Lanusei battuto a Roma: Avellino a -2 con 180′ da giocare

Il Trastevere ferma la capolista che vede ridurre il proprio vantaggio da 5 a 2 lunghezze

255
255

Lanusei battuto a Roma: Avellino a -2 con 180′ da giocare

 

Il campionato è stato riaperto, e rimesso in discussione a due giornate dalla fine della stagione regolare. Vince l’Avellino, al Montefiore di Rocca Priora sulla Lupa Roma per 2-1, soffrendo forse più del lecito nel finale di gara; mentre la capolista Lanusei perde di misura al “Trastevere Stadium” con la compagine di Fabrizio Perrotti, con la rete decisiva segnata da Renzi nella prima frazione di gara (16′).

I calciatori romani del presidente Flavio Betturri con questi tre punti si qualificano matematicamente ai play-off: risulta, infatti, troppo lontano il Monterosi, sconfitto 4-2 al “Quinto Ricci” di Aprilia dopo essere stato avanti anche di due reti. Quelle messe a segno da Mastrantonio e Nohman nel primo tempo, e rese vane dalla rimonta delle rondinelle, a segno quattro volte negli ultimi 20 minuti della contesa, e firmate da Corvia, Bosi, Sossai e De Sousa.

Scende al quarto posto il Sassari Latte Dolce dopo il pareggio di Colleferro con una Vis Artena che  nonostante non abbia più nulla da chiedere a questa stagione, non intende fare sconti. L’incontro del “Caslini” è sbloccato dai ragazzi di Stefano Udassi al 26′ con Scanu; al 30′ il pari della formazione di Francesco Punzi con Costantini su rigore. Pochi minuti prima dello scoccare dell’ora di gioco nuovo vantaggio isolano con Cabeccia ma, a 10 minuti dalla fine, c’è il secondo pareggio rossoverde con Palombi.

Punto interno fondamentale per il Cassino che allunga sul Monterosi, con il Castiadas: sono gli atleti isolani di Puccica i primi a passare con Mesina per poi subire il ritorno della formazione di Urbano ad opera di Marcheggiani. Un pareggio che condanna praticamente i sardi al play-out mentre la vittoria avrebbe lasciato qualche speranza in più.

In chiave salvezza importanti successi per Ladispoli e Torres che continuano a sperare nella salvezza diretta; i tirrenici di Carlo Cotroneo ( ex di turno) hanno superato per 3-1 l’Albalonga cvon i castellani cari al presidente Bruno Camerini, ormai con la testa alle vacanze e alla prossima stagione.

Zucchi e Cardella portano la formazione del presidente Umberto Paris sul doppio vantaggio, prima del tentativo di rientro ospite con Corsetti, reso vano dalla rete di Gallitano che metteva in ghiaccio 3 punti di platino per il Ladispoli.

La Torres vince di misura con il Città di Anagni andando a segno con Ayo che permette all’undici sassarese di ottenere 3 punti fondamentali per continuare a sperare in una salvezza diretta che, sarebbe un grande traguardo per i ragazzi di Giancarlo Riolfo, una salvezza diretta distante appena un punto e che sembrava invece così lontana dopo la sconfitta di Anzio.

Pareggio interno dell’Ostia Mare con il Flaminia e classifica che per i lidensi resta preoccupante visto che resta solo un punto di vantaggio sulla zona rossa della classifica. A via Amenduni sono i civitonici a passare in vantaggio con Ferra per poi subire il pari bianco-viola con De Juliis.

L’unico 0-0 è quello tra Budoni e Sff Atletico, un risultato che potrebbe mettere in difficoltà gli isolani di Raffaele Cerbone da qui alla fine della stagione regolare.

In this article

Lascia un commento