Il Riano prende il comando

La matricola tiberina, unica a punteggio pieno nel Girone B

371
371
33130982_820673474791269_5399133762086764544_n

Riano in testa a punteggio pieno: una sorpresa

Una giornata ricca di gol con 26 realizzazioni totali con la Tivoli protagonista assoluta con 8 reti realizzate. 4 le vittorie interne, Zagarolo, Fiano Romano, Tivoli e Cantalice, 2 quelle esterne, Riano e Maglianese, 3 i pareggi tra i quali uno a reti bainche.

C’è una sorpresa in testa al girone B, ed è il Riano (6). La matricola tiberina conquista il secondo successo grazie a una rete dell’esperto e prezioso Gatta, in gol al 51′. L’altro successo ottenuto lontano dalle mura amiche è quello della Maglianese, all’Angelucci sul Settebagni: decide un gol realizzato di testa da Altissimi al 35′. Tante le occasioni non finalizzate per raddoppiare. Soddisfatto mister Lucà: “Potevamo raddoppiare e ma siamo stati poco lucidi, sotto porta. Abbiamo rischiato nel finale ma fortunatamente sono arrivati i 3 punti.” Il Settebagni, ancora a quota 0, reagisce nella ripresa, nonostante abbia giocato in inferiorità numerica, vedendo infrangersi le proprie speranze sulla traversa colpita.

Vittoria traboccante della Tivoli Calcio (4) che in scioltezza supera 8-1 l’Accademia Calcio Roma. Una gara a senso unico sin dall’inizio tanto che già al 5’ Demofonti inaugura le marcature, trovando poi la doppietta personale nella ripresa (20’). Al 17’ il risultato è già sul 3-0 grazie ai gol di Chirico e Fiorini. Il 9 dei tiburtini si ripete 3 volte nel primo tempo (17’, 35’ e 43’) con Proietti (31’pt) che mette il sigillo con un tennistico 6-0. Nella ripresa Fiorini (35’) serve il poker personale e allo scadere arriva il gol della bandiera di Bussani (45’).

Vince nettamente l’Atletico Zagarolo (4) al cospetto di un Licenza (1) che si illude per il momentaneo vantaggio ad opera di Yari Nori (24’). Il pari è di Antonacci (35’) e poi i gol di gol di D’Ambrosi (55′) e la doppietta di Salvati. Alla prima in casa i prenestini non sbagliano calando un pesante poker.

Dopo il passo falso con il Sant’Angelo Romano dell’esordio, è venuto fuori il vero valore della truppa di Lillo, leonina contro l’ottima compagine allestita da patron Cristofari. Vicovaro (1) in vantaggio con bomber Pangrazi (75’), che si fa perdonare l’errore dagli 11 metri della prima frazione di gioco. L’esterno Neroni potrebbe chiudere la gara ma la sua mira è sbagliata. AL 95’ la beffa: su uno spiovente Compagnone realizza il gol del pareggio in nettissima posizione di off-side, segnalata dal guardalinee, e la rete è annullata. Tre minuti di valutazioni (!),  chiacchiere in mezzo al campo poi il guardalinee si dirige verso il centrocampo e l’arbitro concede la rete tra l’incredulità generale ivi compresa quella di mister Cangiano e dei suoi giocatori.

Il Fiano Romano trova il primo successo stagionale. I rossoblù battono in rimonta il Sant’Angelo Romano (3) che al Pertini si era portato in vantaggio con Fieni (2’) in avvio. I padroni di casa hanno il merito di non abbattersi raggiungendo il pari con Pangalozzi (32’). A metà ripresa Rinaldi firma il sorpasso e poi Pangalozzi mette il sigillo del definitivo 3-1.

Il derby del “Di Tommaso” tra il Passo Corese e Spes Poggio Fidoni, in una giornata di caldo torrido, vede la spartizione della posta in palio: 1-1, il risultato finale. Padroni di casa intraprendenti con gli ospiti che emergono alla distanza mostrando buone trame di gioco. Al vantaggio del di De La Vallée (24’) risponde Baginka (48’).

Negli incontri pomeridiani vittoria per il Cantalice sulla Vis Subiaco con il classico risultato all’inglese 2-0 firmato Beccarini (12’) e Monaco Di Monaco (17’). Per la Vis Subiaco un calcio di rigore neutralizzato dal portiere dei padroni di casa. Salto Cicolano-Giardinetti finisce come era iniziata: arriva il primo punto per gli equicoli al culmine di una gara avara di emozioni. Ad un primo tempo di leggera marca ospite nella ripresa i ragazzi di Gabrieli si fanno preferire ai romani. “Potevamo fare sicuramente meglio – afferma il vice allenatore Petrini del Salto –: non siamo entrati subito in partita per poi svegliarci nella ripresa. soddisfatto per il primo punto ma mi aspetto di più. Stiamo lavorando per migliorare”.

Domenico Santucci

In this article

Lascia un commento