La Vigor sale sull’8volante e prova la fuga

Goleada della capolista che rifila 8 reti al malcapitato SS Michele e Donato e approfitta del secondo stop consecutivo della Tor Tre Teste

183
183
VIGOR PERCONTI ALESSANDRO BARBARISI

Vigor Perconti sull’8volante e ora a +5

Vigor Perconti letteralmente devastante davanti al pubblico amico. I calciatori blaugrana guidati da Francesco Bellinati hanno sommerso il Santi Michele e Donato sotto una valanga di reti. Un 8-0 che non concede spazio a recriminazioni da parte degli atleti pontini che ora vedono la propria posizione in classifica farsi difficile. La partita si sblocca solo nel finale di prima frazione con le reti di Madonna al 41’ e Fratini, su rigore, al 45’. La capolista dilaga nella ripresa: all’11’ Madonna sigla la sua doppietta, un minuto dopo arriva il 4-0 di Colacicchi, e al 17’ Madonna cala il tris per il 5-0. Al 18’ Arduini chiude il set: tra il 38’ e il 43′ Venutolo renderà ancora più netto il risultato.

Il risultato ottenuto dalla Vigor Perconti sposa i suoi sogni di andare a chiudere la stagione regolare da prima eludendo il quarto di finale per il titolo con il clamoroso stop interno della Nuova Tor Tre Teste. La squadra romana di Via Prenestina cede al “Giuseppe Candiani” a un grande Dilettanti Falasche, e scivola a- 5 dalla vetta. Il primo tempo si è chiuso con un clamoroso 0-3 scaturito dalla personale doppietta di Di Marco e dalla singola rete di Matteo Della Santa. Nella seconda parte arriva la reazione dell’undici di Marco Mei, che recupera fino al 2-3 , con Di Giacomo e De Cicco, senza però evitare la seconda sconfitta consecutiva.
Sul terzo gradino del podio si fa sempre più minacciosa l’Accademia Calcio Roma. La formazione di Angelo Grande ha violato il “Caslini” di Colleferro per 4-1 portandosi, con una partita in meno, a 3 lunghezze dalla piazza d’onore. Sono stati proprio i rosso-neri a passare in vantaggio con Gagliarducci per poi subire il pari dei romani con Gerardo, prima del riposo. Il secondo tempo è appannaggio della squadra di Via Bufalotta che è la terza forza del girone. Sorpasso con un altro gol segnato da Gerardo; poi nel finale vanno in rete con De Persis e Guido, e il punteggio si dilata.
Al quarto posto ritroviamo la Pro Calcio Tor Sapienza vincitrice, all’inglese, sul fanalino di coda Morolo grazie alle reti di Mancuso, in apertura di ripresa, e di Valentini su rigore, in gol a un quarto d’ora dalla fine.
I ragazzi di Davide Guida appprofittamo dei risultati provenienti dagli altri campi con la Boreale Don Orione che non va oltre il risultato ad occhiali al “Comunale” di Via Varrone col Pomezia Selva dei Pini; e soprattutto della sconfitta a sorpresa, in particolar modo per il risultato, dell’Unipomezia Virtus a Montespaccato, surclassata 4-1. Eppure a segnare per prima è la squadra pometina e pontina, con Carlino, con Alzari grandissimo protagonista, autore del parziale pareggio, del momentaneo 2-1 e della quarta realizzazione romana. La terza era stata segnata da Giorgi, con la compagine di Mauro Mancini che incamera tre punti molto utili a meglio sistemarsi in graduatoria.

A braccetto a quota 32 troviamo Certosa e Virtus Nettuno: i nero-verdi di Simone Lascaro impattano per 1-1 al “Tiziano Righetti” di Latina Scalo mentre i litonarei di Anaclerio “Neno” Cesarini, con una rete per tempo, hanno ragione dell’Itri andando a segno con Vantaggiato e Monteforte su rigore.

Non c’è che dubbio. E’ un campionato capace di offrire molti spunti.

In this article

Lascia un commento