Gaeta, saper vincere dentro e fuori casa

97
97

Gaeta, saper vincere dentro e fuori casa, per un primato guadagnato, nel gioco e nella volontà, nella concentrazione e nell’umiltà

 

Il Gaeta balza in vetta al campionato grazie al british 2-0 imposto a domicilio all’Arce, determinato dalle reti di Vitale e Bernisi. Oggi i biancorossi dispongono di 20 punti, ben costruiti nonostante le troppe reti al passivo, 11 contro le 14 realizzate prima di passare in terra di Ciociaria. Così l’Ausonia cozza contro la voglia del Sora di ricordarsi che grande è stata e che, almeno nell’undici titolare, discreta potrebbe (ri)tornare, esaltato dal gol di Reali all’87° in una gran bella partita, che ha divertito per la qualità dei calciatori in campo, gli sportivi intervenuti, come si diceva un tempo. La squadra del presidente Anelli è ripresa a 18 dal Casal Barriera, che all’Usai ha maramaldeggiato con il Campus Eur, battuto 5 a 1 dai gol di Costantini, Campanella, Matarazzo, Ascione e Gullotto.

Il Formia stesso supera nel confronto diretto, nei minuti finali, per 2 reti a 1 il Città di Paliano sistemandosi a 17 lunghezze: apre le marcature Fazi quindi Basso e Mascolo, per la squadra impegnata, nelle gare casalinghe, a Maranola. La formazione tirrenica non era attesa, a questi livelli, ma sta facendo davvero bene, e merita il giusto plauso, l’equa evidenza della bontà del lavoro svolto in quasi un terzo di torneo. Resta a 16 l’Atletico Lodigiani i cui difetti difensivi vengono messi a nudo implacabilmente dai 4 gol segnati dall’itrano Cano; e questa volta non bastano i 2 di Demofonti e il golletto di Boninsegna, nel 4-3 esterno ottenuto dalla squadra pontina al “Francesca Gianni”. E’ stata equilibrata, nel punteggio, anche Atletico Vescovio-Palestrina, finita 1-0 con il gol di Bornigia, tra i giocatori di miglior talento tecnico, di questa versione d’Eccellenza.

La Pro Cisterna impatta al “Righetti” con il Morolo lamentando un paio di situazioni avversi forse non gestiti con la dovuta attenzione dal direttore di gara, e al termine si vede una rete annullata con l’incontro che termina 1-1. Sulla ruota dei pareggi va letto positivamente quello a reti inviolate dall’Audace allo stadio “Le Rose” di Genazzano con la Vis Sezze sempre insidiosa e temibile, da affrontare. Anche Pontinia e Astrea fanno 0-0 andando avanti a piccoli passi. Ma in un girone dai risultati in discussione tutte le domeniche, non è semplice, correre, con un punto alla volta.

In this article

Lascia un commento