Pro Calcio Tor Sapienza occorre rimboccarsi le maniche

Dopo la battuta d'arresto interna con la Pro Roma la squadra gialloverde vuole ripartire

191
191
Pro Calcio Tor Sapienza-Cavese 0-0

Pro Calcio Tor Sapienza occorre rimboccarsi le maniche

La voglia di ripartire subito dopo il ko contro la Pro Roma, la consapevolezza di potercela fare credendo nei propri mezzi e nel lavoro. La Pro Calcio Tor Sapienza volge lo sguardo verso il week-end; ad attenderla c’è la Virtus Nettuno Lido, ferma a tre punti nel Girone B di Eccellenza, una lunghezza sotto la Pro Calcio Tor Sapienza, che viaggia a quota quattro.
A margine dell’amichevole con la Juniores del giovedì, mister Fabrizio Anselmi ha parlato del lavoro fatto in settimana per preparare la partita di domenica: «Vogliamo reagire subito. Contro la Pro Roma abbiamo pagato a caro prezzo alcune ingenuità: siamo stati leggeri nelle situazioni decisive, trovando, invece, una squadra molto brava a sfruttare
quelle situazioni tramite le proprie caratteristiche. Abbiamo analizzato gli errori e lavorato in settimana su quelli: i ragazzi hanno capito. Non butto via tutto, della partita di domenica scorsa – sottolinea l’ex calciatore del Sassuolo –; ad
esempio siamo soddisfatti di qualche aspetto, in particolare del gioco, nonostante il risultato negativo. Siamo una squadra molto giovane che deve far tesoro degli episodi negativi».
Anselmi individua nell’equilibrio e nel fattore mentale le chiavi per gestire un gruppo giovane: «Non dobbiamo andare sulle montagne russe: non ci si deve deprimere dopo una sconfitta, né esaltarsi troppo dopo una bella vittoria. Dobbiamo essere equilibrati e razionali nell’analizzare ciò
che abbiamo fatto bene e quel che invece c’è da migliorare».

Nonostante le assenze di Loria e Bernardi, appiedati per due turni dal giudice sportivo, la Virtus Nettuno Lido sarà un avversario impegnativo per la PC Tor Sapienza, come ricorda lo stesso tecnico gialloverde: «Sono una squadra che va in porta con molta facilità, hanno qualità importanti nella fase offensiva, sono veloci, ripartono bene negli spazi».
Anselmi sa quali sono le insidie principali della partita: «Dovremo stare più attenti e fare la partita non sugli avversari, ma su noi stessi: io spero di ritrovare la squadra che a tratti ho visto anche domenica scorsa, capace di giocare bene al calcio, ovviamente con più attenzione e maggior voglia di raggiungere l’obiettivo», chiosa il tecnico gialloverde.

Alessandro Bastianelli

In this article

Lascia un commento