Real Monterotondo Scalo 3 reti e altrettanti pali!

99
99

Real Monterotondo Scalo 3 reti e altrettanti pali!

 

Real Monterotondo-Corneto Tarquinia 3-2

Real Monterotondo Scalo: Santi, Palmarucci, Fiorucci, Politanò, Albanesi, Lalli, Tilli (41’st Palma), Blasi (30’st Prioteasa), Pascu, Baldassi (20’pt Lanzoni 20’st Fornetti), Lupi. A disp: Baldinetti, Bostan, Francisci, Passeri. All. Centioni.

Corneto Taqruinia: Iacomini, Forieri (22’pt Franceschi), Birra, Palermo, Giulietti, Federici (33’st Moronti), Monteforte, Chirieletti, Catracchia, Pastorelli (7’st Valentini), Loi. A disp: Sanfilippo, Siclari, DE Carli, Suriano, Martelli, Biferali. All. Del Canuto.

Arbitro: Lopez di Bari.

Reti: 10’ Lupi, 14′ Catracchia, 75′ Prioteasa, 82′ Lupi, 92′ Monteforte (rigore).

Note: ammoniti Blasi, Birra, Giulietti, Loi. 200 spettatori.

Il Real Monterotondo Scalo vince ben oltre il ristretto punteggio con la Corneto Tarquinia; oltre alle tre reti altrettanti, sono stati i legni colpiti dai giocatori di Bruno Saccà e Davide Centioni, privi di Passiatore nelle retrovie, e Abbondanza. La Corneto, imprecisa nelle chiusure, spesso superata, ha avuto anche la sfortuna di perdere, per infortunio, il forte Pastorelli una volta cominciata la seconda frazione. La squadra di Del Canuto pasticcia una prima volta, prima di capitolare, tra Iacomini e Forieri, che non riesce a fermare Lupi, rapido al punto di mettere in porta il tiro dell’1-0. Al 12’ Baldassi spedisce in area Federici ma il centravanti centra la traversa senza entrare in porta. Al 14’ il repentino pareggio: punizione di Pastorelli, colpo di testa di Catraccia e rete. Santi non può nulla.

Al 29’ Pascu ruba palla a un distratto reparto difensivo ma il tiro, di interno, sbatte sul palo, nella giornata dei “legni” colpiti. Al 35’ un tiro ravvicinato di Pascu viene ricacciato dalla linea di porta e Iacomini stopa il possibile tap-in del generoso Tilli. Il terzo montante il Real lo coglie al 45’, ed è Lupi, di testa, a centrare la traversa.

Nella seconda parte la Corneto lavora meglio davanti, in misura meno efficace, davanti. Prioteasa prende il posto di Blasi, riceve da Pascu e firma il gol del 2-1 con un gran tiro di destro, in diagonale. La squadra di casa chiude i conti al 37’ quando Pascu manda in porta Lupi, bravo, preciso, nel superare Iacomini.

C’è il tempo per un rigore, concesso per un fallo commesso su Catracchia, e realizzato da Monteforte.

Centioni alla fine dice: “Siamo stati bravi a non forzare e aspettare il momento giusto per colpire anche se tre pali sono tanti, per il solo primo tempo. Non abbiamo praticamente mai rischiato. Devo solo farei complimenti alla squadra”.

Del Canuto: “Il Real è molto forte, attrezzato per fare un campionato d’avanguardia. Noi siamo una matricola e dobbiamo capire che certi errori in Eccellenza si pagano a caro prezzo. Siamo solo alla sesta giornata ma abbiamo subito troppi gol. Dobbiamo risolvere i problemi che ci hanno portato a farci due gol da soli anche se bisogna riconoscere che lo Scalo ha creato. Oltretutto non siamo nemmeno fortunati visto gli infortuni di Pastorelli e Federici”.

In this article

Lascia un commento