Trastevere cali di memoria, di attributi o miopia…?

228
228

Trastevere cali di memoria, di attributi o miopia…?

 

Il problema dei calciatori del Trastevere non riguarda la bontà della guida tecnica, che è di buona qualità e discreta capacità gestionale: è di stimoli, di personalità, di carattere. E di attributi, detto fuor d’ogni equivoca metafora. Perché dopo la non pronosticata eliminazione ai tiri di rigore avvenuta in Coppa Italia proprio con l’Ostiamare, se gli amaranto romani fossero un gruppo come Nostro Signore comanda, avrebbero dovuto fare un solo boccone, della compagine biancoviola. Che, detto per inciso, è stata costruita con mezzi non faraonici, nella corrente versione. Ma si tratta di un collettivo che ha, pur con una società votata a opinabili scelte, la giusta umiltà per sapersi mettere in discussione. Di contro in diverse strade intraprese, non è che il Trastevere abbia dimostrato tutta questa sana lungimiranza; forse non consapevole che, a parte i pensieri legati al settore giovanile, l’unico reale traguardo in grado di far fare al quartiere del rione e del viale, sarebbe solo quello di vincerlo, questo benedetto campionato, e salire in Serie C, senza “se” e privi di “ma…”.

La sconfitta dell’Anco Marzio, in un colpo solo, dopo l’uscita dalla competizione alternativa, mette in evidenza lacune connesse alla concentrazione, al senso di gioco collettivo, alla volontà da tradurre in fame di vittoria. Una squadra senza nerbo, senza orgoglio, che cade non di fronte alla Turris o all’Aprilia, che pure ci starebbe; di fronte alla modesta Ostiamare, che è tutto tranne che irresistibile. E che da mercoledì a domenica, ha evidenziato, tutti assieme, i limiti del Trastevere. E’ come svegliarsi la mattina e fare colazione senza una spremuta d’arancia ma con quella amarissima pillola che prendevamo da ragazzini contro il mal di pullman. Ce lo faceva venire lo stesso.

Sarà una settimana lunga per qualcuno che ha pensato di dover partecipare al banchetto delle grandi PGR (Per Grazia Ricevuta). Non funziona così. Succede quando le cose si impostano e si costruiscono con evidente miopia…

In this article

Lascia un commento