Avellino successo in rimonta sull’Albalonga

I blasonati irpini concedono il bis superando i buoni biancoazzurri di Bruno Camerini

516
516
Ladispoli Avellino 1-4 Serie D

Avellino vittoria in rimonta sull’Albalonga

 

Si conferma l’Avellino di Archimede Graziani dopo il blitz del turno d’esordio allo stadio “Angelo Sale” di Ladispoli. I  “lupi” bianco-verdi ottengono i tre punti anche tra le mura amiche. Dopo aver chiuso il primo tempo in svantaggio, merito dell’Albalonga, in rete con Rénan Pippi, i quotati giocatori campani ribaltano tutto ad inizio ripresa con De Vena e Morero. I quali, in un paio di minuti, rifilano ai bianco-azzurri castellani un “uno-due” micidiale.

In vetta, a punteggio pieno, in compagnia del blasonato Avellino, troviamo Monterosi e Vis Artena. La compagine cara a “patron” Luciano Capponi si era imposta, nell’anticipo, su un Budoni capace di chiudere avanti di una rete, Farris, la prima frazione di gara, per poi subire la rimonta locale con Alonzi e Nohman. Per la cronaca nel primo tempo gli isolani avevano sfiorato il raddoppio in più di un’occasione frenati da un super Frasca, giocatore di grande qualità tecnica.
Vittoria esterna per la matricola assoluta Vis Artena: i ragazzi di Francesco Punzi espugnano il “Gino Salveti” di Cassino con un 2-1 rifilato all’undici di Corrado Urbano. Costantini in gol e Crescenzo, questi dagli 11 metri, hanno costruito la vitale e importante dote per la Vis Artena, riavvicinata soltanto dalla rete di Marcheggiani. Tre punti di grande sostanza e di rilievo, visto l’avversario incontrato.
A 4 punti la coppia sarda Lanusei e Latte Dolce: i giocatori tricolori di mister Aldo Gardini, dopo il successo esterno sulla Torres, impattano a reti inviolate con il Latina, autore di una falsa partenza con appena un punto racimolato in queste prime due giornate. La formazione sassarese, invece, ha superato nei minuti finali la Lupa Roma di Marco Amelia in un incontro disputato, come quello di Lanusei e Monterosi, nel pomeriggio di sabato.
Riscatto per Aprilia Racing Club, Ladispoli e Torres: successo netto per l’undici del presidente Antonio Pezone che, davanti al pubblico amico, supera nettamente l’Ostiamare con le reti di La Penna e Ruben Oliveira nel primo tempo, e quella di Vitolo, messa in porta nella prima parte della ripresa.
Bel successo in quel di Fregene per il Ladispoli: i ragazzi di Umberto Paris e Pietro Bosco hanno violato il “Paglialunga” superando l’Atletico con la rete decisiva di Camilli su rigore nel finale di gara. La cronologia degli eventi ha raccontato del gol di Zucchi, ripreso da Tortolano, nel primo pareggio di giornata, del nuovo vantaggio ladispolano, con De Fato, gran bel giocatore, e del rigore firmato da Tornatore per il parziale 2-2. Quindi il buon Camilli, anche lui dagli 11 metri, ha concesso il primo, bel sorriso interregionale al Ladispoli.

La Torres vince sul terreno di gioco del Flaminia, che non è compagine da sottovalutare, andando in rete con Ayo, poco prima dello scoccare dell’ora di gioco. Primo punto stagionale per Città di Anagni e Anzio, che muovono la classifica dopo le sconfitte nelle gare di esordio; punto importante per il morale, soprattutto dei secondi che riscattano parzialmente il 5-1 subito in casa dal Cassino. Pareggiano e si portano a quota 1 in graduatoria anche Castiadas e Trastevere: gli isolani di Max Paba chiudono in vantaggio il primo tempo con una rete di Masina per subire nel finale di gara il pari romano ad opera di De Cristofaro.

In this article

Lascia un commento