Avellino solo in vetta, è l’inizio della fuga?

Gli irpini di Graziani espugnano Anzio e restano soli in vetta

182
182
avellino-serie-d

L’Avellino, dopo 3 giornate, resta solo in vetta; com’era facile immaginarsi gli irpini di Archimede Graziani, sono e saranno (probabilmente fino al termine della stagione) i padroni indiscussi di questo girone.

Una squadra costruita per tornare subito nei professionisti, quella che la società ha affidato alle mani del tecnico apuano ( nato a Carrara) e soprattutto con un bomber di razza come “Nando” Sforzini che, nell’odierno 3-1 di Anzio ha siglato una personale doppietta, dopo il vantaggio di Di Vena ad inizio ripresa; Artistico poco dopo la mezz’ora della stessa frazione ha provato a far rientrare i ragazzi di Volpi in partita senza riuscire nel difficile intento.
Solo, al secondo posto, a due lunghezze dalla vetta troviamo il Lanusei; i “tricolori” di Aldo Gardini salgono a 7 punti e dopo il successo esterno di Sassari con la Torres,il buon punto interno con il Latina, è arrivata la seconda vittoria consecutiva lontana dalle mura di casa; questa volta a farne le spese è stato il Ladispoli sconfitto all’”Angelo Sale” per 3-2 con Quatrana autore di una personale doppietta ( di Ladu il momentaneo 1-2) decisiva al contrario di quella di Cardella, utile solo ai tirrenici per limitare il passivo.

Dopo due successi di fila cade il Monterosi;la formazione di Mariotti subisce la rete da parte della Lupa Roma con Ansini nel finale di primo tempo,, nella ripresa avrà diverse occasioni per recuperare lo svantaggio ma il risultato resterà invariato e Marco Amelia con i suoi ragazzi festeggeranno la prima vittoria in campionato.

Cade anche la Vis Artena, sconfitta di misura all’”Anco Marzio” dall’Ostia Mare di Alfonso Greco in rete, poco dopo lo scoccare dell’ora di gioco, con Bertoldi. I bianco-malva cari al presidente Luigi Lardone riscattano la netta sconfitta di Aprilia che ha fatto seguito al successo interno all’esordio con il Castiadas. A 6 punti c’è anche il Cassino; i ragazzi di Corrado Urbano espugnano il terreno di gioco del Città di Anagni con il più classico dei risultati andando in rete due volte con Prisco nella prima frazione di gara, con questo successo l’undici del presidente Rossi riscattano la sconfitta interna di domenica con la Vis Artena.

Quattro punti per il Trastevere che ottiene la prima vittoria stagionale superando per 2-0 l’Aprilia Racing Club con le reti di Lucchese alla mezz’ora e di Lo Russo nei minuti finali della contesa;un bel regalo per mister Perotti che martedì ha compiuto gli anni. Albalonga e SFF Atletico pareggiano per 1-1con i locali avanti nei primi minuti di gara con Fatati e i tirrenici che impattano nel finale con Tornatore.

Pareggio con reti nel derby isolano tra Budoni e Castiadas che chiudono le loro fatiche sul 2-2: al 40′ Murgia porta avanti i locali, Mesina e Carrus nel finale di tempo ribaltano il risultato per l’undici di Paba ma i locali nella ripresa pareggiano con Spano.

Il Sassari Latte Dolce fa suo il derby notturno contro la Torres. Sartor al 5′ porta in vantaggio il Latte Dolce dal dischetto. Sarritzu gira in rete il gol dell’1-1 al 6′ della ripresa ma al 32′ il Latte Dolce segna il definitivo 2-1 al 32′ su punizione dal limite di Cabeccia. La Flaminia invece porta a casa da Latina un pari che vale oro per il morale e anche per la classifica. Le reti dell’1-1 del Francioni arrivano nella ripresa: al 19′ un colpo di testa di Cittadino porta in vantaggio i pontini, ma nei minuti di recupero Morbidelli pareggia i conti per la formazione civitonica con un gran gol dalla distanza.

In this article

Lascia un commento