Pro Calcio Tor Sapienza tanta semina ma è minimo, il raccolto…

Un grande Leacche, che para un rigore su due, e la sorte, si oppongono a una squadra volitiva e generosa

256
256

Pro Calcio Tor Sapienza, pareggio fatto di volontà

Pro Calcio Tor Sapienza-Grotte Celoni 1-1

Tor Sapienza: Somma; Notarnicola, Barbarisi, Cannizzo, Di Mauro; Santori, Amico (1’st Matteo), Barbetti; Barile (38’st Di Bella), Della Penna (43’st De Nicola), Camilli (47’st Modesti). A disp. : Cappa, Ciampini, Achilli. All. Volpe.

Grotte Celoni: Leacche; Tellone (22’st Marchini), Mancini, Menicucci, Scorzoni; Barbusca, Anastasio (22’st Barbaria), Provaroni (43’st Giuffrida); Giulitti (33’st Gallinucci), Muzzachi, Michettoni (22’st Di Pietro). A disp. Taddi, Quaresima. All. Leone.

Arbitro: Silvestri di Roma 1.

Marcatori: 29’pt Giulitti, 14’st rig. Barile.

Note: al 58′ è stato allontanato il tecnico del Monte Grotte Celoni, Leone. Espulso Matteo all’89° per somma di ammonizioni. Ammoniti Mancini, Scorzoni, Barbusca, Matteo. Al 73’ Leacche para un calcio di rigore a Barile.

Pareggio ricco di rimpianti per il Tor Sapienza contro il Grotte Celoni, in quello che era un vero e proprio scontro salvezza. L’esito finale accontenta gli ospiti, bellicosi e coraggiosi per tutti i novanta minuti, che con il punto preso al Castelli mettono praticamente al sicuro la permanenza in categoria. Dovrà invece ancora lottare il Tor Sapienza, che oggi si è divorata l’impossibile sotto porta contro una squadra organizzata e maschia.

Non si può certo dire che i giallo-verdi non abbiano approcciato bene l’incontro giocando in maniera divertente anche nella prima mezzora. All’8′ è clamorosa, l’occasione sciupata da Della Penna, che tutto solo davanti a Leacche, spedisce alto dopo il gran lancio di Pepo Barbetti. Tra il 20’ e il 28’ il Tor Sapienza arriva diverse volte davanti al portiere ospite, con Barbarisi bravo a inserirsi ma meno nel concludere.

Il Grotte Celoni, che fino a quel momento aveva tenuto botta, esce dalla tana al 29’ trovando un gran gol con Giulitti, che in area elude la marcatura di Santori e si gira incrociando un sinistro imparabile, per Somma. Il gol dei ragazzi di Leone scombina i piani alla Pro Calcio Tor Sapienza, che pur avrebbe meritato di stare davanti. Al 34’ altra occasione sbagliata da Barbarisi, che “cicca” il tiro davanti a Leacche su assist di Della Penna; lo stesso ex Roma scarica addosso a uno stoico Scorzoni la palla del pareggio a 4’ dal termine del primo tempo, con il centrale del Monte Grotte Celoni che si immola sulla linea.

Nella ripresa aumenta il nervosismo, i punti in palio scottano e, dopo un tiraccio di Camilli al 4’ e una conclusione potente di Provaroni all’8′, arriva il primo episodio della gara. Matteo, che ha spaccato la partita, con il suo ingresso, mette dentro un pallone intercettato da Provaroni: il mani sembrava attaccato al corpo, ma l’arbitro concede un rigore che Barile, freddamente, realizza per il pareggio giallo-verde.

Lì cambia la partita, perché la Pro Calcio Tor Sapienza torna a fare gioco: Camilli sciupa al 15’ a tu per tu con Leacche, mentre al 20’ è Menicucci, a sfiorare l’autogol sul cross insidioso del capitano giallo-verde. Al 26’ match ball per la Pro Calcio Tor Sapienza. Azione fotocopia al primo rigore: stavolta ci sono pochi dubbi, il “mani” di Scorzoni è netto ed il rigore solare. Ma nell’occasione Leacche ipnotizza Barile, parando il tiro, piuttosto centrale, tentato dall’esperta punta gialloverde.

La partita subisce un abbassamento del ritmo e delle emozioni in quanto la stanchezza e l’organizzazione difensiva delle squadre impediranno al pubblico di vedere altre occasioni. L’1 a 1 dà un punto, ma poco altro alla Pro Calcio Tor Sapienza, che mercoledì nell’infrasettimanale con il Monti Cimini deve assolutamente vincere.

Alessandro Bastianelli

 

In this article

Lascia un commento