Rieti sconfitto in casa Monterosi punti d’oro

Una rete di Lo Pinto mette k.o. la capolista, dietro l'Albalonga non coglie l'attimo facendosi imporre lo 0-0 casalingo

139
139
Il Monterosi ha faticato ma ha battuto 4-2 l'ostico San Teodoro

Monterosi punti d’oro a Rieti!

Risultato a sorpresa al “Manlio Scopigno” dove il Monterosi si è imposto di misura sulla capolista Rieti con una rete di Lo Pinto al 28′ della ripresa; la formazione cara a “patron” Luciano Capponi ha ottenuto 10 punti nelle ultime 4 gare disputate vedendo a un passo la salvezza.
Per il Rieti  di Carmine Parlato non è un buon momento, dopo il pari a reti bianche di Nuoro è arrivata questa sconfitta interna. Ma l’occasione non è stata colta al volo dall’Albalonga. Infatti l’undici castellano si è fatto imporre il risultato ad occhiali, tra le mura amiche del “Pio XII”, dalla Lupa Romak, portandosi a 4 lunghezze dal vertice. Un po’ troppi, a 3 giornate dalla fine della stagione.
Il terzo posto è sempre dell’SFF Atletico che esce sconfitto dal “Vanni Sanna” di Sassari per mano del Latte Dolce e vede allontanarsi, in modo praticamente definitivo, la possibilità di avvicinarsi alla piazza d’onore. Miglior approccio per gli isolani di Max Paba che sbloccano lo 0-0 al 20′ con Usai, raddoppiano con Scanu al 43′ della ripresa e subiscono il 2-1 di Tortolano un minuto più tardi.
Latina e Trastevere sono a braccetto al quarto posto: i neroazzurri pontini di Carlo Pascuccci superano nettamente il quasi retrocesso Anzio andando a segno con Cossentino e Olivera, rispettivamente all’8′ e al 39′ del primo tempo e, ponendo il sigillo sulla vittoria con Iadaresta nel finale della contesa.
Con questi 3 punti i pontini del capoluogo raggiungono in classifica il Trastevere che, due volte in vantaggio con una doppietta di Lorusso, si fa recuperare in entrambe le occasioni: la prima con un rigore dell’indimenticato ex Roberti, su rigore. Anche se al 27′ della ripresa se ne farà parare un secondo da Caruso. E nel finale il punto del pareggio arriva grazie a Bellini.
Occasione persa, l’ennesima di questa stagione, per il Cassino, per avvicinare le posizioni importanti della classifica; il sodalizio della città dell’Abbazia si fa imporre il pari casalingo dal Lanusei che guadagna un punto prezioso (per le posizioni ai play out) sulla Nuorese superata di misura a Budoni. La gara del “Gino Salveti” è stata sbloccato allo scoccare dell’ora di gioco da Masia, che portava avanti i tricolori di Archimede Graziani raggiunti, un quarto d’ora dopo da una rete di Abreu.
Per i bassifondi della classifica importante successo del Tortolì che, imponendosi per 4-3 sull’Aprilia, lascia accesa la debolissima fiammella della speranza di potersi giocare la permanenza in D agli spareggi. Buono, l’esordio del duo tecnico Todde-Murino, al posto del dimissionario Perra, grazie alle doppiette di Cocco e Palmieri mentre per le rondinelle le reti sono state di Fortunato e Bosi con il secondo autore di una personale doppietta.
Successo britannico del Flaminia sul San Teodoro con i gol di Carta e Macrì che consente ai civitonici di Vigna di guardare da vicino la permanenza in categoria: quella del “Turiddu Madami” era probabilmente l’ultima chiamata per accorciare le distanze dal tredicesimo posto per la formazione di Sanchez, ormai con più di un piede e mezzo in Eccellenza.
L’accennato successo del Budoni sulla Nuorese è stato ottenuto con una rete di Moro al 31′; una sconfitta pesante, per i barbaricini di Fabio Fraschetti, che perdono un punto dal Lanusei e così giocherebbe al “Lixius” il play out con un solo risultato a disposizione.

In this article

Lascia un commento