Romulea ora il pensiero va al “Trofeo Elio Tortora”

L'allenatore della Romulea ha ripercorso la stagione ai microfoni di Radio Cusano Campus 89.1 FM: tessendo le lodi della Vigor Perconti finalista e dei suoi ragazzi

347
347
ROMULEA

Fabrizio Feroce, allenatore della Romulea, è intervenuto via radio

“Fiero di quanto fatto in campo e nei comportamenti”

Fabrizio Feroce, tecnico della Romulea semifinalista del Campionato Juniores d’élite, è intervenuto a Radio Cusano Campus 89.1 FM per raccontare la signora stagione vissuta dalla sua squadra. I giallo-rossi sabato scorso hanno perso solo dopo i tempi supplementari, in casa della Vigor Perconti, l’accesso alla finalissima. Ultimo atto che vedrà ancora di fronte i ragazzi di Francesco Bellinati contro quelli del Tor di Quinto allenati da Lorenzo Basili.

Feroce ha detto: “Capite che due partite finite al 120° minuto mi hanno tolto un po’ di voce. E’ stata una bella partita, degna di una semifinale regionale, con il risultato in bilico fino alla fine. Vista la caratura dell’avversario, devo applaudire la mia Romulea, che ha prodotto una prestazione ccezionale giocando a Calcio. Ed è stata una giornata sana, fuori come in campo e tra le panchine”. Ci tiene a sottolineare quest’aspetto perché, senza metafore, dice: “Il Calcio è come il Colosseo, che viene impiegato per dare il contentino alla gente. Nonostante la posta in palio fosse altissima, sei sempre in campo con dei ragazzi, e ci devi stare e restare entro certi limiti. Ed essere lucidi nei momenti che contano”.

La Romulea che torna a certi livelli è un bene, e per il movimento romano e per voi come società…

Feroce è diretto: “I ragazzi ci hanno messo tanta qualità, tanto cuore, e io mi dicevo che se partecipa qualcuno, tra gli altri, che ha vinto dei titoli italiani, e ci siamo anche noi, significa che anche noi abbiamo lavorato bene. Credo che il gap dell’abitudine a giocare a certi livelli sia stato colmato, da questo punto vista. Ci siamo riusciti, come Romulea, a rappresentare principi sani, così come la Vigor Perconti, che ha dimostrato tutte queste qualità, sia tecniche che per i comportamenti espressi”.

L’ultima domanda dallo studio Max Cannalire la pone sulle residue gare della stagione: “Ora pensiero alla Coppa Lazio-Trofeo Elio Tortora”…

Mister Feroce, con grande consapevolezza: “Dobbiamo cercare di fare bene perché l’abbiamo vinta, un anno fa. E quindi cerchiamo di continuare quel lavoro di crescita con un gruppo che non sta insieme solo da dodici mesi. Abbiamo la voglia di arrivare alla fine della stagione senza lasciare nulla di intentato”.

Giulio Dionisi

In this article

Lascia un commento