Rieti chiama, Albano risponde

Il Rieti resta in vetta dopo il 3-0 al San Teodoro ma l'Albalonga espugna Ostia e segue a un punto

75
75
RIETI CAMPIONE D'INVERNO

Sempre più emozionante la sfida al vertice tra Rieti e Albalonga che distano tra di loro appena un punto.
Netto successo per gli amaranto-azzurri di Carmine Parlato che s’impone per 3-0 ai danni del San Teodoro, ultimo in classifica con l’Anzio.
La capolista va a segno nella ripresa con: Dionisi che, dedica la rete alla mamma Nadia venuta a mancare ad ottobre, Marcheggiani e Cuffa.
Non molla di un millimetro l’Albalonga; i castellani di Marco Mariotti hanno violato l’”Anco Marzio” con un 3-1 rifilato a un’Ostia Mare che,aveva chiuso in parità la prima frazione di gara con una rete di Catese nel finale dopo che Falasca, al 14′ ( 2 minuti dopo il rigore parato da Giannini a Corsetti) aveva portato avanti gli ospiti. Nella ripresa la vice capolista andrà in rete ancora con Barone su rigore e Cissè centrando in tal modo la sesta vittoria di fila, la settima nelle ultime 8 giornate.
Cerca di tenere il passo lo SFF Atletico; la formazione di Raffaele Scudieri espugna il non comodo terreno di gioco del Budoni superando gli isolani di Raffaele Cerbone per 2-1; le reti per la terza forza del girone sono state siglate, entrambe nel primo tempo da Massella e Pippi mentre i padroni di casa hanno dimezzato lo svantaggio solo nel finale con Odianose.
Quarto posto in coabitazione per Latina e Trastevere entrambe in giornata negativa; i pontini di Carlo Pascucci non sono andati oltre al risultato ad occhiali, tra le mura amiche del “Francioni”, al cospetto del Latte Dolce di Sassari.
I capitolini di Aldo Gardini escono addirittura sconfitti dal proprio terreno di gioco con il Lanusei di Archimede Graziani in rete al 1′ e 4′ con Papini e Floris che hanno regalato ai tricolori il terzo successo consecutivo.
Dei risultati negativi delle quarte classificate ne approfitta il Cassino; l’undici di Corrado Urbano si porta a -1 dalla coppia Latina-Trastevere dopo il successo di misura, nel finale su rigore di Pintori con il Flaminia.
Perde l’occasione per avvicinarsi alla quarta piazza l’Aprilia; le “rondinelle” di Mauro Venturi impattano per 1-1 al “Franco Froghieri” di Nuoro con un botta e risposta tra il 10′ e il 12′ con Lazzazera che portava avanti i verde azzurri di “patron” Artedino e Bosi che rimediava subito dopo.
Vittoria esterna della Lupa Roma che viola il terreno di gioco del Tortolì; la squadra di Angelo Quinzi s’impone per 2-0 sulla terz’ultima in classifica con le reti di Svidercosschi al 23′ e di Bozzi appena due minuti più tardi.
Il pari di Monterosi tra i locali e l’Anzio non serve a nessuna delle contendenti: la formazione cara al presidente Luciano Capponi rischia ora di essere risucchiata nella zona calda della classifica mentre l’Anzio non riesce ad uscire dalla zona retrocessione diretta.

In this article

Lascia un commento