Vicovaro in rimonta, il Villalba allo sprint

234
234
Il Villalba guida il girone B con buona determinazione

Le prime due della classe Villalba (32) e Vicovaro (31) vincono seppur con storie differenti. I ragazzi di patron Scrocca e mister De Filippo superano in pieno recupero una Luiss in 10 per buona parte della ripresa, grazie a un eurogol di  Petrucci (91’). E’ stata una partita maschia, vera, tra la capolista, che conferma qualità, senso pratico e cinismo, e una Luiss (17) che non molla mai. E’ stato il Villalba a passare in vantaggio con Belfiori al 29’, a cui replicavano i padroni di casa al 45’ con De Vincenzi. Nella ripresa, dopo tanto lottare, quando ormai la gara sembrava terminare sull’1-1 arriva il gol dell’esterno d’attacco rossoblù. E’ stata la più immediata delle risposte, quella della prima della classe perché il Vicovaro ha espugnato il difficile campo della Vigor Perconti in rimonta; i romani venivano da una serie positiva di 8 turni, con 5 vittorie (3 di fila) e 3 pareggi. Primo tempo con la Vigor pericolosa in diverse circostanze e un Vicovaro che controlla e che, di tanto in tanto, si fa vedere in avanti. Nella ripresa Borgia (10’) illude i padroni di casa siglando il gol del momentaneo vantaggio a cui rispondono Di Mugno su rigore (20’) e Neri (25’).

Non perde ulteriore contatto dal duo di testa il Fiano Romano (29), che supera in trasferta il Guidonia per 2-1. Un gol per tempo, per i ragazzi di Antoniutti, siglati da Pangalozzi (45’) e il solito Pangrazi (68’): arriva tardi la rete di Narcisi (91’).

Non è da meno la Pro Roma (28) che espugna lo stadio San Lorenzo, vero fortino per i giocatori sublacensi, dove solo il Cantalice ha saputo conquistare i 3 punti. Apre le ostilità Corigliano (12’) portando avanti i romani, raddoppia Acchrachi (65’), prova a riapirre tutto l’illusorio gol di Basilico (70’, rigore).

Non demorde la Maglianese (27) che batte un inconcludente Salto Cicolano e mantiene la scia di chi la precede. Ci pensa Di Gennaro (26’) a rompere gli equilibri, raddoppia Poggi in pieno recupero (91’).

Vittoria sonante del Sant’Angelo Romano (26), che rifila 5 reti alla Castelnuovese (16), giunta alla quarta sconfitta stagionale in casa, seconda consecutiva. Il gol di Lanatà (46’ primo tempo)ha illuso la squadra flaminia, che poi subisce la veemente reazione del Sant’Angelo. Pareggio di Alberghini (55’), sorpasso di Deodati (70’). Arrotondano Centanni (80’ e 88’) e Neroni (92’).

Pareggio esterno in rimonta per il Morandi (18), che sotto di due reti all’intervallo sul campo di Licenza (15), riesce nell’impresa di rimettere in sesto un incontro che sembrava rovinato. Apre le marcature Scipioni (30’), raddoppia Tani (40’) per il 2-0 parziale in favore dei tiburtini. Nella ripresa un Morandi trasformato, complice un Licenza forse pago del doppio vantaggio, porta la gara alla rimonta con Cannone (24’) e Arduini (28’), che fissano il risultato sul 2-2.

Vittoria in rimonta di produttiva e redditizia  importanza  per l’Ostiantica (13), che batte il fanalino di coda Cantalupo (7) e aggancia il Guidonia, oltre ad avvicinare il Salto Cicolano, ora distante 2 punti. Inizia male per i lidensi, che al 22’ si ritrovano sotto di un gol frutto di una iniziativa di Melchiorre: nella ripresa i bianco-neri in 60 secondi, con Martini (22’) e Alesi (23’) ribaltano tutto. Il ghiaccio che attanaglia l’Italia ferma Spes Poggio Fidoni (15) e Cantalice (20) che non giocano l’atteso derby del Reatino.

Il prossimo turno il 16°, il penultimo del girone d’andata, vedrà Villalba e Vicovaro impegnate in casa in gare sulla carta facili, con Spes Poggio Fidoni e Ostiantica. Di tutt’altra difficoltà per il Fiano Romano le vicende da incrociare con la Maglianese.

Domenico Santucci

In this article

Lascia un commento