Tivoli paga un dazio e un…Tassi troppo amari. Tecnico esonerato

109
109

Tivoli cozza contro un immenso numero 1 romano e i suoi evidenti limiti davanti. Il Montespaccato si esalta con Tassi, pareggia con Mastrosanti. E poi Gambale al 98°…

TIVOLI CALCIO 1919 – MONTESPACCATO SAVOIA 1-2

Tivoli: Siccardi 6; Ugolini 6 (69’ Calabresi 5); Virdis 6; Gentili 5 (46’ Capanna 6 ); Piva 6; Di Bari 6; Piro 6,5 (78’ Tornatore 6,5); Mastromattei 6; Teti 6 (74’ Panico 5 ); Di Giovanni Luca 5 (61’ Di Giovanni Daniele 6 ); Mattei 6,5. A disp.: D’angelo, Maturi, De Propis, La Vecchia. All.: Di Giovanni Andrea
Montespaccato: Tassi 8,5; Grimaldi 6; Tabascio 6; Nanci 5; Di Nezza 7; Belardo 6 (61’ Colasanti 5), Proietti 5 (83’ Mastrosanti 6,5); Catese 5 (78’ Paruzza 6); De Dominicis 5 (83’ Sandu sv); Vitali 5,5 ( 66’ Stampete 6); Gambale 6,5. A disp.: Langellotti, Finucci, Guiducci, Bernardi. All.: Ferazzoli

Arbitro: Azzaro di Aosta. Assistenti: Assante di Frosinone e Brizzi di Aprilia.

Reti: 1’ Mattei, 86’ Mastrosanti, 98’ Gambale.

Note: espulso Nanci al 95′ per doppoia ammonizione, ammoniti Ugolini, Teti, Grimaldi, Paruzza. Al 53′ Tassi para un rigore a Luca Di Giovanni.

Tivoli (Roma) – Una partita pazzesca, come un film pieno di colpi di scena. Alla fine i protagonisti assoluti sono Tassi, Mastrosanti e Gambale. Il Montespaccato muove la classifica , batte la Tivoli 2-1 in rimonta e scaccia, almeno in parte, i dubbi dell’avvio di stagione che stavano schiacciando alle corde Ferazzoli e i suoi; e mettono nei guai i padroni di casa che restano a 5 punti scivolando nelle parti basse della classifica. L’esito è che da ieri sera Andrea Di Giovanni non sia più l’allenatore della Tivoli, esattamente come quando accadde in Promozione, un annetto fa, di questi tempi.
Un risultato ingeneroso e “bugiardo”, vista la quantità industriale di occasioni gol create dai ragazzi del partente Di Giovanni, ivi compreso il rigore sbagliato da Di Giovanni Luca (53’), neutralizzato da uno dei portieri più forti di questa regione, Tassi, già decisivo in alcuni momenti-chiave della passata stagione. L’incontro si è aperto con l’immediato vantaggio dei padroni di casa con Mattei che, messo a tu per tu con Tassi da un passaggio filtrante di Teti, infila l’estremo difensore con un diagonale perfetto.
Il Montespaccato stenta a riorganizzarsi pur cercando con volontà di raggiungere la parità. All’11’ tiro alto di Belardo su assist di Tabascio: al 19’ potenziale occasione da gol per i romani con Vitali che pescato in area manca l’aggancio da posizione favorevole. La Tivoli controlla senza altri affanni e al 23’ si fa vedere in avanti con un cambio di gioco di Piro dalla destra. Il cross è perfetto per Teti, che risulta in leggero ritardo, Tassi può bloccare. Azione fotocopia al 25’: Piro, servito sulla destra, mette al centro dove Teti tenta di tacco la deviazione, palla debole e facile presa per Tassi. Al 41’ Luca Di Giovanni si invola verso la porta contro tre difensori che prova a scartare; arrivato al limite dell’area prova a calciare sul secondo palo il tentativo diventa una via di mezzo tra un tiro e un assist per Teti con palla che sfila sul fondo.
Nella ripresa è un monologo della Tivoli, che sfiora ripetutamente il raddoppio: 3’ Piro si invola da solo verso Tassi che si supera negando il 2.0. Al 4′ un grandioso Tassi effettua il secondo miracolo neutralizzando con il corpo la conclusione del 7 di casa. Che al 7′ centra per Teti, il cui colpo di testa manda la palla a scheggiare la base del palo alla destra di Tassi. Pochi secondi e su una iniziativa personale, in solitaria, di Teti, costringe un difensore al fallo di mano. Rigore!, che vede al tiro Luca Di Giovanni e Tassi respingerlo a mano aperta, con la sfera che colpisce il palo sinistro poi la palla è ricacciata lontana dalla difesa.
Il Montespaccato si fa vedere al 22’ con un tiro al volo da fuori di Proietti con il cuoio che sorvola la traversa. Ancora Tivoli in avanti al 26’ con Teti il cui tiro in diagonale esce di poco a lato del palo destro. Quando ormai l’incontro sembrava indirizzato verso un 1-0 per la Tivoli meritato ma stretto, accade l’imponderabile: dagli sviluppi di un angolo battuto dalla destra il neoentrato Mastrosanti colpisce di testa, la palla subisce una impercettibile deviazione di un difensore tiburtino e termina alle spalle dell’incolpevole Siccardi. 1-1 all’86’.
L’arbitro concede dapprima 5 minuti di recupero che poi diventeranno ben 8 e in questo breve ma intenso lasso di tempo accade di tutto e di più. Nanci (95’) commette un fallo al limite dell’area su Panico: il sig. Azzaro concede una punizione dal limite e decreta l’espulsione del centrocampista romano per somma di ammonizioni. Si incarica della battuta Tornatore, subentrato da poco a Piro: l’esecuzione è perfetta ed è destinata a infilarsi all’angolo basso alla sinistra di Tassi ma Di Nezza con un colpo di testa in tuffo acrobatico riesce nel miracolo di alzare la palla sopra la traversa. Sugli sviluppi dell’angolo parte un contropiede che si rivelerà decisivo in negativo per la Tivoli e positivo per il Montespaccato: Gambale, servito in area di rigore a pochi metri dalla linea di porta, di piatto sinistro deposita in rete alla sinistra di Siccardi.
Finisce 2-1 per il Montespaccato un incontro dominato in lungo e in largo dalla Tivoli che avuto il demerito di non finalizzare quanto creato, rigore compreso, e di subire due reti evitabili se l’attenzione fosse stata superiore. Il Montespaccato deve ringraziare il suo numero 1 Tassi, il migliore in campo in assoluto, e ringrazia per l’omaggio reso dai tiburtini che non hanno saputo chiudere la partita.

Di Giovanni paga quelle amnesie difensive che avevamo già argomentato lunedì scorso, e si accomoda in tribuna, oltre a pagare un pesante dazio alla insufficiente verve realizzativa dei suoi, davanti: Ferazzoli si deve concentrare sul completo assetto della sua squadra, che, per quanto visto oggi, è stata spesso in balia degli avversari. Per la Tivoli il tabù dell’Olindo Galli continua: dopo due pareggi arriva addirittura una sconfitta. E domenica il derby con Villalba.

Domenico Santucci

www.radioromafutura.it

(ogni domenica dalle 10.45 alle 13.45 dirette di Eccellenza e Promozione)

In this article

Lascia un commento