Eretum-Cre.Cas. 2-2

97
97
Derby dalle molte emozoni, quello del "Fausto Cecconi"

Eretum pareggio sospirato al 95′

Il derby del “Cecconi” finisce 2-2

ERETUM-CRE.CAS. 2-2

Eretum: Alessandri, Baldinelli, Pasqui, Tomassetti (24’ st Bornivelli), Giustini, Razzini, De Marco, Mastrantoni (37’ st Cericola), Moronti, Mereu (24’ st Gori), Palmerini (26’ st Nanni). A disp. Munelli, Dioletta, Barbetti. All. Perrotti.

Cre.Cas. Sbraga, Cupelli (30’ st Bragalone), Giordano (35’ st Palmieri), Marini, Calabresi, Fiorentini, Palermo, Morici (43’ st Marchionni), Fischetti (21’ st Hrustic), Ortenzi, Bussi (49’ st Rulli). A disp. De Angelis, Marroni. Allenatore Scorsini

Arbitro Guerra di Venosa. Assistenti Caprari di Roma1 e Di Bella di Ostia Lido.

Note: ammoniti Giustini, Moronti, Sbraga, Fiorentini. Calci d’angolo: 4-3 per il Cre.Cas. Recupero: 5′ s.t.

Monterotondo (Roma) – Il derby Eretum-Cre.Cas. finisce in parità coi padroni di casa passati in vantaggio per primi e i rosso-blù di Palombara capaci di ribaltare il punteggio nella seconda parte, per poi essere ripresi sotto lo striscione d’arrivo.

I sabini prendono in mano il pallino del gioco fin dalle prime battute, contro un atteggiamento attendista degli eretini, che aspettano gli avversari per poi ripartire.

Al 7’ Bussi intercetta un passaggio e permette il contropiede che termina con la conclusione di Fischetti: palla che scheggia il palo. Al 9’ Marini sfoggia il tacco sul corner di Palermo e salva la porta Giustini, allontanando sulla riga. Alla prima replica (16′) un tenace Eretum passa: Moronti serve De Marco, che può arrivare a tu per tu con Sbraga e piazzare la sfera alle sue spalle per il vantaggio.

Il Cre.Cas. non ci sta e al 21’ va vicino al pareggio: passaggio preciso di Morici per Ortenzi che dal fondo elude un avversario e va al tiro rasoterra, deviato sul montante da Razzini. Al 33’, a parti invertite, Mereu allarga per De Marco, il cui mancino, insidioso, è spazzato lontano da Marini.

Se la prima frazione di gara si è chiusa con i gialloblù in avanti, la seconda si apre con l’1 a 1 ospite, realizzato al 7’ da Ortenzi, che con una splendida conclusione di prima intenzione non lascia scampo ad Alessandri.

All’11’ De Marco raccoglie la rimessa dal fondo di Alessandri, scivola sulla fascia sinistra e, da posizione defilata, tira senza trovare l’opportuna correzione dei compagni di squadra. Al 19’ si cambia fronte, con Palermo che batte una punizione dai 20 metri di destra verso il primo palo, dove spizza Bussi favorendo Marini, che con una zampata manda la palla in rete firmando il vantaggio: 1-2.

L’Eretum si fa avanti nei minuti successivi. Al 27’ De Marco crossa da sinistra e Moronti incorna prendendo male la mira; al 34’ è miracoloso, il salvataggio di Marini sulla linea sul colpo di testa di Pasqui.

I sabini mantengono intatto il risultato fino all’ultimo minuto di recupero, quando Moronti dalla destra crossa verso il secondo palo dove De Marco di testa (forse con una mano?) firma il definitivo 2 a 2.

E’ stato un derby capace di attirare molto pubblico, emozionare e divertire.

Veronica Casarin

In this article

Lascia un commento