Pro Calcio Tor Sapienza, l’amarezza di un rigore che non c’era

138
138

Pro Calcio Tor Sapienza, l’amarezza di un rigore che non c’era

Una gestione assurda degli episodi decisivi di almeno 2 ufficiali di gara su 3

Pro Calcio Tor Sapienza-Ottavia 1-1

PC Tor Sapienza (4-2-3-1): De Angelis; Stramenga, Marini, D’Astolfo, Santori; Marra, Minelli (82’ Montesi); Panella (58’ Graziani), Toracchio (65’ Ruggiero), Sarmiento (76’ D’Ignazio); Camilli (85’ Della Penna). A disp. Mattia, Joshua, Nargiso, Mancini. All. Anselmi.

Ottavia (5-3-2): Placidi; Coccitto (53’ Tiozzo), Battaiotto, Moauro, Cornacchia, Felici (55’ Mezzetti); Cervini, Battaglia (63’ Petrini), Marino; Rocchi, Leonardi. A disp. Seri, Giustini, Politi, Galli, Gargano. All. Porcelli.

Arbitro: Gentili di Foligno (4). Assistenti: D’Antoni di Ciampino (6) e Romagnoli di Albano Laziale (3).

Marcatori: 28’ Camilli, 71’ rig. Rocchi.

Note: espulsi al 74′ Santori e al 92′, entrambi per somma di ammonizioni. Ammoniti D’Astolfo, Moauro, Toracchio, Battaiotto, Cervini, Felici, Minelli, Santori.

Giornata storta, per la Pro Calcio Tor Sapienza, che disputa un’ottima prova contro l’Ottavia ma non riesce a portare a casa i tre punti per via di qualche episodio arbitrale avverso.

Al “Giorgio Castelli” è 1-1 fra la squadra di Anselmi e quella di Porcelli, Camilli apriva le danze nel primo tempo ma nella ripresa gli ospiti pareggiavano con un rigore molto dubbio, scaturito da un contatto avvenuto nettamente fuori dai 16 metri locali.

La beffa peggiore è che la direzione dell’arbitro, il signor Gentili di Foligno, priverà la Pro Calcio Tor Sapienza di Santori e D’Astolfo, espulsi entrambi per doppia ammonizione. Una punizione eccessiva per entrambi, come vedremo dalle immagini di One Television Canale 86 del digitale terrestre lunedì sera dalle 19 alle 20,30 (sul satellitare nazionale 828 e sulla Pagina Facebook Il Calcio di Max).

“Pronti? Via!” e la Pro Calcio Tor Sapienza prende subito il comando delle operazioni: al 4’ Sarmiento dà una gran palla a Toracchio che però si perde davanti a Placidi. Al 5′ ci prova anche Camilli senza fortuna.

Si gioca su buoni ritmi. L’Ottavia faceva densità davanti la propria area con 5 difensori, la Pro Calcio Tor Sapienza tentava di sbloccarla con i calci piazzati, ma il colpo di testa di D’Astolfo al 22’ si perdeva alto.

La prima occasione ospite arriva al 27’: la punizione di Cervini taglia a fette l’area ma nessuno intercetta. Poco dopo il gol del vantaggio giallo-verde: su un lancio profondo di Marini, Battaiotto si addormenta e rinvia addosso a Camilli, bravo a metterci il cuore ma soprattutto il piede. Deviazione vincente e Placidi scavalcato per l’1 a 0.

La risposta dell’Ottavia faceva paura. Al 30’ Rocchi rubava il tempo a mezza difesa e si involava a rete, ma a tu per tu con De Angelis, falliva il colpo del pareggio.

Ancora emozioni nel primo tempo. Ecco il primo episodio arbitrale: Panella entra in area al 35’, ruba il tempo a Coccitto e subisce una sbracciata: il fallo sembra esserci ma non per l’arbitro, che lascia proseguire, tra le grandi proteste dei giallo-verdi. I quali al 45’ vengono salvati da un Super-Alessio De Angelis, che respingeva a mano aperta il missile terra-aria scoccato da Marino. Si andava al riposo sull’uno a zero per la Pro Calcio Tor Sapienza.

Nella ripresa la gara proseguirà su buoni ritmi ma con poche occasioni. Al 16’ mischia in area della Pro Calcio Tor Sapienza: Rocchi e Santori vanno a contatto ma non c’è niente, la difesa allontana. Al 25’ ecco l’episodio che indirizza la gara: l’Ottavia ruba palla e lancia in verticale Rocchi, Santori entra sull’ex atleta del Ladispoli che, sì, va a terra, ma, come confermato dalle immagini, il contatto avviene al di fuori, dell’area di rigore della prima della classe. Non per il direttore di gara, che fra l’incredulità generale fischia un rigore assolutamente inesistente, assurdo. Dal dischetto Rocchi calcia bene e batte De Angelis facendo inferocire la tribuna del “Castelli”, anche per una esultanza non confinata al solo moto di gioia…

La Pro Calcio Tor Sapienza perde la calma, l’episodio fa perdere la dovuta tranquillità ai ragazzi di Anselmi: al 28’ un altro fallo costa il rosso a Santori, visibilmente innervosito. Al 32’ l’Ottavia va in gol con Rocchi ma con la bandierina di Romagnoli alzata per un netto fuorigioco (in un momento di ritrovata precisione, del modesto assistente dell’arbitro, n.d.r.).

Nonostante l’inferiorità numerica i giallo-verdi per poco non trovano il colpo del 2-1: al 34’ Placidi deve superarsi su Ruggiero deviando il tap-in sotto porta con la mano aperta. Nel finale viene espulso anche D’Astolfo, che riceve il secondo cartellino giallo.

Finisce 1-1. L’Ottavia ferma la Pro Calcio Tor Sapienza, che recrimina per la direzione di gara del mediocre Gentili; ma il secondo posto resta a cinque punti di vantaggio grazie al pareggio fra Audace e Pomezia nello scontro diretto del “Comunale”.

Direzione di gara imprecisa e troppo votata al protagonismo, “dote” di cui, francamente, non si sente il bisogno.

In this article

Lascia un commento