Albalonga e Monterosi insieme al comando

Vittoria all'inglese per la formazione di Bruno Camerini e Mauro Venturi, che approfitta del mezzo passo falso del Monterosi

56
56

Albalonga e Monterosi insieme al comando

 

Albalonga e Monterosi sono appaiate in vetta alla classifica con i biancoazzurri castellani di Mauro Venturi che raggiungono la formazione cara al presidente Luciano Capponi.
Questo perché l’undici dei Castelli Romani vince, con il più classico dei risultati, davanti al pubblico amico, al cospetto di un San Donato Tavarnelle in piena crisi, nonostante sia partito con l’idea di giocarsi le proprie carte tra le prime della classe. La gara del “Pio XII” è decisa da due reti, una per tempo, di Cardillo e Bosi. Al “Marcello Martoni” il Monterosi si complica le cose da solo andando sotto di 2 gol con il Tuttocuoio, fanalino di coda, ma che ha cambiato decisamente marcia con l’avvento in panchina di Pietro Infantino: lo score del tecnico siciliano parla di 4 pareggi e 1 vittoria. Olivieri e Pedalino consentono alla compagine della presidentessa Paola Coia di chiudere il primo tempo con un clamoroso doppio vantaggio; nella ripresa l’espulsione di Fino scombina i piani del popolare allenatore e il Monterosi ne approfitta per recuperare il risultato con Costantini e Sciamanna.
Dietro la coppia di testa c’è il Grosseto, a sole tre lunghezze: i calciatori maremmani impattano ma faticano, per 2 a 2 al “Madami” di Civita Castellana con un Flaminia capace di passare due volte in vantaggio. Prima Boldrini segna su rigore, e questo gol è neutralizzato dal pareggio di Galigani. Poi quando il forte calciatore riporta avanti la squadra di Punzi è un secondo rigore di giornata, a permettere la nuova e definitiva situazione di pareggio, tramite la trasformazione di Cretella. L’idea che ha dato fin qui il Flaminia è quella di un collettivo in credito con la odierna graduatoria, per il gioco fatto vedere nel primo terzo di campionato.
Pareggia anche lo Scandicci, 3-3, in casa, con lo Sporting Trestina: al 9′ e al 29′ Mugelli manda i toscani sul 2-0. Nella seconda parte Kribhech, Belli su rigore e Lignani fanno sì che gli umbri ribaltino clamorosamente il punteggio. Ma al 96′ sarà Mugelli, a dare il pari ai suoi siglando la sua personale tripletta.
Tra le formazioni di alta classifica male anche la Sangiovannes,e sconfitta in casa da un Bastia capace di sbloccare la contesa nei primissimi minuti della stessa, e di portare a casa questi 3 punti di platino.
Dopo un periodo di flessione torna alla vittoria il Foligno: i falchetti vincono in casa di un Follonica Gavorrano che, dopo 4 pareggi consecutivi, è incappato in una sconfitta arrivata nel finale e solo dagli 11 metri ad opera di Peluso, dopo il vantaggio maremmano nel primo tempo, determinato da Brega e il pari ospite di Arras, giunto nel secondo tempo.
Nonostante una classifica fortemente deficitaria il Pomezia può accettare il punto di Agliana come un risultato positivo perchè arrivato in casa di una formazione di tutto rispetto come i nero-verdi della provincia di Pistoia. Buon pareggio esterno allo stadio “Andrea Pazzagli” di Grassina per il Montevarchi. La compagine di Roberto Melotti porta via dal terreno di gioco intitolato all’ex portiere di Ascoli e Milan, un punto prezioso grazie alle reti di Bura e Amatucci, mentre per i locali era stato Baccini a siglare una personale doppietta.
In chiave-salvezza sono tre punti preziosi per il Cannara, che supera per 2-1 il Ponsacco e lo raggiunge a quota 14: per gli umbri vanno a segno Bazzoffia nel primo tempo e Giorni nella ripresa. I “mobilieri” accorceranno solo nel finale con Chelini.

RISULTATI

ALBALONGA-SAN DONATO TAVARNELLE 2-0
MONTEROSI-TUTTOCUOIO 2-2
FLAMINIA-GROSSETO 2-2
SCANDICCI-SPORTING TRESTINA 3-3
SANGIOVANNESE-BASTIA 0-1
FOLLONICA GAVORRANO-FOLIGNO 1-2
AGLIANESE-POMEZIA 0-0
GRASSINA-MONTEVARCHI 2-2
CANNARA-PONSACCO 2-1

CLASSIFICA

ALBALONGA, MONTEROSI 22
Grosseto 19, Scandicci 18, Foligno, Sangiovannese 17
Aglianese, Grassina 16, Sporting Trestina 15
Cannara, Ponsacco 14,
Flaminia, Montevarchi, San Donato Tavarnelle 12;
Bastia, Follonica Gavorrano 11,

Pomezia 10
Tuttocuoio 7

In this article

Lascia un commento