Finalissima, ancora davanti Nuova Tor TreTeste e Vigor Perconti

Come un anno fa, Vigor Perconti e Nuova Tor Tre Teste si affronteranno nella finalissima che assegnerà il titolo di campione regionale. Blaugrana e rosso-blu accedono all'ultimo...

131
131
festa vigor

 

 

Vigor Perconti-Tor di Quinto 2-1

Vigor Perconti (4-3-3): Marchini; Turco, Pietrobattista, Fasolo (C), Valentini; Orsili, Santamaria, Giovannone (83′ Ruggiero); Piermarini, Finucci (75′ De Bellis), Coccia (47′ Savo). A disposizione: Pietrangeli, Delle Monache, Rossi, Zarola. Allenatore: Bellinati.
Tor di Quinto (4-3-3): Giudice; Mosesso (75′ Cirillo), Agresti, Celesti (C), Tartaglia; Grappasonni, Santori (79′ Schinaia), Trubiani (73′ Cruciani); Berardelli, Rapini (47′ Romano), Spizuoco. A disposizione: Vagnarelli, Testa, Tham Pape. Allenatore: Almanza (in panchina Pezzali).

Arbitro: Di Basilio di Roma 1. Assistenti: Camilli e Dante di Roma 1.

Reti: 37′ Coccia (V), 62′ Celesti (T), 72′ Orsili (V).
Note: Espulso al 75′ Tartaglia (T) per condotta di gioco violenta Ammoniti: Coccia (V) e Turco (V) per gioco falloso, Fasolo (V) per comportamento antisportivo.
Recupero: 0′ pt, 4′ st.

Quinta finale nelle ultime nove stagioni per la Vigor Perconti, che batte 2-1 il Tor di Quinto e guadagna l’accesso alla finalissima di Montecompatri dove incontrerà la Nuova Tor Tre Teste nel remake della finalissima regionale di dodici mesi fa. Al Vigor Sporting Center è gara vera, con i blaugrana intenzionati a riscattare le ultime due uscite casalinghe, entrambe terminate con una sconfitta, e gli ospiti pronti a bissare il successo della formazione Juniores, reduce dalla vittoria di qualche giorno fa ai danni della stessa Vigor Perconti, nella finale di categoria.
Bellinati si affida al tridente Piermarini-Finucci-Coccia, con Orsili e Giovannone interni di centrocampo. Dall’altra parte, Pezzali punta sulle fiammate degli esterni Berardelli e Spizuoco, coadiuvati dall’unica punta Rapini. La prima frazione è tutta a favore dei padroni di casa, che vanno vicini al gol in due occasioni, prima con Giovannone, che conclude a lato dopo una bella azione personale, e poi con il colpo di testa di Coccia. Al 33′ l’esterno blaugrana va in rete, ma la sua esultanza viene bloccata dall’arbitro, il quale, seppur con qualche secondo di ritardo, fa notare al classe 2001 che in precedenza il pallone aveva oltrepassato la linea di fondo.
La gioia del numero 11 è solo rimandata di quattro minuti, dal momento che sugli sviluppi di un calcio di punizione di Giovannone, è proprio Coccia ad avventarsi per primo sulla respinta di Giudice: 1-0 Vigor e quindicesimo gol stagionale per l’attaccante della società di Colli Aniene.
A inizio ripresa Savo e Romano subentrano rispettivamente a Coccia e Rapini. Il Tor di Quinto alza finalmente il proprio baricentro e, dopo un’azione pericolosa di Berardelli e un diagonale impreciso di Spizuoco, trova al 62′ la rete dell’1-1 con un imperioso stacco di testa di capitan Celesti, difensore col vizio del gol (ne aveva siglati ben cinque nella regular season).
Il pareggio dura però appena dieci minuti, perché al 72′ Orsili si mette in mostra saltando due avversari e fulminando Giudice con una conclusione eseguita con la punta del piede. La magia del centrocampista spegne le speranze del Tor di Quinto, che tre minuti dopo perde Tartaglia, espulso dal direttore di gara per una brutta entrata ai danni di Turco. Nonostante l’inferiorità numerica l’ultima occasione capita agli ospiti, ma il portiere Marchini, all’85’, si dimostra lucido chiudendo lo specchio a Celesti.

Nuova Tor Tre Teste-Certosa 2-1 dts (1-1)

Nuova Tor Tre Teste: Lori, Nastasi (49′ Impallomeni), Albanesi, La Vecchia (58′ Marcello), Ciambellari (58′ Oi), Santoni, Belletti, Mattei, Reale (88′ Parisi), Felici, Fazzello (74′ Bravin). A disposizione: Maltempi, Bucur. Allenatore: Corsi.
Certosa: Cavolata, Di Mario (62′ Latrofia), Toti (69′ Pepe, 82′ Liberotti), Fasanari (73′ Ranalli), Gjeka, Olufemi, Santucci, Giuliani (62′ Ferrara), Demofonti, Simeoni (88′ Polinari). A disposizione: Grani. Allenatore: Torretti.

Arbitro: Nicotera di Aprilia.
Reti: 35′ Demofonti (C), 60′ Marcello (N), 91′ rig. Impallomeni (N).
Note: espulso Ferrara al 91′ Ammoniti: Di Mario (C), Fasanari (C), Toti (C), Mattei (N), Bravin (N)
Recupero: 1′ pt, 4′ st, 0′ pts, 3′ sts. al 65′ Felici (N) sbaglia un calcio di rigore.

Nell’altra semifinale, la Nuova Tor Tre Teste ha superato 2-1 il Certosa dopo i tempi supplementari. I rosso-blu, in svantaggio all’intervallo per un gran gol di Demofonti, hanno realizzato la rete del pareggio con Marcello al 60′, completando la rimonta nell’extra time grazie al calcio di rigore di Impallomeni, al minuto 91. Nulla, stavolta, ha potuto fare Cavolata, il portiere del Certosa che dopo aver respinto il penalty di Maratea, nel derby contro l’Atletico 2000 di domenica scorsa, quest’oggi era riuscito a ipnotizzare, nel corso del secondo tempo, anche il capocannoniere del girone B Mattia Felici. Per la Nuova Tor Tre Teste si tratta della terza finale consecutiva, dopo quelle perse contro Romulea, nel 2016, e Vigor Perconti, nel 2017.

Paolo Gaetano Franzino

In this article

Lascia un commento