Pro Calcio Tor Sapienza danneggiata!

Un pareggio combattuto e inseguito, da una tenace Ottavia: ma la prima della classe subisce un rigore per qualcosa di accaduto fuori dalla sua area di rigore

240
240

Pro Calcio Tor Sapienza danneggiata!

Il rigore è stato dato dall’impreciso (e protagonista) arbitro Gentili di Foligno sotto gli occhi di un pavido e scarso assistente, Romagnoli, che si è ben guardato dall’intervenire nei suoi pressi per correggere un evidente errore

 

E’ stata la giornata dei pareggi. Il turno delle partite finite 1-1, ben 5, delle 8 di mattina. Ma parecchie emozioni sono giunte nel finale, quando l’Audace Genazzano ha accarezzato il colpo gobbo al “Comunale”, laddove già nella passata stagione era passata con un meraviglioso gol di Daniele Greco. La squadra di Genazzano va in rete con Tagliabue a una manciata di minuti dal 90° ma è stata ripresa per un leggero controllo difensivo, che ha fruttato il rigore, trasformato da Laghigna al 92°. Il che ha evitato al Pomezia di perdere le tracce della seconda posizione, a quel punto appannaggio di Audace e Arce, e alla Pro Calcio Tor Sapienza di guadagnare, per la seconda domenica di fila, un punticino solo tramite una “X”, cosa vissuta sette giorni prima.

La Pro Calcio Tor Sapienza prima in classifica fa bene a tenersi stretto quanto ottenuto con il gol di Camilli e difeso, con le unghie e coi denti con l’Ottavia, anche se a scapito di un insicuro direttore di gara di Foligno, tale Gentili, va detto, che il calcio di rigore segnato da Rocchi in realtà scaturisce da un fallo, immagini alla mano, avvenuto al di fuori, dei sedici metri giallo-verdi. E sono decisioni che, nella terza parte del torneo, hanno un loro peso, sulle vicende del primato. Perché senza quella rete ballerina oggi la squadra di Armeni e Anselmi avrebbe 7 punti di vantaggio, sul trio composto, dalle 12.50 odierne, anche dall’Arce, che ha vinto in rimonta al “Caslini” di Colleferro per 3 a 1. Apre Basilico su rigore (6’), pareggia La Rosa al 43’; tutto cambia, nel secondo tempo, al 23’, quando segna Iacob, e un suo gol era atteso, da qualche tempo. Chiude Pintore al 38’ per la gioia dei sostenitori giallo-blu.

Dalle retrovie emerge il Morolo, ora a 34, per effetto del gol segnato da Viola allo scadere, nell’1-0 scontato dal Lavinio Campoverde (29).

La Boreale rimonta il rigore segnato da Carnevali con un primo gol di Gambale: sorpasso firmato da De Marco e terzo gol siglato ancora da Gambale, nell’1-3 imposto a domicilio alla Vigor Perconti. Con questi tre punti la squadra di Leonardi e De Mattia si sistema a 31, in una graduatoria molto corta, lasciando la Vigor Perconti, ripresa a 27 anche dall’Itri, che ha pareggiato con il Sora (31), in piena bagarre, a tre mesi dal termine della stagione regolare. E pensare che i bianco-neri sorani avevano anche iniziato bene, sull’assist di Caio che già al 3’ ha spedito in porta Faiola, autore di un grandissimo gesto tecnico, che potrete ammirare oggi nel pomeriggio, dalle 19 alle 20,30, sul canale 86 del digitale terrestre, One Television, grazie ai colleghi di TeleGolfo (commento di Erasmo Lombardi). Pareggerà più avanti Onorato, per un punticino d’oro, per la compagine guidata da Giorgio Minieri.

Termina 1-1 allo stadio “Luigi Ariola” Cavese-Ausonia: ai caviselli non basta il rigore messo in porta da Giacché (37’) perché pareggia Monaco Di Monaco al 63’. E della squadra di Anelli e Gioia occorrerà tenerne conto, fino alla fine, a nostro avviso.

Nella partita dell’Ave Maria non riesce, il tiro da 3, alla Pro Roma, in rete con Nanni al 35’: pareggia per il Latina Scalo Aquilani al 53’, senza che le due pericolanti risolvano nella sola giornata numero 22 gli atavici problemi con l’aritmetica.

Nel pomeriggio la Virtus Nettuno si impone con un punteggio rotondo nei confronti del Grifone Gialloverde (4-1), e si mette a 35 punti, a una sola lunghezza delle tre seconde della classe, Pomezia, Audace Genazzano e Arce.

In this article

Lascia un commento