Villalba pronti al rientro in Eccellenza, 17 anni dopo

Tanto è mancata, la società della dinastia Scrocca: ieri Renato e Mister Di Nitto, oggi Pietro

604
604
Villalba il presidente Pietro Scrocca

Villalba pronti al rientro in categoria

 

Dopo aver vinto lo scorso campionato di Promozione, con un solo punto ai danni dell’inseguitrice Pro Roma, la squadra guidoniana è tornata a frequentare il campionato più importante del Lazio dopo diciassette anni. Tantissimi.

Abbiamo chiesto al presidente Pietro Scrocca quale Villalba ci attende, alla ripresa, imminente, delle attività.

– Quali saranno le differenze di rosa rispetto alla passata stagione?
“Tra i giocatori più esperti ne abbiamo presi un paio dall’Audace: Nasti, il portiere, e Tassoni, un difensore. C’è il ritorno di Centanni a centrocampo, dopo l’avventura al Sant’Angelo Romano. Come centrocampista abbiamo aggiunto anche Ferrazzoli, classe 1995, preso dalla Boreale. Abbiamo aggiunto anche molti giovani. Siamo una realtà che punta principalmente a questo, senza fare spese eccessive per un singolo giocatore di categoria. I tasselli vanno costruiti con i giovani e così facendo crediamo di costruire la nostra identità di squadra”
– Dopo l’incredibile stagione passata, a quali obiettivi può credere questo Villalba?
“Il 30 Luglio inizierà il precampionato e cominceremo subito a lavorare. L’obiettivo è un campionato tranquillo, soprattutto per il futuro. Per questo puntiamo sui giovani, cercando di farli crescere. Molti in rosa sono proprio del comune di Guidonia Montecelio e questo è un ulteriore motivo di orgoglio. Vogliamo portare i buoni risultati di Juniores, Giovanissimi e altre compagini del settore giovanile al livello della prima squadra. Continuiamo sulla nostra strada, senza rivoluzioni”.

– Come hanno reagito l’ambiente, il pubblico e la città di Villalba, alle vicende della squadra? Attualmente è l’unica squadra di Guidonia a giocare in questa categoria.
“Bene. Una piacevole sorpresa è stato proprio il pubblico, chiaramente anche trascinato dai risultati ottimi della Promozione. Tutto questo è stato fondamentale per il morale della squadra e per far divertire chi viene allo stadio. Inoltre come dici tu, siamo la circoscrizione guidoniana con i migliori risultati e questo spingerà anche altri appassionati a venire a vederci, al di là delle rivalità comunali, in realtà poco accentuate”.

Il tecnico è Mauro Ferranti mentre il direttore sportivo è lo stimato Gianluca Angelucci. Un rientro apprezzato negli ambienti tiburtini, per il ruolo di direttore generale, è stato quello di Enrico Pagliaroli.

Giulio Dionisi

In this article

Lascia un commento