Ostiamare battuta 2-1 nel derby con l’Atletico

La squadra di Fiumicino e Fregene rimonta il vantaggio firmato dal dischetto da Roberti

471
471

Ostiamare ripresa e superata

dopo il vantaggio firmato da Roberti dagli 11 metri

OSTIAMARE LIDOCALCIO – SFF ATLETICO 1-2

OSTIAMARE: Giannini, Sarrocco (47’st Olivetti), Colantoni, Bellini, Mazzei, Catese, Ferrari, D’Astolfo (37’st Calveri), Roberti, Attili, Proietti. A disp. Barrago, Belardelli, Maestri, La Rosa, Pedone, Dioguardi, Pellegrini. All. Greco.
SFF ATLETICO: Galantini, Pompei, Formisano (38’st Contucci), Sevieri, Campanella, Tortolano (43’st Perocchi), Rocchi, Tornatore (20’st Esposito), Di Emma, Marino (20’st D’Andrea), Massella (1’st Nanni). A disp. Mercadante, Pippi, Romano, Pugliese. All. Scudieri.
ARBITRO: Boscarino di Siracusa. ASS.: Licari di Marsala; Micalizzi di Trapani.
MARCATORI
: 14’st Roberti (rig., OM), 31’st, 35’st Nanni (SFF).

Una gara importante, ma 0 punti. Quando gira male, nel calcio, anche gli episodi vanno a sfavore. Come è accaduto all’Anco Marzio, con una generosa Ostiamare che si rende protagonista di una prestazione di grande spessore, sul piano tattico, e su quello della concentrazione difensiva. Ma che è costretta ancora una volta ad ammainare bandiera bianca contro lo SFF Atletico, che con la prodezza di Nanni, trova il punto del successo, dopo il dubbio rigore del pari, sempre trasformato dal numero 7 del Paglialunga.
Primo tempo molto tattico, con tanto pressing da parte di entrambe le formazioni, ma sostanzialmente zero tiri nello specchio. Nello SFF Atletico c’è l’ex Massella in attacco, che ad inizio ripresa cederà il posto a Nanni, decisivo poi nel prosieguo della sfida. Nell’Ostiamare torna a dirigere le operazioni, in mediana, il capitano D’Astolfo, con Catese e Mazzei di nuovo protagonisti dopo la giornata passata in tribuna per squalifica. Le uniche conclusioni arrivano con dei tentativi, un pò forzati, di Roberti, e in entrambe le circostanze la sfera finisce alta, mentre dall’altra parte Giannini è inoperoso, per merito della grande prestazione difensiva dei ragazzi di Greco, impeccabili.
Ripresa più emozionante, con le squadre che provano a vincerla. Soprattutto i biancoviola, a secco di successi da fine Gennaio, vogliono tornare al brindisi al più presto. Al 14′ il primo episodio importante: Sevieri commette, ingenuamente, una scorrettezza ai danni di Mazzei. Per il siracusano Boscarino, arbitro del match, è calcio di rigore. Dal dischetto, Roberti non sbaglia, siglando l’1 a 0 dell’ Ostiamare e il suo 17° centro stagionale. Ostiamare ben settata, che non concede quasi nulla agli avversari.
Fino al minuto 31, nel quale arriva un altro rigore, questa volta a favore della compagine di Scudieri. Dubbio, davvero dubbio, il contatto tra Sarrocco e Tortolano; non per l’arbitro però che ravvisa gli estremi per l’assegnazione del tiro dagli undici metri. Questa volta è Nanni a firmare il pari ospite con un tiro secco e preciso, sul quale nulla può Giannini. Alla prima chance creata l’Atletico trova il pareggio.
Ma la beffa, per una bella Ostiamare, è in agguato. A dimostrazione di un periodo davvero negativo. E così al 35′ sempre Nanni tira fuori il coniglio dal cilindro, scagliando una saetta da distanza siderale. La palla va a finire proprio sotto l’incrocio dei pali, rendendo vano il tuffo del giovane portiere lidense. Prodezza balistica del numero 7 ospite,  gol che di fatto chiude il match, nonostante il forcing finale dei ragazzi di Greco. Ostiamare punita davvero immeritatamente. Forza ragazzi, a Lanusei per ripartire da questa prestazione e cancellare, con forza e determinazione, questo periodo di difficoltà.

Riccardo Troiani

In this article

Lascia un commento