Ottavia da grande a Bomarzo firmato Ascione e Pacetti

La squadra di Porcelli gioca da grande e sfrutta la grande occasione: 2-0 a Bomarzo

316
316
Ottavia

Ottavia è la domenica decisiva? Con il successo di Bomarzo si sistema a 4 punti ma deve recuperare con la Pescatori Ostia

L’impresa della giornata è stata firmata dall’Aranova, capace di andare a vincere per tre reti a zero sul rettangolo di Ronciglione: non si erano lasciati bene, all’andata, perché il calcio di rigore che ha fruttato il pareggio ai rosso-blù fiumicinesi fu tutto tranne che limpido e solare, negli ultimi secondi della partita. Questa volta non bastava le tre assenze, a giustificare l’ennesima assenza collettiva mostrata dallo United, superato al 36’ per la prima volta da Mariani, che avrebbe firmato, al 17’ del secondo tempo, anche il punto dello 0-2. La terza rete la segna Savarino alla mezzora e per il Ronciglione è notte fonda.

Tutto questo ha incoraggiato la prima della classe Ottavia a metterci più concretezza, nella trasferta delle ore 16 a Bomarzo, perché la squadra di Pino Porcelli era ben consapevole di passare, in caso di vittoria, dal precedente punto di vantaggio agli odierni 4. Con un piccolo ma decisivo distinguo, connesso al recupero, prima o poi, da fare sul campo della Pescatori. E, in caso di successo, tenuto conto che i gialloverdi lidensi giocheranno la finale di Coppa soltanto il 13 maggio, contro il Montalto, i ragazzi dell’allenatore romano potrebbero salire a Ronciglione, per il confronto diretto previsto nelle ultime giornate, con un vantaggio oscillante dai 6 agli 8 punti. Intanto una gagliarda e pratica Ottavia è passata con una versione british a Bomarzo per 2-0, Ascione e Pacetti, entrambi a segno nel secondo tempo, e crea un altro importante breake, tra sé e le altre.

Beneficia dello scivolone del Ronciglione la Compagnia Portuale, che vince di misura sulla Pescatori Ostia, da una parte stanca, per l’impresa di Cantalice in Coppa Italia; dall’altra arrabbiata per il brutto arbitraggio dell’inefficiente Bartocci di Roma 2, che sta collezionando diverse domeniche mediocri, per essere gentili, su partite anche di una certa rilevanza in classifica. Nel finale ha scontentato ma di brutto, la formazione ospite per la mancata espulsione di un giocatore di casa, e le immagini televisive sono impietose, nei confronti dell’incerto direttore di gara romano. Che accompagna una topica clamorosa pure con una certa platealità nel gesticolare: tutto molto evitabile, vistoso errore compreso. Per la serie “smettetela di guardare troppa televisione”, se poi i risultati sono questi.

A parte gli errori del direttore di gara il gol da 3 punti per l’Armada Roja, un tempo invincibile, lo ha segnato Serpietri al 20’ della prima frazione.

Parecchia fatica ha dovuto fare il Fiumicino, per aver ragione (2-1) del Città di Cerveteri, andato in rete per primo con Giancecchi. Un rigore di Forcina a una manciata di minuti dalla fine, e un gol in Zona Cesarini, firmato da De Nicolò, hanno ribaltato il punteggio dell’incontro del “Pietro Desideri”.

L’altalena di emozioni è stata presente anche nel vivace match del “Campo Roma”, finito 2-2, tra il Grifone Gialloverde e la Vigor Acquapendente. Romani in vantaggio al 36’, gol di Abruzzetti, pareggio di Fanelli al 56’ e sorpasso di Romondini al 63’. La formazione di Gianluca Berruti questa volta deve rincorrere, e riesce nell’intengo al 65’, su rigore, con Cifani.

Per tornare a sorridere e vincere al Santa Marinella basta un golletto di Ferro, segnato al 6’, nella partita interna con l’Atletico Ladispoli: poi i padroni di casa avrebbero sciupato altre situazioni offensive.

Nelle altre sfide pomeridiane San Lorenzo e Accademia Calcio Roma hanno impattato a reti bianche mentre Maccarese e Montefiascone pareggiano 2-2. Il Montalto ha superato il Canale Monterano di misura, non senza fatica, per la mancata precisione in quanto costruito: poi al 71’ Manuel Vittorini ha firmato un importante successo per la compagine maremmana, probabilmente anch’essa strapazzata dalle vicende e gli impegni di Coppa. Si giocherà la finale contro la menzionata Pescatori. Due realtà del Girone A all’ultimo atto. Chi dice che sia un girone al di sotto degli altri, ora?

(ha collaborato Domenico Santucci)

 

In this article

Lascia un commento