Artena a +2 in vista del confronto diretto di Ladispoli

I rossoverdi di Francesco Punzi regolano 2-1 la Valle del Tevere: Giuffrida riprende il Ladispoli negli ultimi minuti

230
230
VIS ARTENA I TIFOSI

Artena a +2 prima del confronto diretto di Domenica 22

La Vis Artena si riprende la vetta solitaria grazie alla vittoria per 2-1 sulla Valle del Tevere, e al concomitante pareggio del Ladispoli a Roma sul campo del Monte Grotte Celoni. Al “Carlo Panichelli” buon Ladispoli nella prima ora di gioco e tenace resistenza, per un tempo, dei ragazzi di Diego Leone, superati al 48’ dal guizzo di La Rosa. All’83’ è Giuffrida, a firmare il prezioso pareggio della compagine romana. Un favore alla classifica capitolina, per evitare calcoli insidiosi, quelli delle restanti giornate; e alla Vis Artena, che impiega un tempo prima di andare in porta con l’autorete di Nardi e il repentino raddoppio segnato da Rodriguez.

Domenica due delle tre grandi protagoniste stagionali saranno di fronte, allo stadio “Angelo Sale” dove Ladispoli e Vis Artena si giocheranno un’ampia fatta dei propri sogni e delle rispettive ambizioni. Con i ragazzi di Francesco Punzi che arriveranno in riva alla Via Aurelia con due punti su tre di vantaggio e quelli di Pietro Bosco che cercheranno di scordare di aver incassato il gol avversario in uno dei rari tiri in porta presi, come è accaduto in occasione della 30° giornata.

Nel giorno del compleanno del suo grintoso capitano, Simone Calabresi, il Cre.Cas., come suo qualche noto parsimonioso amico in comune (…) non fa il dovuto regalo al difensore centrale probabilmente più popolare del nostro movimento. E non va oltre l’1-1 al “Torlonia” perché al 67’ Francescangeli della Monti Cimini rimette a posto il minimo divario, cogliendo un punticino di speranza, per l’ultima in classifica.

L’Eretum continua a colorare il suo positivo torneo regolando per due reti a zero davanti al pubblico amico l’UniPomezia Virtus: ma oltre alla testa volta alla semifinale di ritorno di Coppa Italia contro la Vigor Trani, andata a reti bianche in terra di Puglia, vanno evidenziati i meriti della compagine di Monterotondo. La squadra di Fabrizio Perrotti ha segnato nei primi minuti con il difensore Razzini, e ha raddoppiato al 26’ con Gori. Al “Domenico Fiore” la Cynthia Genzano segna all’83’ dopo che al 75’, espulso Amico, la Lepanto Marino è rimasta in 10 contro 11, aggiudicandosi il derby castellano.

Si smuove il fondo della classifica, sia per l’1-1 dell’unica gara pomeridiana tra Tolfa e Real Monterotondo Scalo: sia perché in mattinata l’Atletico Vescovio riprende il gol di Dovidio, segnato al 10’, con Nolano (50’) e, all’ultimo sospiro, firma il punto del vitale 2-1 (95’) con Giuffrida, regolando la Boreale Don Orione.

Non si è fatta pregare, una generosa Pro Calcio Tor Sapienza, che, sotto di una rete, segnata da Gimelli con la deviazione di Ciampini al 15’, ha rincorso e ripreso con Barbarisi al 58’ il Civitavecchia. E la squadra di Stefano Volpe ha accarezzato in almeno altre quattro occasioni la possibilità di violare il rettangolo di gioco del “Giovanni Fattori”, fermata da un immenso Nencione, in almeno un paio di circostanze. Un punto che risulta molto utile, alle vicende di una squadra che sa di avere le potenzialità, per rimettere in discussione una graduatoria balorda.

Al “Felice Scoponi” eretini in rete per primi con Baldassi (40’), ripresi dal punto del pareggio, siglato da Spangoli all’86. Ma va rilevato che pochi minuti dopo il vantaggio ospite il Tolfa era rimasto in 10 per il “rosso” sanzionato a Cascianelli. Dall’ottica dello “Scalo”, dopo la grande impresa sulla Vis Artena, due punti sciupati.

In this article

Lascia un commento