Sant’Angelo Romano rimonta su un Guidonia giù di forma

La compagine di Forti va sotto, sciupa un rigore ma gioca un signor secondo tempo

258
258
guidonia-sant'angelo

Sant’Angelo Romano, vittoria in rimonta nel derby tiburtino

GUIDONIA-SANT’ANGELO ROMANO 1-3

Guidonia: Maiellaro, Festa M (dal 55′ Talone), Festa S, Ciaraglia, Cicinelli, Mattia, De Angelis (dal 62′ Lori), Berardi, Toncelli, Saimon (dal 62′ Ugolini), Marroni (dal 67′ Graziano) A disp. Diofebi, De Santis, Castaldi All. Antognetti.
Sant’Angelo Romano: Himana, Cicchinelli, Marchini, Scepi, Mori, Vulpiani, Brighi (dal 80′ Alberghini), Aversa, Lupi(dal 70′ Cecchini), De Cenzo, De Cicco (dal 75′ Tucci) Adisp: Colasanti, Fieni, Bamba, Tranquilli All. Forti.

Arbitro: Moretti di Valdarno.
Reti: 4′ Autogol Mori (G), 46′ De Cicco(SA), 48’st De Cicco (SA), 91′ Autogol Cicinelli (SA).
Note: ammoniti Festa M. (G) e Cecchini(SA)

Il derby della Tiburtina finisce con un netto successo esterno per il Sant’Angelo Romano. Il Guidonia gioca bene solo per 45 minuti e crolla nel secondo tempo, spegnendo completamente la luce.
Inizialmente i giallorossi, oggi in divisa completamente rossa, giocano bene in verticale e segnano al 4′. Cross di Marroni e letale tocco di Mori, che segna al proprio portiere.

Il Sant’Angelo Romano organizza subito il contrattacco e all’8′ su calcio d’angolo si fa pericoloso di testa ma senza precisione La squadra ospite comincia a far vedere la superiorità tecnica e soprattutto fisica. Sulla fascia sinistra Brighi spesso e volentieri è pericoloso. Al 18′ il Sant’Angelo sfonda centralmente e ottiene un rigore. De Cicco però tira troppo centralmente ed è bravo Maiellaro a respingere.

Il Guidonia è sempre pericoloso in contropiede: al 26′ ha una grande occasione con De Angelis che avrebbe potuto e dovuto fare meglio, davanti al portiere. Il primo tempo si chiude con la squadra di casa due volte pericolosa: al 43′ con Toncelli e al 45′ con una veloce verticalizzazione, senza che i giallorossi trovino, tuttavia, il punto del raddoppio.

Nella ripresa la partita cambia completamente. Il Sant’Angelo prende coraggio e fa valere la sua superiorità. Il Guidonia si perde completamente e appare distratto in difesa e a centrocampo. Al 1′ del secondo tempo De Cicco pareggia la gara, approfittando di un errore di Mattia. Lo stesso calciatore ospite sigla il sorpasso sfruttando la lentezza del Guidonia, apparso in ritardo in fase di interdizione. In effetti sembra che soltanto il portiere Maiellaro alzi la voce, nel reparto difensivo, eccessivamente timido.

Nel Sant’Angelo ottima gara di De Cenzo, giocatore di grande talento e del capitano Aversa: sono loro, a prendere campo e a farsi notare più volte, all’8′ e al 17′. Le sostituzioni non cambiano il volto della gara ed il Guidonia appare stanco.

Il successo nel derby è stato importante, per il Sant’Angelo Romano, che vola nelle zone nobili di classifica, gettando, di contro, il Guidonia nei bassifondi della stessa.

Giulio Dionisi

In this article

Lascia un commento