Vigor, Settebagni e Campus Eur il giusto premio del campo

Vigor Perconti il giusto premio alla rincorsa. Campus Eur e Settebagni,la crescita fotografata dall'esito del campo

194
194
Vigor Perconti il giusto premio alla rincorsa
Campus Eur e Settebagni, la crescita fotografata dall’esito del campo

 

 

Tutto è stato deciso, nelle posizioni di vertice della graduatoria: la Vigor Perconti è ormai sicura – manca 1 punto per la matematica – del primo posto che porta direttamente alle semifinali per il titolo regionale; il Campus Eur e il Settebagni Calcio Salario sono arrivati matematicamente ai play-off. Il chiaro responso delle vicende agonistiche da una parte mette in evidenza la bontà societaria, tecnica, gestionale, atletica, della prima in classifica, che a lungo ha rincorso la Boreale Don Orione: dall’altra ha messo in mostra la qualità dei gruppi delle altre due realtà arrivate agli spareggi, alle finali, per il titolo d’élite. In particolare il Settebagni, che rappresenta la parte, minuscola, del più grande municipio d’Italia, e che, con un collettivo bene orchestrato, si accinge a dire la sua inizialmente contro una delle esponenti dell’altro raggruppamento. Non diverso il plauso del Campus Eur, seppur club operante su un bacino di utenza probabilmente più omogeneo, da Ponte Marconi verso l’Eur e verso il Centro di Roma, oltre alle zone limitrofe a quella del Tevere.

Impatta 1-1, davanti al proprio pubblico, la compagine blaugrana al cospetto del Certosa: rete di Piromalli rimessa a posto da Bonini per i neroverdi di Simone Lascaro. Il Campus Eur è uscito vittorioso dal derby con il Time Sport Garbatella: per la compagine del presidente Daniele Aprile le reti sono state segnate nel primo tempo da Rambaldo e Ciprianim nel finale di gara da Gingillo e lo stesso Cipriani, a rendere più largo il risultato. Il Settebagni vince 4-2 con il Città di Ciampino: i biancorossi di Via Salaria siglano due reti nei primi 15 minuti con Lucantoni e un rigore di Onorati. I ragazzi aeroportuali accorciano con Palermi e nella ripresa arrivano al pari con Ferri. Ci sarebbe stata una terza partita nella gara odierna, nella quale tale sforzo sarebbe stato reso vano dalle reti di Pauli e Cotugno, che regaleranno tre punti fondamentali ai ragazzi di Massimi.

Finisce al “Vittiglio”, il sogno play-off della Boreale Don Orione che impatta 1-1 al cospetto di una buona Pro Roma: sono proprio i giallorossi di Largo Preneste, i primi a passare in vantaggio con un rigore di Piccirilli nel primo tempo. La compagine di Marco Calcagni pareggerà nella ripresa con Iacomi.

Il Savio espugna il “Di Ianne” di Civitavecchia, come da pronostico, con la doppietta di Spinelli e si porta a 3 lunghezze dal quarto posto, ossia dalla partecipazione al “Trofeo Elio Tortora”. A 43 punti Accademia Calcio Roma e Pro Calcio Tor Sapienza; l’undici di via della Bufalotta non va oltre al 2-2 in casa di un Villalba ancora in corsa per evitare la seconda retrocessione diretta nei regionali, dopo quella del Civitavecchia. Ma con un punto è riuscita a raggiungere in graduatoria la Pro Calcio Tor Sapienza, sconfitta a Montefiascone per 3-1. La gara dello stadio “Le Fontanelle” è stata inagurato dal vantaggio romano determinato da un guizzo del veloce Joshua, poi Medori, in giornata di grazia, dà il suo contributo per opera di una doppietta. La terza rete falisca è opera di Di Luigi, che ha trasformato un calcio di rigore. I ragazzi del presidente Minciotti e mister Crisostomi sono ormai condannati ai play-out, per i risultati nelle sfide dirette con il Città di Ciampino; e stanno cercando di ottenere la miglior posizione possibile alla fine della stagione regolare.

Anche il Fiumicino del presidente Munaretto ha lo stesso obiettivo ma è stato rallentato dal pari interno con un Montespaccato Savoia, che continua a sperare di evitare la retrocessione diretta nei regionali. Olivi porta in vantaggio i rossoblu tirrenici e Pellecchia regala un punto di speranza alla squadra azzurra del presidente Massimiliano Monnanni.

Alessandro Natali

In this article

Lascia un commento