Promozione, decisioni Giudice Sportivo: stangata Vicovaro

1348
1348
Vicovaro e Pro Roma prima della partita vinta dai giocatori giallo-rossi con una doppietta di Fiorini

Una vera e propria stangata per il Vicovaro, punito dal Giudice Sportivo dopo i fatti dell’ultima gara giocata dai verde-arancio contro il Palestrina. Complice la rete del definitivo 1-1 segnata dagli ospiti al 95′, convalidata dal direttore di gara Ferruzzi nonostante il parere avverso del guardalinee, al Tancredi Berenghi si è scatenato il putiferio, con la terna arbitrale insultata dai dirigenti della formazione padrona di casa e successivamente colpita dai tifosi, prima con delle bottiglie vuote, poi con calci e pugni.

In virtù di questi fatti, la società di via Don Angelo Francorsi è stata punita con le squalifiche dell’allenatore Lillo, fermato per due giornate, dei dirigenti Alviani e Crielesi, inibiti rispettivamente fino al 30 novembre e al 28 settembre, e del massaggiatore Mazzoni, anch’egli fino al 28 settembre. Inoltre, il Vicovaro dovrà disputare le prossime tre gare casalinghe in campo neutro.

A seguire tutte le decisioni del Giudice Sportivo Ernesto Milia, assistito dal rappresentante AIA Romano Caltagirone.

Promozione, le decisioni del Giudice Sportivo

Provvedimenti a carico di calciatori espulsi dal campo:

  • Squalifica per due gare effettive: Lisi (Anitrella), Filippi e Moretti (Aranova), Masciangelo (Pes. Ostia), Remondi (Aurelio Roma Academy)
  • Squalifica per una gara effettiva: Pirone (Alatri), Mastrantoni e Merolle (Anitrella), Bianchi e Scardini (Atl. Torrenova), Selva (Aurora Vodice Sabaudia), Ingiosi (Bomarzo), Montironi (Can. Monterano), Musi (Casalvieri), Moretti (Fiano Romano), Fanelli (Monte San Biagio), Amoroso (Pian Due Torri), D’Amato (Pontinia), Di Girolamo (Roccasecca), Capoccia e Iacovella (Santa Marinella), Ragaglini (Settebagni), Fia e Matrone (Terracina), Berisha (Vis Sezze)

Provvedimenti a carico di allenatori:

  • Squalifica per due gare effettive: Lillo (Vicovaro) per comportamento offensivo nei confronti della terna arbitrale
  • Squalifica per una gara effettiva: Benigni (Passo Corese) per proteste nei confronti dell’arbitro

Provvedimenti a carico di dirigenti:

  • Inibizione a svolgere ogni attività fino al 30 novembre 2018 per Alviani (Vicovaro) per aver rivolto alla terna arbitrale espressioni offensive e gravemente minacciose e proferito all’Assistente Arbitrale di colore frasi ingiuriose dal contenuto razzista
  • Inibizione a svolgere ogni attività fino al 28 settembre 2018 per Crielesi (Vicovaro) per comportamento offensivo nei confronti della terna arbitrale e Marteddu (Vis Sezze) per aver rivolto alla terna arbitrale un’espressione offensiva
  • Inibizione a svolgere ogni attività fino al 21 settembre 2018 per Tofanicchio (Montefiascone) per proteste nei confronti dell’arbitro

Provvedimenti a carico di massaggiatori:

  • Squalifica fino al 28 settembre 2018 a Mazzoni (Vicovaro) per comportamento offensivo nei confronti della terna arbitrale
  • Squalifica fino al 21 settembre 2018 a Di Stefano (Santa Marinella) per proteste nei confronti di un Assistente Arbitrale

Provvedimenti a carico di società:

  • Squalifica del campo di gioco per tre turni al Vicovaro, perché propri sostenitori inveivano nei confronti della terna arbitrale tentando di scavalcare la rete di recinzione senza riuscirvi per il tempestivo intervento della Forza Pubblica. A fine gara, mentre la terna arbitrale lasciava il terreno di gioco veniva attinta da numerosi sputi e colpita dal lancio di bottigliette di plastica vuote. In tale circostanza venivano rivolte a un Assistente Arbitrale di colore frasi ingiuriose di natura razzista. Nonostante la presenza della Forza Pubblica, un Assistente Arbitrale veniva colpito con un pugno alla tempia, l’arbitro e l’altro Assistente con calci alla schiena.
  • Ammenda di € 200 al Monte San Biagio perché propri sostenitori prima e durante la gara facevano scoppiare petardi di forte detonazione
  • Ammenda di € 150 al Montefiascone per indebita presenza nella zona degli spogliatoi di persone non autorizzate che insultavano gli Ufficiali di gara
  • Ammenda di € 150 al Città di Paliano perché a fine gara una persona qualificatasi come Presidente della società indirizzava all’arbitro frasi gravemente offensive
  • Ammenda di € 100 all’Anitrella per ritardata presentazione in campo
  • Ammenda di € 100 a: Atletico Lariano, Fonte Meravigliosa, Luiss, Palocco, Pian Due Torri e Real Latina per non aver ottemperato alla disposizione stabilita con il C.U. n. 25 del 30 agosto 2018

Le ammende dovranno essere versate al Comitato Regionale Lazio entro e non oltre il prossimo 27 settembre.

Paolo Gaetano Franzino

In this article

Lascia un commento