Capolista raggiunta nel finale

Il Rieti raggiunto nel finale al "Trastevere Stadium" l'Albalonga non va oltre allo 0-0. In coda torna a vincere l'Anzio

99
99
RIETI-SFF ATLETICO

Capolista raggiunta nel finale ma l’Albalonga s’inceppa

Pareggi per le prime due della classe Rieti e Albalonga, buono per la capolista amaranto-azzurra che, porta via un punto dal “Trastevere Stadium” subendo la rete del pareggio romano con Neri in pieno recupero, dopo il vantaggio a fine primo tempo con Biondi.
S’inceppa l’Albalonga che non va oltre al risultato a reti bianche al “Pio XII” al cospetto di un Flaminia che ottiene un punto più che prezioso in chiave salvezza.
Si allontana forse definitivamente dalla lotta promozione lo SFF Atletico che, nell’anticipo viene sconfitto a sorpresa dal Tortoli che, con il 2-1 ottenuto in rimonta,reti di Daniel Manca e Meloni, dopo il vantaggio tirrenico di Campanella, tiene accesa la fiammella della speranza di restare in D, magari anche tramite play out.
Come già detto il Trastevere ottiene un buon punto al cospetto della capolista; il pari arriva al 92′ per opera di Neri, un pareggio importante per mantenere il quarto posto dagli attacchi di un Latina che deve ancora recuperare ( lo farà il 4 Aprile) la gara con l’Albalonga.
Si allontanano dalle posizioni importanti della classifica Aprilia e Cassino: le “rondinelle” di Mauro Venturi impattano per 1-1 tra le mura amiche con il Latina, portandosi a 44 punti con Casimirri che al 60′ regala il pari ai suoi dal dischetto, dopo il vantaggio della compagine di Carlo Pascucci messo a segno da Tribuzzi nel primo tempo.
Malissimo il Cassino, per il sodalizio del presidente Rossi si può parlare di crisi visto che, dopo la rocambolesca e clamorosa sconfitta interna con il San Teodoro è arrivata anche quella al “Massimo Bruschini” di Anzio contro il fanalino di coda del campionato che non vinceva dal lontano 1 novembre quando s’impose di misura sul Budoni. Due partite nelle quali il Cassino avrebbe dovuto fare 6 punti, sulla carta facilmente, sono arrivate due sconfitte che hanno dato nuova linfa alle residue speranze delle avversarie incontrate.
Torna ad assaporare il gusto della vittoria (che mancava dal 14 gennaio) il Monterosi che s’impone per 2-1 sul Budoni con le reti di Crescenzo, nel primo tempo e di Costantini, nel finale, appena un minuto dopo che Lagzir aveva realizzato la rete del momentaneo pari isolano. Con questi 3 punti la formazione cara a “patron”Capponi si porta a 8 punti dal Tortolì, terz’ultimo.
Importanti anche i successi di Lanusei e Nuorese che si portano a braccetto a 27 punti e sarebbero proprio loro a disputare ora l’unico play out; le vittorie dei tricolori dei verde azzurri lasciano, per entrambi, aperta la porta della speranza di salvezza diretta.
La formazione di Archimede Graziani supera al “Lixius” l’Ostia Mare con re di De Montis in apertura di gara mente i barbaricini espugnano il terreno di gioco della Lupa Roma, con le reti di Palma e Cisse al 28′ e 29′.

In this article

Lascia un commento