Formia 4-2 al Fiano Romano e tirrenici 5°

148
148

 

FORMIA-FIANO ROMANO 4-2

Formia: Raso, Pasquale, Lucignano, Sarr, (89′ Castaldo) Festa, Autiero, Raspaolo (80′ Petronzio), Tortora (63′ Nulli), Milone (85′ Della Corte) , Castiglione (9′ Pergamo), Basso. A disp. Maddalena, Agrillo, Galli, Improta. All. Pernarella.

Fiano Romano: Parri, Serpico (61′ Pennacchini), Papa (81′ F. Pacolini), Amoroso, De Simone, Mandolini (58′ Serio), Turchi (81’C.Pacolini), Agresti (88′ Rinaldi), Marcelli, Pangallozzi, Giannetti. A disp. Lobello, Romagnoli. All. Antoniutti.

Arbitro: Vallocchia di Rieti.

Reti: 5′, 17′ Raspaolo (F.), 22′ Tortora (F.), 29′ Pangallozzi (F.R.), 55′ Raspaolo, 94′ Pangallozzi (rig. F.R.).

Note: allontanato l’allenatore del Fiano Antoniutti per proteste. Ammoniti Agresti (F.R.) e Pergamo (F.).

Segni (Roma) – Finisce bene la stagione del Formia, che supera per 4-2 il Fiano Romano, nella gara valevole per i Play-off di Promozione, che si è giocata al “Collacchi” di Segni. La formazione di Mauro Pernarella ha giocato una buona gara, trascinata da un grande Raspaolo, autore di ben tre reti, anche se il Fiano Romano ci ha messo del suo, soprattutto difensivamente.

La gara inizia subito a ritmo alto, e i tatticismi non saranno mai esasperati, oggi. Entrambe le difese soffrono sugli attacchi laterali avversari, e il Formia, a volte, commette errori di leggerezza, nel reparto arretrato.

Al 5′ Raspaolo riceve un cross da sinistra, e di testa batte Parri. Infortunio, al 9′, per Castiglione, che purtroppo è costretto ad uscire, sostituito da Pergamo. Al 17′ un cross dalla sinistra, stavolta basso, frutta la seconda rete di Raspaolo, che colpisce col piede mancino. Anche il numero 7 del Fiano Romano, Turchi, è il migliore per la sua squadra, ed infatti al 20′ mette in ansia la difesa del Formia. Al 22′ gran tiro da fuori di Tortora, per il 3-0 biancoazzurro. Forse il parziale è un po’ severo per il Fiano, che infatti accorcia con Pangallozzi, che approfitta di un errore di valutazione delle retrovie tirreniche. Al 43′ rigore piuttosto evidente per il Formia, che però viene sbagliato da Basso; il giocatore lo calcia fuori dallo specchio!

Nella ripresa il Formia continua il suo Calcio, giocando palla a terra, senza mai buttare il pallone. Al 7′ su calcio di punizione, c’è una grande occasione per Amoroso, ma il difensore del Fiano si ritrova il pallone davanti al portiere, e non ha il senso del gol di un attaccante. Al 10′ Raspaolo non sbaglia davanti al portiere Raso, e si regala la tripletta di giornata. Con il 4-1 la gara si chiude, anche se ogni tanto emerge qualche episodio di nervosismo, anche da parte del Fiano Romano. Al 35′ Nulli sbaglia da posizione molto favorevole, mentre Sarr è sfortunato al 41′, quando il suo tiro è respinto da un difensore. Al 49′ Pangallozzi trasforma il rigore che addolcisce il risultato finale, per il Fiano.

Bel successo del Formia, che esce dal campo tra gli applausi dei suoi sostenitori, presenti anche oggi. La stagione è stata apprezzata, e forse qualche punto si è perso anche per gli errori difensivi sottolineati. Il Fiano non è stato nella versione vista durante la stagione, e ha anche sperimentato qualcosa in vista del futuro. Bisogna rimboccarsi le maniche.

Giulio Dionisi

In this article

Lascia un commento