Pro Calcio Tor Sapienza e Audace quando uno 0 a 0 è figlio di un buon calcio

214
214

Pro Calcio Tor Sapienza e Audace quando uno 0 a 0

è figlio di un buon calcio

Pro Calcio Tor Sapienza-Audace 0 – 0

Pro Calcio Tor Sapienza (4-2-3-1): De Angelis; Stramenga, Ruggiero, D’Astolfo, Santori; Marra, Minelli (59’ Graziani); Toracchio, Della Penna (82’ Maione), Panella (64’ Montesi); Camilli (89’ Di Giovanni). A disp. Mattia, D’Ignazio, Valentini, Mancini, Sarmiento. All. Anselmi.

Audace (4-3-1-2): Cardoso; Denni (82’ Falcone), Boninsegna, Cellitti, Giordano; Massimiani, Fortunato, Chiti (90’ Dioletta); Demofonti; Bianchi (69’ Renzi), D’Urso (75’ Benvenuti). A disp. : Michetti, Hoxha, Gasperini, Marchionni, Ciampi. All. Di Rocco.

Arbitro: Cappa di Cagliari. Assistenti: Peluso di Frosinone e Garcea di Roma 1.

Note: ammoniti Santori, Toracchio. Recupero: 1’, 5’.

Tante emozioni ma zero reti, nel big-match della nona giornata di ritorno: Pro Calcio Tor Sapienza e Audace divertono in campo ma il punteggio finale è zero a zero.

È stato un pareggio giusto, maturato fra due squadre che giocano un buon calcio. Le occasioni sono state tante, ed anche importanti, ma alle due squadre è mancato lo spunto vincente in zona-gol, l’episodio salvifico.

Formazione al completo per Anselmi, che conferma il 4-2-3-1 di Ausonia. Di Rocco ha fuori Tagliabue e i due centrali di difesa, Benedetti e Alongi; spazio al ’99 Cellitti in difesa, il modulo è il 4-2-3-1.

Più Tor Sapienza che Audace, nel primo tempo, con i giallo-verdi che attaccano subito a destra: al 5’ Camilli crossa dal fondo ma Minelli spara altissimo da ottima posizione. Al 14’ timide proteste della Pro Calcio Tor Sapienza per un sospetto “mani” di Giordano su un cross di Panella. L’arbitro Cappai di Cagliari fa proseguire. Al 16’ Camilli prova la magia da fuori, con un controllo fantastico e una botta mancina, che si spegne fuori.

L’Audace è comunque viva, e al 18’ per poco sfiora il vantaggio su un errore di Della Penna: Bianchi gli soffia palla e sorprende De Angelis con un pallonetto. La traversa dice no al classe 2000. È una gara bellissima! Al 26’ altro tentativo di Camilli, il centravanti si accentra alla sua maniera dalla sinistra e scarica secco un pallone che esce ancora. Al 40’ ancora rimpianti giallo-verdi: spunto di Minelli a sinistra che trova il fondo, velo di Camilli e botta di Panella, la coscia di Giordano salva un Cardoso ormai battuto, e su questa azione si andava al riposo sullo 0-0.

Nella ripresa le due squadre partono forte, ma alla lunga non riusciranno a mantenere i ritmi del primo tempo. Al 5’ è bravo De Angelis, a proteggere il primo palo sul tiro di Fortunato, bravo a inserirsi su uno schema da calcio d’angolo. Al 10’ è Della Penna, a provarci sul fronte opposto, e il tiro a giro finisce alto.

Al 15’ arriva l’occasione più clamorosa del secondo tempo: D’Urso scappa a sinistra e mette un pallone delizioso a Bianchi, il classe 2000 cicca il tiro da posizione perfetta.

Della Penna vorrebbe il gol, ma la sua girata è tanto bella quanto centrale al 19’. Nel finale le squadre sono stanche e l’unica emozione è un salvataggio di Ruggiero su Benvenuti, pronto a ribadire in rete una corta respinta di De Angelis.

Finisce 0 a 0. La Pro Calcio Tor Sapienza mantiene la vetta ma adesso Ausonia e Pomezia sono più vicine. Gran merito alle due squadre che anche oggi, con due belle prestazioni, hanno dimostrato che si può fare calcio in maniera…diversa.

Alessandro Bastianelli

In this article

Lascia un commento