Vigor Perconti e Tor Tre Teste, giornata-no per le prime della classe

Sconfitte esterne per Vigor Perconti e Nuova Tor Tre Teste ma l'Accademia Calcio Roma non ne approfitta per accorciare

208
208
VIGOR PERCONTI BANDIERA

Vigor Perconti e Nuova Tor Tre Teste

la giornata-no delle prime della classe

Acuti di Certosa e UniPomezia

Perdono entrambe le prime due della classe, la Vigor Perconti e la Nuova Tor Tre Teste, entrambe per 2-1, rispettivamente con Certosa e Unipomezia Virtus. I calciatori azulgrana di Francesco Bellinati escono con 0 punti dal terreno di gioco di Via di Centocelle perché battuti al cospetto dei nero-verdi di Simone Lascaro, che sono andati in rete con Pratilo e Colagrossi, mentre è di Madonna la rete che dimezza lo svantaggio per la capolista.
Successo rocambolesco per l’Unipomezia sulla Nuova Tor Tre Teste, pur passata in vantaggio per primi. Ma i ragazzi di mister Recchia, nonostante abbiano giocato in 10 per gran parte dell’incontro, riescono a ribaltare il risultato trovando i tre punti con una splendida punizione di Cini per il 2-1 finale. Una vittoria che significa per i giovanotti del presidente Valter Valle il quarto posto.
Sul terzo gradino del podio c’è l’Accademia Calcio che impattando tra le mura amiche con il Latina Scalo, perde l’occasione di accorciare le distanze dalle prime due della classe: Morlacchetti con una personale doppietta consente ai romani di ribaltare il punteggio dopo il vantaggio pontino messo a segno da Mizzoni. Nel finale sarà Di Spirito, a regalare il pari all’undici di Caputi.
Sorpasso in classifica della Boreale Don Orione ai danni della Pro Calcio Tor Sapienza sconfitta superata nel confronto diretto di Via della Camilluccia con una rete di Campi, in una partita che la formazione di Paolini avrebbe dovuto chiudere salvando porta e risultato.
Dopo un periodo negativo torna alla vittoria la Virtus Nettuno Lido che esce dal terreno di gioco del Santi Michele e Donato con un risultato britannico; per i ragazzi pontini si tratta della quinta sconfitta di fila con la classifica che comincia a preoccupare.
Di grande importanza in chiave salvezza il successo dell’Itri, che s’impone con un rocambolesco 4-3 ai danni del Pomezia; un esito che permette ai ragazzi del presidente Picano di tirare un piccolo sospiro di sollievo.
Il turno odierno registra la vittoria esterna del Montespaccato sul terreno di gioco del Morolo, fanalino di coda; all’undici di Mauro Mancini basta una rete di Alzani per ottenere i tre punti e portarsi a +2 dalla zona-pericolo. Resta invischiato nella “bassa” il Colleferro, superato per 4-2 in casa del Dilettanti Falasche, con una situazione in graduatoria sempre più difficile, per i rosso-neri casilini, che vedono la zona-salvezza e permanenza nell’élite distante 10 punti.

In this article

Lascia un commento