Eretum mosaico interessante: i nomi

59
59
Eretum Calabresi

Eretum buon mosaico in via di definizione

Ci sono il nome del nuovo tecnico e di tre giocatori

di valore: uno per reparto, dalla difesa in via di potenziamento all’attacco

 

In vista della prossima stagione, lontana dalle luci dei riflettori, l’Eretum Monterotondo ha sciolto le righe giovedì a cena a due passi dalla piazza del Comune congedando, per una serena divisione delle strade, l’allenatore Fabrizio Perrotti. Il quale ha già fatto sapere con grande chiarezza che è il nuovo tecnico del Trastevere versione ambiziosa di Serie D.

Un clima di festa e di ringraziamento alla presenza delle autorità comunali, e di Dino e Athos Alessandri che, con lo storico dirigente Scatena, hanno voluto ringraziare tutti i collaboratori e i calciatori di una stagione decisamente positiva, che a Monterotondo non si registrava da parecchio tempo.

La piazza eretina, un tempo in Serie D, vorrebbe restare in maniera continua nella alta borghesia del Girone A di Eccellenza provando la strada delle ambizioni; da percorrere, se possibile, con una profonda dovizia di particolari, nella costruzione della prima squadra. Senza dimenticare che, buoni numeri a parte, al “Fausto Cecconi”, hanno saputo lavorare sia sul serbatoio delle giovanili che nel calcio femminile.

Il prossimo allenatore sarà Claudio Solimina, anche se la lista di nomi non si limita a uno solo: si sono fatti quelli di Enrico Baiocco, Andrea Di Giovanni e Marco Scorsini. E, tra i calciatori, in lista di partenza c’è sicuramente Moronti e, testate le vicende di lavoro, probabilmente, anche Pascu.

Tra gli illustri arrivi il forte difensore e già capitano del Cre.Cas., Simone Calabresi, campione regionale Juniores del 2004 con la casacca del Tor di Quinto, Matteo Morici, giocatori di grande duttilità nel suo impiego. E Michele Gallaccio, legato all’ex tecnico dell’UniPomezia Virtus 1938, dalla vittoria del campionato stagione del Signore 2012, quando l’Unione Sportiva Palestrina, dopo 43 anni, tornò in Interregionale. Sono queste, alcune tessere, dell’interessante mosaico Eretum in via di definizione.

Gallaccio, letto il lancio dell’articolo, ci ha contattato smentendo un suo arrivo alla società Eretum perché andrebbe a Forano, seguendo quanto stanno mettendo in piedi Fabrizio Valentini ed Enzo De Santis in vista dell’anno prossimo.

In this article

Lascia un commento