Un immenso Molon frena la capolista

Le parate di un Molon in giornata super e la rete di Angrisani nel finale frenano la capolista che ora sente sul collo il fiato di...

186
186
luciano Molon

OTTAVIA-ARANOVA 1-1

Ottavia: Seri 6, Coccitto 6,5 (dal 72′ Stante sv), Felici 6,5, Rosati 6,5, Amoroso 6, Cervini 6,5, Cesaro 6,5, Angeletti 6 (dal 93′ Pacetti sv), Emanuele Mancini 7, Ascione 7, Politi 6,5. A disp. Cappelletto, Galli, Viola, Fortes, Screponi. All Giuseppe Porcelli 6,5
Aranova: Molon 8, Urbani 6,5, Proietti 6, Mirko Mancini 7, Di Carlo 6,5, Commentucci 6, Morasca 6,5(dal 57′ Lucarelli 6), Filippi 6,5, Mariani 6 (dal 70’sv Campoli sv), Angrisani 8, Savarino 6,5. A disp.Tiozzo, Peluso, Scaccia, Bricca, Iezzi. All Emiliano Bernardini 6,5

Arbitro: Andriambelo di Roma 1

Reti: 21′ Emanuele Mancini (O), 89′ Angrisani (A)

Note: espulso al 78′ Campoli (A) per condotta di gioco violenta, ammoniti Amoroso, Cervini. Angeletti, Emanuele Mancini, Mirko Mancini, Di Carlo, Commentucci, Filippi, angoli 4-2

Capolista bloccata sul pari interno dall’Aranova e braccata a 2 lunghezze dal Ronciglione.
E’ stata la rete, nel finale, di Angrisani e soprattutto le parate di un grandissimo Luciano Molon a fermare i calciatori di Porcelli.
A dir il vero la prima occasione è stata di marca ospite con Morasca che, con una bella conclusione dal limite, mandava il cuoio di poco alto sulla traversa.
Al 15′ ancora Aranova pericoloso ma Angrisani non vede un compagno libero in area e l’azione sfuma con l’Ottavia che si salva in fallo laterale.
Al 17′ gran colpo di testa di Ascione da pochi passi e super parata di puro istinto da parte di Molon con l’esperto Mirko Mancini che allontana la minaccia quasi sulla linea di porta,
Al 21′ ancora Ascione protagonista con un rasoterra da posizione defilata e deviazione di piede del portiere ospite; dal conseguente angolo colpo di testa di Emanuele Mancini che manda la sfera in fondo alla rete per il vantaggio locale.
L’undici ospite si fa vedere in avanti al 33′ con Morasca che dal limite sfiora la traversa avversaria.
Poi al 42′ si ripete il duello Ascione-Molon, ancora una volta vinta dal portierone che ne respinge la gran conclusione dalla distanza.
Nella ripresa occasione per la capolista al 13′ con Politi ma il suo tiro ravvicinato è respinto ancora da un Molon semplicemente “ gigantesco”.
Al 33′ l’Aranova resta in 10 per l’espulsione di Campoli reo di una dura entrata su Angeletti a centrocampo, la decisione arbitrale scatena le proteste ospiti nei confronti del (forse) troppo severo signor Andriambelo di Roma 1.
Nonostante l’inferiorità numerica al 44′ la compagine di “patron” Schiavi trova la rete dell’ 1-1 in mischia con Angrisani che trova il varco giusto per superare l’incolpevole Seri.
L’Ottavia si riversa in avanti alla ricerca del nuovo vantaggio che non arriverà fino al triplice fischio del direttore di gara. Il vantaggio sul Ronciglione si assottiglia per la capolista mentre l’Aranova comincia a sognare visto che il terzo gradino del podio, utile per i play off, dista solo 4 lunghezze.

Per la foto di Luciano Molon si ringrazia www.asdaranova.it

In this article

Lascia un commento