopo, per l’1-3 firmato da Campidonico. Con questa blasonata battuta d’arresto la compagine di Via Candiani viene raggiunta a quota 19 al quinto posto dall’Albalonga; i giovanotti castellani di Luis Pagliuca si sono imposti per 2-0 sul Giardinetti Garbatella andando a segno con Brunetta nel finale di prima frazione, e con Sordilli nella seconda parte. A quota 17 insieme al Giardinetti Garbatella troviamo il GDC Ponte di Nona, matricola assoluta nella categoria, che si sta comportando molto bene, e che oggi ha impattato a reti inviolate con l’Aprilia.

Netta affermazione in quanto importante in chiave-salvezza, per il Santi Michele e Donato capace d’imporsi per 3-0 sul Certosa, che resta fermo a 16, in classifica. Dopo il primo punto stagionale ottenuto la scorsa settimana ad Aprilia, il Massimina cede in casa al Città di Ciampino, vittorioso per 3-2. Vince 3-0 l’Atletico 2000 con il pericolante Racing Club (5): per la formazione di Via di Centocelle le reti sono state messe a segno da Corradi, Corrias e Rocchi.

Alessandro Natali

In this article

Lascia un commento