Lanusei sempre a +5 sull’Avellino

La capolista sempre più vicina a un traguardo storico per se stessa,per un paese e per un intera zona come l'ex provincia dell'Ogliastra

72
72

Vincono entrambe le prime due della classe, Lanusei e Avellino, rispettivamente con Ostia Mare e Budoni.

Le distanze restano invariate, sono sempre 5 i punti di vantaggio dell’ogliastrini di Aldo Gardini sugli irpini di Giovanni Bucaro,; un margine abbastanza tranquillizzante a 3 giornate dalla fine anche se Ladu, autore della rete su rigore della vittoria odierna, e compagni non vogliono alzare le braccia prima del traguardo di arrivo.

L’Avellino al “Partenio Adriano Lombardi” supera l’ostico Budoni che, aveva anche momentaneamente pareggiato al 26′ con Spanu , il primo vantaggio siglato da Capitanio al 16′ ma capitolava a pochi minuti dalla fine alla rete di Nando Sforzini.

Sul terzo gradino del podio, ormai lontane dal vertice Latte Dolce e Trastevere: i sassaresi di Stefano Udassi hanno sconfitto al “Vanni Sanni” per 3-2 l’Aprilia in una partita ricca di reti ed emozioni con Palmas che al 4′ portava avanti i locali, al 26′ Olivera e al 31′ Russo consentivano alle Rondinelle di ribaltare il risultato ma nella seconda parte della ripresa Piga e Bianchi mettevano a segno due reti che portavno il risultato dalla parte degli isolani.

Perde il Trastevere all’”Aristide Paglialunga” di Fregene con uno SFF Atletico che ha reso felice l’esordio in panchina di Ercolani con le reti, nel primo tempo, di Tortolano e Santarelli e di Papaserio nei minuti di recupero che, riportava 2 reti di vantaggio per i tirrenici dopo il tentativo di rientro da parte romana con Cardillo.

Il Cassino espugna di misura l’”Angelo Sale” di Ladispoli con rete di Prisco nei minuti finali della contesa, una rete che permette all’undici di Corrado Urbano di sorpassare al quinto posto un Monterosi clamorosamente sconfitto, nell’anticipo di sabato al “Marcello Martoni”, per 3-1 dal Castiadas.

L’Albalonga, ormai sembra aver mollato, e viene sconfitto in casa per 2-0 dal Latina con i pontini a segno con Fioretti nei primi minuti e con Masini che, nel finale di gara, metteva in ghiaccio i 3 punti per i nero azzurri pontini.

Flaminia praticamente salvo, manca solo il conforto della matematica, dopo il 3-0 inflitto alla Vis Artena con Ferrara protagonista e autore di una personale doppietta siglata nel recupero delle due frazioni mentre il momentaneo 2-0 ad opera di Invernizzi è arrivato a pochi minuti dalla fine.

Impeto d’orgoglio dell’ormai retrocesso Anzio che, al “Massimo Bruschini” s’impone di misura sulla Torres con rete di Giordani ad inizio ripresa.

Il pari di Colleferro con l’Anagni per 1-1 frena la rincorsa della Lupa Roma ai play out; i ragazzi di Marco Amelia passano per primi con Alonzi all’11’ e vengono raggiunti da un rigore di Gragnoli a pochi minuti dalla fine.

In this article

Lascia un commento