Pro Calcio Tor Sapienza a due lunghezze dal terzo posto

Con le prime due della classe già promosse alle finali, la formazione del presidente Armeni tallona da vicino l'Accademia ancora scossa per lo 0-3 subito a tavolino

253
253
Il presidente Armeni con Stefano Volpe, d.s., e Mister Di Loreto (a sinistra)

Capolista esagerata contro il retrocesso Colleferro; infatti la Vigor Perconti infligge un pesantissimo 13-1 al Colleferro, penultimo in graduatoria ma con troppo distacco dalla quint’ultima per potersi giocare la permanenza ai play out. Il festival del gol per i blaugrana vede protagonista assoluto Taormina con un personale poker, le doppiette di Madonna, Arduini e Martellacci e le reti di Venutolo, Mascoli e l’altro Taormina hanno determinato questo passivo così umiliante per i rosso neri che hanno siglato la rete dell’orgoglio con Renzi.
Al secondo posto la Nuova Tor Tre Teste capace di espugnare il terreno di gioco della Virtus Nettuno Lido per 5-1 con le reti di De Marchis e Evora Barros nel primo tempo e di Cangianiello, Zanoletti e Valentino su rigore mentre, nel finale di prima frazione era stato De Falco a dare nuove speranze alla formazione di “Neno” Cesarini.
Clamoroso tonfo dell’Accademia Calcio Roma in quel di Itri; dopo lo 0-3 subito in settimana a tavolino per la gara del 14 ottobre scorso, la formazione di Angelo Grande subisce un sorprendente 4-1 da un Itri trascinato da un Gabriele Verrecchia in giornata strepitosa e autore di una personale tripletta, dopo l’iniziale vantaggio romano di La Posta; il 3-1 è opera di Di Fazio autore dell’assist per Verrecchia in occasione del 4-1.
A -2 dal terzo gradino del podio la Pro Calcio Tor Sapienza che espugna il terreno di gioco del Certosa con il più classico dei risultato scaturito dalla rete di Ghinassi e una sfortunata autorete della compagine di Simone Lascaro.
Vittoria esterna straripante per l’Unipomezia; l’undici di Recchia infligge al Morolo, fanalino di coda, uno 0-11 casalingo che si va a sommare alle ultime goleade subite dalla compagine della provincia di Frosinone arrivata suo malgrado a 125 reti subite.
Salvezza ottenuta dal Latino Scalo dopo il 3-0 a tavolino ai danni dell’Accademia Calcio Roma e la vittoria esterna ( 1-4) sul SS Michele e Donato, successo arrivato per le reti di Gianluca e Davide Greco e la doppietta di Gori mentre i padroni di casa la rete è di Michelazzo. Il Santi Michelem e Donato disputerà, con un solo risultato a disposizione, il play out ( l’unico del girone) in casa dell’Itri.
Chiudono il programma della penultima giornata il successo esterno del Falasche al Don Orione per 3-1 e il pareggio ad occhiali del “Comunale” di via Varrone tra Pomezia e Montespaccato.

In this article

Lascia un commento