Fiumicino e Luiss nel deserto del Superga tanti rimpianti

Vince la compagine universitaria di Rambaudi: difficile, al momento, ipotizzare l'utopia dell'Eccellenza, per quest'anno

152
152

La Luiss chiude con una (amara) vittoria: 2-0 al Fiumicino

Vilmercati e Nolano stendono i rossoblù, ma la strada per l’Eccellenza resta

tortuosa, per entrambe le squadre: forse un’utopia, per quest’anno…

 

FIUMICINO-LUISS 0-2

Fiumicino (4-3-3): Pacelli; Bove, Benedetti (46′ Tallone), Spagnoletti, Camanni (63′ Aureli); Trimeliti (67′ Giordani), Forcina, Di Iorio; Parini, De Franco, Cuomo. A disposizione: Sofia, V. Ceccarelli. Allenatore: M. Ceccarelli.

Luiss (4-3-3): Vescio; Rotondi (70′ Persiani), Barone, Cinti (80′ Bettoni), Attia (58′ Costagliola); A. Pillot (80′ Gerini), Maestrelli, Oliviero; Vilmercati, Guerani, Nolano (58′ Agostino). A disposizione: Cuzzocrea, L. Pillot, Guizzardi. Allenatore: Rambaudi.

Arbitro: Scarpati della Sezione di Formia. Assistenti: Scipione di Formia e Martelluzzi di Frosinone.

Reti: 54′ Vilmercati, 56′ Nolano.

Note: ammonito Parini. Calci d’angolo: 6-3 per il Fiumicino. Recupero: 1′ p.t., 2′ s.t.

Ciampino (RM) – La stagione di Luiss e Fiumicino termina con un 2-0 in favore degli atleti universitari, i quali, grazie a questo risultato, si classificano al settimo posto della graduatoria dei ripescaggi in Eccellenza. I bianco-blù di Rambaudi, oggi in completo giallo, battono gli avversari al termine di una gara divertente e ricca di occasioni, decisa dalle reti di Vilmercati e Nolano.

La minore importanza dell’incontro, rispetto agli ultimi disputati, permette ai due tecnici di sperimentare. La Luiss priva degli squalificati De Vincenzi e Roscioli, scende in campo imbottita di seconde linee: a sostituire il capocannoniere della Promozione è Guerani, al centro del tridente formato da Vilmercati e Nolano. Diverse novità anche nelle file del Fiumicino: senza Molon, Pischedda, Artistico, De Nicolo e Munaretto, mister Ceccarelli arretra in mediana il centravanti Forcina e schiera l’esterno De Franco come punta centrale, assistito dalle ali Parini e Cuomo.

Parte meglio la Luiss: al 5′ la conclusione di Nolano termina fuori. Lo stesso numero undici si ripete qualche minuto dopo calciando addosso a Pacelli da ottima posizione. Raffica di occasioni dalla mezz’ora in avanti: il colpo di testa del fiumicinese Benedetti è deviato in angolo da Vescio, poi è ancora Nolano a impensierire Pacelli, tirando nuovamente a lato. I calciatori portuensi e aeroportuali rispondono con un altro colpo di testa, di Spagnoletti, e un’azione personale di Bove, che superata mezza difesa universitaria, non trova lo specchio della porta col piede mancino. Prima del duplice fischio dell’arbitro Scarpati c’è tempo per due conclusioni di Vilmercati: una finisce sul fondo, sull’altra è bravo il portiere, a deviare il pallone in angolo.

All’intervallo Ceccarelli inserisce l’attaccante Tallone al posto di Benedetti: Bove sostituisce il suo capitano al centro della difesa, De Franco torna a fare il terzino, mentre Forcina resta a centrocampo. La scelta di arretrare il capocannoniere stagionale del Fiumicino (22 gol) non sortisce gli effetti sperati dal tecnico, visto che la prima occasione dei rossoblù nella ripresa arriverà soltanto dopo il gol del vantaggio e quello dell’istantaneo raddoppio degli uomini di Rambaudi. Al 9′ un filtrante di Maestrelli taglia in due la difesa fiumicinese: Guerani tocca per Vilmercati, che salta Pacelli e firma l’1-0 a porta vuota. Diciottesimo gol stagionale per l’esterno offensivo, anche se non mancano le proteste avversarie per un sospetto fuorigioco di rientro dello stesso Vilmercati. Il Fiumicino accusa il colpo e due minuti più tardi subisce pure la seconda rete, con Nolano che strappa gli applausi dei pochi spettatori presenti al “Superga” con un destro a giro di ottima fattura. È l’ottavo centro, per l’attaccante bianco-blù, che stacca così il compagno di squadra Agostino –7 reti – chiudendo al terzo posto solitario nella classifica marcatori della Luiss.

Sullo 0-2 i ritmi si abbassano, e la reazione degli uomini di Ceccarelli è tutta nei piedi di Parini, che prima spreca il tap-in, calciando alto dopo il tiro di Tallone; e successivamente si fa ipnotizzare dall’uscita bassa di Vescio al momento della conclusione.

La Luiss si limita a gestire e porta a casa una vittoria dalle conseguenze ancora poco chiare. Con Palestrina, Formia e Polisportiva Monti Cimini (in virtù della fusione tra Civitavecchia e CPC) già promosse ufficialmente, la graduatoria per il ripescaggio vede al momento Luiss e Fiumicino dietro Aranova, Paliano, Formia, Fiano Romano e Latina Scalo Sermoneta. Vedere le compagini di Rambaudi e Ceccarelli nell’Eccellenza del prossimo anno sarà difficile, ma il verdetto definitivo lo avremo solo a estate inoltrata.

Paolo Franzino

In this article

Lascia un commento