Corneto, profumo del ritorno a casa, in Eccellenza

Corneto profumo di Eccellenza, la capolista è sempre più vicina al titolo

190
190

Corneto profumo d’Eccellenza

La capolista è sempre più vicina al titolo

 

La Corneto mantiene il primato in classifica battendo 2-0 l’Atletico Ladispoli a Marina di San Nicola. Mauro Catracchia decide la sfida trasformando due calci di rigore al 4’ e al 33’ del primo tempo. Dodicesima vittoria nelle ultime tredici gare per il collettivo di Mister Stefano Del Canuto, il quale, a meno di clamorosi colpi di scena, si avvia a tagliare per prima il traguardo promozione con 5 lunghezze di vantaggio sulla Compagnia Portuale, a 4 giornate dalla fine del campionato.

Per la Corneto sarebbe un ritorno a casa, in un torneo che una società che ha lavorato duro, sia alla base che nella costruzione della prima squadra, meriterebbe, a detta di chi conosce il club di Ciro Granato, Santori e soci.

La CPC batte di misura il Cerveteri e allunga a tre punti il distacco sulla Monti Cimini, che pareggia in casa della Vigor Acquapendente. I biancorossi di Civitavecchia si aggiudicano il derby tirrenico col minimo sforzo, grazie ad un autogol di Altamura. La Monti Cimini frena di nuovo pareggiando 0-0 in casa della Vigor Acquapendente. L’esperto portiere Nencione è stato il miglior in campo, blindando in più circostanze la porta della squadra di Vignanello dagli attacchi gialloblu. Un pareggio che estromette la Vigor dalla corsa per i play-off, ma che mette in pericolo il terzo posto dei gialloneri di Camillucci in favore di un sorprendente Aranova. La compagine di Fiumicino continua a volare sulle ali dell’entusiasmo, dopo il 3-1 ottenuto in casa della CSL Soccer, e si sistema a quota 66 punti, con i viterbesi a due sole lunghezze. L’undici di Bernardini passa al “Gagliardini” di Civitavecchia nonostante un evidente calo patito nella seconda parte: gol di Italiano in apertura, pareggio di Barzellotti con un bel diagonale, di questo calciatore che si sta mettendo in mostra, in queste ultime domeniche. Nuovo vantaggio (76’) di Italiano, palo clamoroso di Gaeta con un altro tiro dalla media distanza, e terza rete ospite segnata da Tartaglione.

Finisce a reti inviolate anche l’altro derby della provincia di Viterbo, quello fra Doc Gallese e Montefiascone. I bianconeri si avvicinano alla salvezza, mentre i gialloverdi restano appena al di fuori della zona a rischio anche se alle loro spalle c’è la bagarre. Il Santa Marinella stoppa il Pian Due Torri, e per i tirrenici si tratta della terza rimonta consecutiva durante i minuti di recupero. Un altro punto importante maturato nel finale di gioco, dopo la vittoria al fotofinish contro l’Urbetevere, e il pari rocambolesco di Tolfa. La formazione che gioca le partite interne a Maccarese segna due volte con Pilato: all’85’ Zimmaro, su rigore, e al 91’ con Di Meglio, su azione, matura la minima dote per i rossoblu.

La situazione in coda a quattro giornate dalla fine è molto aperta. Pian Due Torri 11° con 32 punti, e Montefiascone 12° con 31 punti, si trovano virtualmente fuori dalla zona play-out. Ma le vittorie della Duepigreco e del Bomarzo hanno rimescolato gli equilibri. Secondo successo di fila per i bianconeri di Primavalle che salgono a quota 30 punti e tornano a sperare nella salvezza diretta. La formazione dell’argentino Lucas Gatti batte al “Don Calabria” l’Aurelio già retrocesso grazie ai gol di Cau (14’) e di De Angelis nella ripresa. Scatto in avanti del Bomarzo, che supera 4-3 il Canale Monterano e si porta in terzultima posizione, a spese dell’Atletico Ladispoli, e riprende a credere nella permanenza in categoria, anche dovesse giungere attraverso gli spareggi. Viterbesi subito in avanti con Monetti e Francesconi, poi Caporali accorcia le distanze per il Canale prima del terzo gol, di Barna con cui termina la prima frazione. Nella ripresa è bomber Pecci a siglare il quarto gol in favore del Bomarzo, poi Gentili, con una doppietta, permette di recuperare lo svantaggio ma non evita la sconfitta all’undici di Graniero.

Pari rocambolesco per 3-3 tra Tolfa e Urbetevere con il tecnico  Marinelli, che guadagna il primo  punto da quando siede  sulla panchina della prima squadra del sodalizio di via della Pisana ma sfiora il successo che avrebbe potuto scuotere la classifica. Fassio porta in avanti i romani poi Braccini, su rigore, mette dentro l’1-1. Simmi riporta in vantaggio l’Urbetevere, ma i padroni di casa impattano ancora con Compagnucci. Ancora Fassio, a inizio ripresa, segna il 2-3 per i gialloblù ma quando sembra finita, al 90°, Braccini festeggia anche lui la doppietta personale. Il Tolfa ormai è salvo, nonostante manchi la certezza matematica, 9° con 41 punti e una partita da recuperare, mentre per l’Urbetevere ci sarà da soffrire. Fino alla fine.

Il riepilogo nei numeri

Atletico Ladispoli-Corneto 0-2; Compagnia Portuale-Cerveteri 1-0; CSL Soccer-Aranova 1-3; Bomarzo-Canale Monterano 4-3; Vigor Acquapendente-Monti Cimini 0-0; Pian Due Torri-Santa Marinella 2-2; Tolfa-Urbetevere 3-3; Aurelio-DuepigrecoRoma 0-2; Doc Gallese-Montefiascone 0-0

La Classifica

Corneto 76; Compagnia Portuale 71; Monti Cimini 68; Aranova 66; Vigor Acquapendente 60; Cerveteri 50; CSL Soccer 47; Tolfa 41; Doc Gallese 39; Canale Monterano 35; Pian Due Torri 32; Montefiascone 31; DuepigrecoRoma 30; Santa Marinella 29; Urbetevere 28; Bomarzo 26; Atletico Ladispoli 24; Aurelio 8

Federico Burzotta

In this article

Lascia un commento