Villalba il sogno è realtà ora sei in Eccellenza

Flavio Prioteasa riporta i tiburtini del presidente Pietro Scrocca in Eccellenza dopo 17 anni di assenza

335
335
Villalba festeggia

Villalba un ritorno in Eccellenza

atteso 17 anni!

Il sogno è finalmente realtà: il Villalba (74) vola in Eccellenza dopo 17 anni: tanto era attesa, dal club di Renato e Pietro Scrocca, il successo del torneo di Promozione. Un club che ha vissuto anche in Serie D e che, con pazienza, ha lavorato su struttura, nettamente progredita, e settore giovanile.

La formazione tiburtina vince l’ultima partita di campionato e mantiene quel punto di vantaggio sulla Pro Roma (73) che permette a Iannotti e compagni di brindare al salto di categoria diretto. Contro la Vigor Perconti (61) basta un gol di Prioteasa (38’) segnato nel finale di primo tempo. Vigor in 10 per quasi un’ora, gli ospiti in lotta per la zona playoff ce la mettono tutta ma il Villalba è impeccabile, nelle retrovie come in mezzo al campo. Nel secondo tempo decisivo il salvataggio sulla linea di porta di Petroccia, sarebbe stato il pari per la Vigor con tutti i rischi che ne sarebbero potuti derivare. Per i ragazzi di Bellinati una sconfitta che costa il podio e l’uscita immeritata dalla zona spareggi.
Vittoria per 1-0 della Pro Roma (73) in casa ai danni della Maglianese (49), che lascia intatta quella minima ma decisiva differenza. Dopo un primo tempo terminato a reti bianche nella ripresa a sbloccare il risultato e sancire il definitivo 1-0 è Alfonsi dopo 8′ su rigore. Vittoria che permette ai ragazzi di Damiani di blindare il secondo posto. Il titolo e il passaggio diretto di sopra sono sfumati ma resta una stagione da incorniciare, per i romani. E ci saranno i playoff ad alimentare i sogni di accesso alla categoria superiore: avversario sarà il Real Cassino Colosseo. Per la matricola di Magliano Sabina una chiusura di stagione decorosa e una sconfitta indolore, con in campo tanti giovani.
Favola Sant’Angelo Romano (64): con la vittoria sul Morandi (40) arriva la terza posizione che vale i playoff. Accade tutto nella ripresa: ci pensano Centanni (10’) e Della Porta (30’) a firmare il 2-0 e a trascinare i tiburtini allo spareggio di Sora. Ai calciatori lidensi il play-out all’Anco Marzio dove ospiteranno il Licenza.
Chiusura di regular season per il Vicovaro (62) con goleada. A farne le spese la già retrocessa Castelnuovese (18). I ragazzi di Vicalvi chiudono la loro seconda stagione consecutiva in Promozione con una vittoria inutile, ai fini della classifica. Le reti di Maiorani (15’) e Botti (42’), difensore classe ’88 prima del poker di Trenta (10’). I gol di Neri (25’), Di Mugno (40’) e Curila (45’) chiudono i giochi. Da ricordare che il Vicovaro è stato protagonista e il maggiore antagonista del Villalba per ¾ di stagione poi una flessione ha relegato i tiburtini, anche semifinalisti di Coppa, fuori dalle posizioni utili per i playoff.
Con un sorprendente quanto perentorio 6-1 in quel di Fiano Romano (58) la Luiss (43) raggiunge, all’ultimo respiro, la permanenza in categoria senza ricorrere agli strascichi dei playout. Sono De Vincenzi (2 gol) Vilmercati (2 gol), Agostino e Bettoni, a regalare tre punti pesanti agli incerti romani. Per il Fiano Pangrazi è stato l’autore del gol della bandiera: partito con obiettivi di primato, di vittoria finale, la chiusura è da biasimare, quasi “disonorevole”.
Il Guidonia (42) batte la Vis Subiaco (47) ed è la migliore, di quelle che vanno a spareggiare. Si giocherà la Promozione in una sola partita per la terza volta negli ultimi 4 anni. Al 52’ rete di Massi e al 75′ quella di Narcisi, segnata di testa, su corner. Ora giocherà in casa con la Spes Poggio Fidoni.
Il Cantalice (45) finisce con un ko casalingo al cospetto di una Ostiantica (43) che con questi tre punti agguanta in extremis la salvezza diretta. Una sconfitta figlia di un’ultima parte di stagione non all’altezza della situazione. Dopo l’eliminazione dalla semifinale di Coppa Italia i biancorossi hanno staccato la spina pagando la stanchezza fisica e mentale della grande rincorsa in campionato. Decide Martini (85’) per i lidensi, quando tutto lasciava presagire al ricorso ai playout. La sua realizzazione manda in Purgatorio, almeno per una settimana, il Guidonia. Dove trova la Spes Poggio Fidoni (34), che vince a Corvaro col Salto Cicolano (43). I gialloverdi non senza sofferenze s’impongono 1-0 grazie alla rete di Brucchietti a 10’ dal termine.
Termina con una sconfitta casalinga il Cantalupo (18), che affrontava il Licenza (34), vittorioso per 1-0; esito che punisce oltre misura i sabini capaci di fallire le tante occasioni da gol create. Per la squadra dell’Alta Valle dell’Aniene ultima chiamata a Ostia.

I VERDETTI

Promossa in Eccellenza: Villalba Ocres Moca
Ai play off: Pro Roma (gara interna e unica con il Real Cassino Colosseo) e Sant’Angelo Romano (esterna e unica a Sora).
Retrocedono in 1° Categoria: Cantalupo e Castelnuovese
Ai playout: Guidonia-Spes Poggio Fidoni e R. Morandi-Licenza.

Domenico Santucci

In this article

Lascia un commento