Atletico Vescovio vitale successo di misura

177
177

Atletico Vescovio vitale successo di misura

Romulea-stop!

 

L’Atletico Vescovio è solo in vetta, dopo la vittoria per 2-1 sull’Atletico 2000: il successo per i ragazzi di Ermanno Pansa porta le firme di Ingrosso, in rete nel primo tempo, e di Maiorino, in gol nel finale di gara dopo che Ceci, ad inizio ripresa, aveva siglato il momentaneo 1-1. Non è stato un successo facile, per i bianco-rossi che sono la vera rivelazione di un’intera stagione, al cospetto di un avversario ostico e tenace.

Che non sia un campionato facile lo dice anche la seconda sconfitta consecutiva patita dalla Romulea; la formazione del presidente Nicola Vilella cede di misura alla Virtus Nettuno, con la formazione tirrenica andata in rete con Picozzi. Per la compagine marina sono arrivati tre punti di platino, per la classifica, e per il morale, dopo il 2-7 subìto nel recupero con l’Itri. Con questa battuta d’arresto la Romulea viene raggiunta al secondo posto dal Tor di Quinto perché i vice-campioni d’Italia che hanno surclassato per 5-0 il Pomezia ultimo in classifica. Per i calciatori teverini le reti sono state firmate da Santori, Spizuoco, Berardelli, Acanfora e Consalvi.

Anche nell’ottica della quarta posizione finale, importante per partecipare al “Trofeo Elio Tortora-Coppa Lazio”, è capitato qualcosa di particolare. E’ stata fermata la Nuova Tor Tre Teste, in Via della Pisana, da un’Urbetevere capace d’imporsi per 4-3 sui romani prenestini. Questa sconfitta consente alla Lodigiani di raggiungere i giovanotti di Alessio Di Bisceglia al quarto posto, dopo il netto 7-0 inflitto all’Itri. Spoletini e Cusimano sono stati capaci di segnare due reti a testa, per la formazione di Caterino; le altre reti sono state messe in porta da Riolo, Trastulli e Di Fazio.

Nella prospettiva di restare nel torneo d’élite arrivano due vittorie “pesanti”, per l’Insieme Ausonia e il Latina Scalo. I ragazzi cari a “patron”Anelli s’impongono per 2-1 sull’Hermada, in una delicata sfida, tutta da raccontare. Segna Jallow, per l’unica realtà rappresentante della provincia di Frosinone. Pareggia Ghiraldo nei pressi dell’80. Ma, in pieno recupero è concesso un calcio di rigore, che Aversano trasforma nel secondo gol dell’Ausonia! Diversa la questione, nella partita del “Tiziano Righetti”, vinta 3-0 dal Latina Scalo sull’Almas Roma, con i calciatori pontini in rete con Sabbatini, Gatta e Cangianiello.

In fondo alla classifica vince l’Unipomezia che al “Maniscalco” s’impone per 4-3 sulla Fonte Meravigliosa portandosi dal penultimo al terzultimo posto. Sono stati 90 minuti ricchi di emozioni con Diana che porta avanti i ragazzi di Magrelli ma gli ospiti ribaltano con Barbuto e Boccalini. Gli effetti di questi due gol sono neutralizzati dal parziale 2-2, firmato ancora da Diana, prima che le squadre rientrassero negli spogliatoi. Ad inizio ripresa Fonte Meravigliosa di nuovo avanti con Volpe. Tutto deciso? No, perché Diana sigla la personale tripletta al 76′, e Scenna mette il sigillo su tre punti pesantissimi.

Alessandro Natali

In this article

Lascia un commento