Ottavia-Morolo 6-4: bottino da…Bundesliga

110
110

Ottavia e Morolo, partita da…altra nazione, nonostante l’orgoglio ospite

Poi le buone notizie arrivano via radio…

 

OTTAVIA-MOROLO 6-4

Ottavia: Placidi, Mezzetti, Cornacchia, Marino, Moauro, Davide Viola (dal 50′ Mania), Giustini, Battaglia, Rocchi, Felici (dal 70′ Valente), Coccitto (dal 46′ Luciani). A disp. Cappelletto, Perniciano, Cervini, Ianniccari, Battaiotto. All. Pierantonio Accardo (Giuseppe Porcelli squalificato).

Morolo: Laudiero (dal 70’Gilussi), Cataldi, Frangella, Capuano (dal 50’Daniele Viola), Kanku, Coppola (dal 60’Mansueti), Muratore, Savone, Damiani, Castellano, Lampis. A disp. Alteri, Flore. All. Mirko Granieri.

Arbitro: Sapone di Aprilia

Reti: 10′ Marino, 18′ Rocchi. 32’ Damiani, 33’ Lampis; 47’ Felici, 50’ Rocchi (rig.), 53’ Muratore (rig.), 85’ Rocchi (rig.), 87’ Damiani, 92’ Battaglia.

Note: calci d’angolo 5-0 per l’Ottavia.

Partita con tante (ben 10!) reti al campo “Ivo Di Marco” tra Ottavia e Morolo. Doveva vincere l’undici del presidente Andrea Braconi il quale, poco prima, aveva festeggiato la salvezza al play-out dei suoi Allievi, che restano nell’élite ai danni dell’Aurelio, e così è stato. Non bastava, comunque, la vittoria a Placidi e compagni, per essere sicuri della salvezza: dovevano arrivare buone nuove anche dagli altri campo e così è andata, con i pareggi giunti via radio da Via Verrio Flacco – Pro Roma-Cavese 3-3 – e Anzio, Lavinio Campoverde-Sora 1-1. Ora il Lavinio dovrà giocarsi la salvezza nell’unico play-out del raggruppamento contro il Latina Scalo Sermoneta.

Al 3′ ci prova Lampis del Morolo ma Placidi para. All’8′ rete annullata a Rocchi per posizione irregolare dell’ex attaccante di Ladispoli e Trastevere. Al 10’ l’Ottavia passa con un preciso rasoterra di Marino che s’infila nell’angolino basso, nonostante Laudiero avesse sfiorato la sfera. Al 18′ il 2-0: lungo lancio di Marino in area dove Rocchi aggancia al volo e, con un delizioso pallonetto, supera il giovanissimo portiere ospite.

Il Morolo non sta a guardare e al 22′ si rende pericoloso con Muratore, che dalla sinistra tenta una via di mezzo tra un tiro in porta e un passaggio dentro l’area non riuscendo bene in entrambe le cose. Al 25′ padroni di casa pericolosi sugli sviluppi di un calcio d’angolo con Rocchi che di testa manda di poco fuori rispetto al palo sinistro. Al 30′ Rocchi, con uno splendido tocco d’esterno, supera in uscita il portiere andando a colpire la base esterna del palo. Al 31′ ottima uscita di Placidi ad anticipare Muratore ma un minuto dopo il portiere di casa si fa sorprendere sul suo palo da un tiro senza pretese di Damiani. Un minuto dopo i ragazzi di Granieri arrivano al pari con Lampis che, lasciato solo davanti a Placidi, non ha difficoltà a depositare la sfera in rete.

Al 37′ Coppola prova dal limite ma Placidi è attento.

Al 3’ della ripresa l’Ottavia torna in vantaggio con Felici con un diagonale in rasoterra che supera imparabilmente Laudiero. Al 5’ i ragazzi di Porcelli rimettono due reti di vantaggio sul Morolo grazie a un rigore segnato da Rocchi. Ma i biancorossi non sono venuti nella Capitale per una gita di piacere e all’8′ riaprono la contesa: fallo di Mezzetti in area, e dal dischetto Muratore fa 4-3.

Al 14′ parata sensazionale di Laudiero su colpo di testa da due passi di Marino. Al 19′ Rocchi s’invola verso la porta ma viene fermato in angolo dai difensori. Al 25′ Granieri sostituisce il portiere Laudiero (2000) con Gilussi (2001) e alla mezz’ora quest’ultimo è attento e bravo nel parare un gran tiro di Luciani. Al 26’ Luciani ruba palla a Kanku e s’invola sulla sinistra servendo Rocchi, che ha un attimo di distrazione e non ci arriva. Al 37′ Valente impegna severamente Glussi. Al 40′ Giustini, arrivato solo davanti al 18enne portiere avversario, è fermato irregolarmente: dal dischetto Rocchi sigla la sua personale doppietta. Il Morolo non molla e al 42’ segna il 5-4 con Damiani. Nel finale l’eurogol di Battaglia,  bolide da 30 metri, mette il punto esclamativo sul successo, e sulla salvezza dell’Ottavia, alla prima stagione assoluta nel massimo campionato regionale.

Alessandro Natali

In this article

Lascia un commento