Nuova Tor Tre Teste in vetta, al terzo tentativo sul breve

Prova di grande sostanza di una squadra ripresa all'imbocco del rettilineo finale; ma capace di sprintare ancora!

253
253
Nuova Tor Tre Teste finalmente in vetta, dopo due tentativi nefasti

Nuova Tor Tre Teste campione

Albanesi-gol all’ultimo minuto

 

Nuova Tor Tre Teste-Vigor Perconti 2-1

Nuova Tor Tre Teste (4-3-3): Lori; Belletti (67′ Nastasi), Ciambellari, Santoni, Albanesi; Mattei, Impallomeni, Marcello; Reale (83′ Bravin), Fazzello, Felici. A disposizione: Santilli, Parisi, La Vecchia, Oi, Bucur. Allenatore: Corsi.

Vigor Perconti (4-3-3): Marchini; Turco (49′ Delle Monache), Pietrobattista, Fasolo, Valentini; Orsili, Santamaria, Giovannone (57′ De Bellis); Piermarini, Finucci, Coccia (41′ Savo). A disposizione: Pietrangeli, Rossi, Iorio, Ruggiero. Allenatore: Bellinati.

Arbitro: Sig. Conte di Ciampino. Assistenti: Sigg. Pepe e Di Fausto, entrambi della Sezione AIA di Ciampino.

Reti: 25′ Marcello (N.T.T.T.), 76′ Savo (V.P.), 82′ Albanesi (N.T.T.T.).

Note: ammoniti Santamaria (V.P.), Impallomeni (N.T.), Piermarini (V.P.) e Mattei (N.T.) per gioco falloso, Orsili e Finucci (V.P.) per proteste. Recupero: 2′ pt, 4′ s.t.

 

Con un gol di Alessandro Albanesi al minuto 82 la Nuova Tor Tre Teste riscatta le sconfitte degli ultimi due anni e si laurea campione regionale nella categoria Allievi d’Elite. Il terzo tentativo è quello buono, dunque, per la società di Via Giuseppe Candiani, costretta ad arrendersi alla Romulea nella finale del 2016 e alla Vigor Perconti la scorsa stagione. Stavolta l’epilogo è diverso: a sorridere sono infatti i ragazzi di Emiliano Corsi, bravi a sovvertire i pronostici, che davano favoriti i campioni in carica. E, sopratutto, a reagire immediatamente una volta subita la rete del pareggio di Savo.

Al Monte Compatri Sporting Center il tecnico blaugrana Francesco Bellinati conferma l’undici di partenza visto contro il Tor di Quinto, mentre Corsi dà fiducia dall’inizio a Impallomeni e Marcello, tutti e due in gol con il Certosa, dopo essere subentrati nella ripresa. Entrambi gli allenatori puntano, in particolare, sulla forza dei rispettivi tridenti offensivi: 36 gol stagionali per Piermarini-Finucci-Coccia, addirittura 45 per Reale, Fazzello e Felici.

La prima grande occasione arriva al quarto d’ora del primo tempo: Coccia si accentra e col destro sfiora il palo alla sinistra di Lori. Al 20’ Finucci vede l’estremo difensore rosso-blu fuori dai pali e tenta di beffarlo con un pallonetto che finisce alto. Nel miglior momento dei ragazzi di Colli Aniene, ecco, però, l’1-0 della Nuova Tor Tre Teste. Fa tutto Maxim Marcello Foufan: prende palla, supera due avversari, entra in area di rigore e, con un sinistro millimetrico, non lascia scampo a Marchini, realizzando la sua quinta rete in stagione.

A inizio ripresa Bellinati inserisce Savo e Delle Monache al posto di Coccia e Turco. Tra il 10′ e il 12′ Finucci tenta senza successo di sorprendere Lori, mentre al 19′ è Savo a chiamare in causa l’estremo difensore avversario, bravo in seguito a deviare in corner un insidioso calcio piazzato del classe 2002 De Bellis. Alla Nuova Tor Tre Teste manca la precisione: i tentativi di Impallomeni e Reale, quest’ultimo al tiro dopo un grande assolo di Felici, terminano di poco a lato. Succede, al 36′, che Savo approfitti degli errori avversari per siglare il pareggio, arrivando per primo su un pallone vagante precedentemente calciato da Finucci e respinto da Lori.

Sull’1-1 saltano tutti gli schemi: sessanta secondi dopo il gol, la Vigor avrebbe addirittura un’occasione nitida per realizzare il 2-1 ma Savo, piuttosto che servire De Bellis, preferisce la soluzione personale sbattendo contro il muro rosso-blu. E così, al secondo minuto di recupero, sugli sviluppi di un cross dalla sinistra effettuato dall’onnipresente Marcello, il terzino Albanesi, di testa, firma la rete definitivo 2-1, mettendo la ciliegina su una prestazione personale già buona.

Si tratta del terzo titolo regionale, per la Nuova Tor Tre Teste, campione del Lazio anche nel 2010 e nel 2013 (sempre superando la Vigor in finale). Resta invece ferma ad una vittoria, la società presieduta da Maurizio Perconti, che perde un’altra finale dieci giorni dopo quella della Juniores con il Tor di Quinto.

Paolo Gaetano Franzino

In this article

Lascia un commento