Romulea TdQ e Atletico: una poltrona per 3

Romulea, Tor di Quinto e Atletico Vescovio, una poltrona, quella del primo posto che immette per via diretta alla semifinale, per 3. Le prime restano insieme,...

156
156

Romulea, Tor di Quinto e Atletico Vescovio, una poltrona, quella del

primo posto che immette per via diretta alla semifinale, per 3

Le prime restano insieme, al vertice del Girone B

 

Sempre in compagnia le prime tre della classe: Atletico Vescovio, Romulea e Tor di Quinto, in rigoroso ordine alfabetico. Le grandi protagoniste della stagione conservano cinque punti di vantaggio sulla Nuova Tor Tre Teste, quarta, e questa dote sembra essere un buon margine, per giocarsi la volata senza ulteriori concorrenti.

La formazione di Ermanno Pansa infligge un 3-0 netto all’Urbetevere scaturito dalla personale doppietta di Tilli e dalla rete di Girardi. Goleada della Romulea che, sale a 94 reti all’attivo, dopo il 6-0 inflitto a domicilio al Fonte Meravigliosa; spicca la tripletta di Menniti e le singole, personali soddisfazioni di Pellegrino, Farina e Rotoloni.

Vittoria per 3-1 sull’Insieme Ausonia per i campioni regionali in carica, a segno con Timperi, in gol due volte, e Monsour, che hanno reso utile solo per le statistiche la rete di Messidoro, per i ragazzi cari a “patron” Anelli.

La Nuova Tor Tre Teste espugna per 3-0 il terreno di gioco del Latina Scalo ma vede remote, a due giornate dal termine della stagione regolare, le possibilità di qualificazione alle finali per il titolo. Le prime tre corrono troppo veloci, e la sola grande gioia per i calciatori di Alessio Di Bisceglia sembra essere vincolata alla qualificazione al “Trofeo Elio Tortora” (Coppa Lazio), che pare quasi certa. Non era una realtà, alla vigilia del torneo, “obbligata”, ad entrare nella griglia dei play-off, e quanto ha saputo fare la realtà romana di Via Candiani va letto positivamente.

La Lodigiani, quinta forza del campionato, s’impone 5-3 sull Hermada e lascia accesa una debolissima fiammella della speranza, per tentare di insidiare lo scalino di sopra: dal canto suo l’undici borghigiano si trova in piena zona retrocessione, con la speranza di poter partecipare ai play-out. Zona dalla quale si sono chiamati fuori Atletico 2000, Itri e Virtus Nettuno. La compagine di Via di Centocelle vince in casa dell’Unipomezia, in un vero e proprio spareggio-salvezza: Alcivar Molina, Ceci e Saguto rendono vana la rete di Mizzoni per la compagine allenata da Magrelli, che ora si trova sempre più invischiata nelle sabbie mobili. Quinto, Casillo e Stefanelli sono gli autori delle reti dell’Itri nei confronti dell’Almas con la formazione romana che non riesce a dar seguito al successo di sabato scorso, e torna a temere di scivolare nella “zona rossa” della classifica. La Virtus Nettuno torna a sperare, dopo il 4-1 inflitto al Pomezia. con la formazione pometina che da questa settimana – come da tempo quella degli Allievi – è matematicamente retrocessa nei Regionali. E se la prima squadra (Eccellenza) non riuscisse ad andare ai play-off per la Serie D e a vincerli, diventerebbe complicato, tornare a breve, nell’élite, con due tipi di campionato differenti, visto che costruire squadre competitive è possibile solo mettendo insieme diversi fattori. Alla compagine di “patron” Bizzaglia non è bastata la rete del camerunense Tueto Fotso. visto che i nettunensi sono andati in porta con Minnocci, due volte, Gentilini e Perreca.

Alessandro Natali

In this article

Lascia un commento