L’Ottavia guadagna ancora: Aranova (Super-Molon!)

126
126
L'Aranova passa al Campo Roma grazie alle parate di Molon e al gol di Angrisani

L’Ottavia guadagna ancora sul Ronciglione

ripreso oltre i meriti del campo dalla CPC con Loiseaux

Super-Molon blinda l’Aranova

 

Dopo aver vinto il confronto diretto con misure ampie contro il Ronciglione United, oggi l’Ottavia guadagna altri due punti dei tre raccolti a San Lorenzo Nuovo (3-1) perché la squadra di Oroni, che avrebbe meritato il successo pieno, si fa raggiungere in Zona Cesarini dal gol di Loiseaux. Finisce 2-2, il big-match con la rientrante Compagnia Portuale che da un mesetto e mezzo buono, dopo il brivido con l’Aranova (si recupera mercoledì prossimo, a proposito), ha cambiato radicalmente marcia. Anche perché gli errori altrui vedi Montefiascone, non capitano al prossimo tutte le domeniche…

Il Ronciglione United si è dovuto rimboccare le maniche perché il primo, ad andare in rete, è stato Gravina, con la rete tirrenica ripresa dal guizzo di Rossini. Poi il gol di Provinciali dal dischetto aveva funzione di suonare l’allarme, per una CPC che non ha di certo giocato la sua partita più continua, tra le ultime prese a paragone. Nonostante questo arriva il gol del 2-2 grazie all’ex avanti del Ladispoli, che consente di presentarsi di nuovo davanti all’Aranova, ripartendo da 0-0, sia chiaro, tra tre giorni. Intanto la formazione di Bernardini va a vincere sul non facile Campo Roma, dove Molon è il migliore in campo. La prova del portiere rosso-blù è di quelle da raccontare a figli e nipoti; le sue parate creano il presupposto per il tiro da 3 punti che al 79’ Angrisani mette nella porta romana per l’1-0 esterno che sarà l’esito finale.

Dicevamo dell’Ottavia capolista, che nel pomeriggio è passata, con merito, per 3-1 sul difficile manto erboso di San Lorenzo Nuovo: al 16’ autogol di Felici, al 18’ pareggia Rosati su rigore quindi è Moauro a firmare l’1-2. E’ Angeletti, secondo gol di fila, a segnare la terza realizzazione per i bianco-blù di Via delle Canossiane. Per l’Ottavia, che sarà spettatrice nel recupero, inizia la volata che porta al giro di boa, per verificare di quanti club è composta la concorrenza.

Alla stessa ora la Pescatori prova a fare uno scherzetto al Montalto con il gol di Di Meglio dopo pochissimi minuti; ma Serafini, due volte Vittorini e Mancini firmeranno la corposa vittoria della squadra nord-tirrenica, per 4-1. Tre punti d’oro quelli inseguiti con grande sacrificio e tenacia dal Bomarzo, che riesce a vincere 4-2 su una copia sbiadita del Città di Cerveteri, soprattutto dal centrocampo alla difesa.

Per completare il commento di quanto accaduto in mattinata da rilevare che il Fiumicino ha faticato, nel correre appresso, dopo aver sbagliato parecchio, al golletto segnato dal Canale Monterano: al “Pietro Desideri” finisce 1-1. Parità anche al campo “Astolfi” per merito del portiere del Santa Marinella, il quale, al 94’, para un calcio di rigore, giusto, assegnato a una Vigor Acquapendente che avrebbe meritato di tornare nell’Alto Lazio con tutti e tre i punti a disposizione. Una vittoria di grande utilità è stata, di sicuro, quella dell’Atletico Ladispoli, per 3-0 sul Montefiascone: le reti sono state segnate da Chistol, La Ruffa, questi su rigore al 77’, e Mancini, nel finale. L’Accademia Calcio Roma, infine, è passata per 1-0 al “Darra” sul Maccarese.

Domenico Santucci

In this article

Lascia un commento