Monti Cimini-Cre.Cas. 0-1

283
283
MONTI CIMINI CRE.CAS. 0-1

Cre.Cas. tre punti d’oro per quanto pesano

Polisportiva Monti Cimini-Cre.Cas. Città di Palombara 0-1

Monti Cimini: Somma, Francescangeli, Filipe, Copponi (24’ st Salvatori), Enomoto (36’ st Lelli), Bricchetti, Lazzarini, Chirieletti (28’ st Di Battista), Ceccarelli, Andreoli, Giurato (21’ st Laurato). A disp. Liotti, Soccorsi, Grottanelli. All. Patrizi.

Cre.Cas.: De Angelis, Cupelli (4’ st Bragalone), Giordano, Marini, Iovine (31’ st De Dominicis), Passiatore, Palermo, Fiorentini, Gallaccio, Collacchi (44’ st Rulli), Ortenzi (40’ st Galvanio). A disp. Sbraga, Tozzi, Varini. Allenatore Scorsini.

Arbitro Sig. Massaria di Vibo Valentia. Assistenti Cecchi e Boccafurni di Roma1.

Rete: 77′ Passiatore.

Note: ammoniti Copponi, Giurato, Giordano, Marini. Calci d’angolo: 3-1. Recupero: 1’ p.t., 5’ s.t.

Non perde il passo da capolista il CreCas Città di Palombara, che fa suoi i tre punti contro la Polisportiva Monti Cimini in una gara sofferta. Nella giornata delle assenze di Calabresi, Palmieri e Schiavon, mister Scorsini recupera Palermo e ridisegna la sua formazione con un 4-3-3 inedito. Non un incontro spettacolare, molto frammentato, che Passiatore risolve con un colpo di testa al 32’ della ripresa.

È un primo tempo combattuto, quello che va in scena al “Comunale” di Vignanello, dove la prima azione degna di nota è al 13’ e termina con il tentativo da fuori area di Palermo, finito alto, oltre la traversa. Al 15′ la risposta dei locali con la conclusione dalla lunga distanza di Copponi, l’ex di turno, bloccata da De Angelis. La gara si riscalda e va avanti tra “botta e risposta”. Al 24’ Gallaccio giunge sul fondo e appoggia indietro per Fiorentini, che si allunga troppo la palla sprecando l’opportunità a due passi dal portiere avversario. Al 25′, sul capovolgimento di fronte, il cross di Enomoto dalla destra può essere pericoloso e Marini devia in corner. Proprio dall’angolo nasce una grande opportunità per i gialloneri: dopo una serie di rimpalli, Bricchetti calcia sfiorando il legno. Passata la mezz’ora, la Polisportiva Monti Cimini prova a far male con tiri da fuori senza causare troppi problemi ai giocatori sabini. I primi 45’ si chiudono con l’incornata di Gallaccio su invito di Iovine, semplice per Somma la parata.

Dopo il classico tè caldo i viterbesi si propongono al 2’: Chirieletti serve Ceccarelli, che incrocia il tiro, ma De Angelis si distende e respinge. Al 9’, dalla parte opposta del campo, Palermo batte una punizione verso l’area, dove ci prova Passiatore: palla che lambisce il palo. Sono solo prove generali, perché al 32’ De Dominicis conquista il corner, Palermo dalla bandierina crossa al centro e Passiatore svetta e di testa infila in rete, firmando il definitivo 0 a 1.

Veronica Casarin

In this article

Lascia un commento