Romagna terra amara per la Nuova Tor Tre Teste

225
225

Termina mestamente l’avventura della Nuova Tor Tre Teste alle final six in Romagna; infatti i ragazzi di Emiliano Corsi sono stati superati per 2-1 dal Calcio Sicilia, dopo lo 0-1 subito all’esordio dai veneti del Giorgione.
La Romagna terra amara per i colori rosso-blu della Nuova Tor Tre Teste che vede svanire il sogno tricolore.
All’11’, al “Bruno Bucci” di Russi, sono proprio i capitolini a passare in vantaggio con un gran tiro di Sordilli imparabile per il portiere avversario Misseri.
Nella prima frazione di gara la squadra di Corsi è protagonista e sfiora il raddoppio in più di un’occasione.
Al 24′ l’occasione piùnitida capita sui piedi di Stampete che calcia di poco a lato.
Rete fallita rete subita un detto che spesso è realta viene confermato anche in questa occasione.
Al 26′ infatti l’undici di patron Manno e mister Di Fiore perviene al pareggio con un gran colpo di testa di Lavardera che non lascia possibilità a Glori.
L’undici di via Candiani al 29′ ancora sugli scudi con Consoli che trova davanti a se un immenso Misseri a negargli la soddisfazione personale.
La ripresa si apre con la Nuova Tor Tre Teste vicinissima al raddoppio con Sordilli che colpisce un’incredibile traversa.
I siciliani reagiscono: al 6′ è necessaria una prodezza di Glori per deviare un potente tiro di Zerillo, un minuto dopo lo stesso portiere prenestino non può fare nulla sul rasoterra dello stesso numero 7 siciliano.
I ragazzi del Calcio Sicilia ora ci credono e 5 minuti dopo colpiscono il palo con Carapacca su assist perfetto di Lavardera
Al 42′ Tor Tre Teste in 10 per il rosso dirette a Stampete per un intervento duro da tergo su Pucci.
Nel finale pansera prende la traversa sarebbe stato il 2-2 che non avrebbe cambiato le cose per una Nuova Tor Tre Teste sfortunata che torna a casa con 2 sconfitte che le hanno precluso la via verso il tricolore.

In this article

Lascia un commento