Audace, Virtus Nettuno Lido e Pomezia all’incasso

196
196
Gran gol di Greco: l'Audace riprende il Pomezia. Vincerà per 2-1 (Calì)

Audace Virtus Nettuno e Pomezia

vincono: le concorrenti pareggiano

Il girone B vive una giornata di pareggi di vertice nella quale guadagnano l’Audace, la Virtus Nettuno Lido e il Pomezia, perché il Città di Anagni viene ripreso quasi sotto lo striscione d’arrivo, dopo la rete di Cardinali segnata al 55’ al “Giovanni Savoia”. La Serpentara trova il punto del pareggio nei minuti finali con Giustiniani e termina 1-1. Più densa di emozioni la sfida del “Tiziano Righetti” tra il Latina Scalo e il Play Eur, che due volte prova a mettere il muso avanti; prima con Barile, ripreso dal ravvicinato dal primo pareggio, che è immediato. Poi segna Toscano la cui realizzazione viene acciuffata dalla premiata iniziativa di Aquilani e l’incontro finisce 2-2. Con la evidente consapevolezza del gruppo romano di poter giocare a viso aperto anche in casa di una formazione di tutto rispetto che sta lavorando davvero bene come quella nero-azzurra. Esce il pareggio anche tra Formia e Nuova Florida, che termina con lo stesso punteggio. In gol Visconti (9’) pareggia una prima volta Petronzio (30’); la squadra ospite va in rete con Demofonti (38’) ma viene ripresa dallo spunto di Sellitti (55’).

Allo stadio “Le Rose” di Genazzano il Morolo si conferma undici ostico fino al 41’, quando segna la prima rete personale Tataranno, che farà il bis nella seconda parte. Va in rete Calì e finisce 3-0 con il sorriso che torna come il successo, in casa dell’Audace. E la versione fuori casa della Virtus Nettuno Lido permette un gran bel raccolto, nella vittoria per 2-1 ottenuta a Ciampino sull’Almas Roma, squadra da prendere, sia in casa che fuori, sempre con le molle. Il Pomezia presenta una prestazione collettiva di spessore, attesa da qualche domenica: Gamboni in rete e poi rifinitore per Tajarol in occasione del 2-0. Nel secondo tempo ancora Gamboni e poi Scacchetti, prima del punto dell’orgoglio segnata da Pirolozzi per il 4-1 finale.

Il Casal Barriera segna con Colapietro al 26’ e al 28’ Mouton neutralizza un rigore a Fichera, che poi si riscatta e trova il raddoppio. Al 55’ Santarelli riapre la gara dell’Usai ma il punteggio resta invariato fino al termine. Tre punti d’oro, in un confronto diretto, per la squadra romana. Come importante è stata la rimonta della Cavese di fronte a un buon Colleferro, che va avanti due volte con Di Mambro, una per tempo. Manni, Giacché e Krasniqui firmano il sorpasso. Tra i confronti diretti bella prova di carattere del Montespaccato, che passa con grande concretezza sul campo del Roccasecca: la compagine di Andrea Di Giovanni vince 3-1 e recupera una parte dei punti persi in quelle due domeniche in cui, tra mancata sorte e qualche errore, la contabilità non tornava. Adesso la graduatoria dei romani concede qualche sorriso in più.

In this article

Lascia un commento