Grosseto vittorioso nella super sfida

I maremmani di Magrini fanno loro lo scontro diretto con il Monterosi e ora hanno il fattore psicologico a favore

96
96

Grosseto vittorioso nella super sfida

 

Il Grosseto vince lo scontro diretto con il Monterosi e lo sorpassa in vetta alla classifica. La rete decisiva la sigla Boccardi, nei primi minuti della ripresa (2′). Per la prima volta i calciatori maremmani balzano in vetta alla classifica, in una stagione che ha visto sempre la formazione di David D’Antoni comandare la graduatoria. Non è stata un’impresa facile anche se il successo toscano non ha fatto una grinza, per come ha impostato la partita Lamberto Magrini, che al 37′ ha dovuto rinunciare a Moscati, uscito per infortunio. Dal Monterosi, nel secondo tempo, gli addetti ai lavori e gli sportivi intervenuti allo “Zecchini” (ben 2800 presenze!) si sarebbero aspettati una reazione più concreta, che non è arrivata per tutto il secondo tempo.

Al terzo posto la matricola terribile Grassina, che si porta a 2 lunghezze dal Monterosi e permane a 3 da un Grosseto che, pur non partito con i favori del pronostico, ora ha tutto, soprattutto il fattore psicologico, dalla sua. La squadra verde-rossa toscana vince con il più classico dei punteggi con il Flaminia che allo stadio “Andrea Pazzagli” subisce le reti del classe ’85 Baccini, autore di una doppietta. Il rigore che ha fruttato il primo gol è stato realizzato a fine primo tempo; e la rete della certezza dei 3 punti veniva siglata a 10 minuti dalla fine. La squadra del giovane Matteo Innocenti (classe 1986) può continuare a togliersi altre soddisfazioni, giocando bene come sta facendo da diversi mesi di torneo.
Una rete, firmata nella seconda parte della ripresa, dell’esperto Nicholas Ibojo, permette allo Sporting Club Trestina di avere la meglio su un’Albalonga scesa a –6 dal primo posto: la squadra della frazione di Città di Castello consegue tre punti di platino e la formazione di Enrico Cerbellasi porta, forse, definitivamente fuori dalla zona rossa della classifica.
Perde ulteriore terreno lo Scandicci. I blù fiorentini di Claudio Davitti escono sconfitti dal “Comunale” di Pomezia con i locali che presentavano in panchina Andrea Bussi, al ritorno dopo le dimissioni di Paolo Mazza. Poli ad inizio gara portava avanti gli ospiti ma il Pomezia ribaltava il punteggio prima dell’intervallo con Lisari e Arduini. All’altezza della metà del secondo periodo il gol da 3 punti lo ha messo in porta Cestrone.
Della sconfitta dello Scandicci ne approfitta solo parzialmente il Montevarchi: i rosso-azzurri valdarnesi non vanno oltre l’1-1 al “Gastone Brilli Peri”, al cospetto di un Cannara che guadagna un punto prezioso in chiave-salvezza e che era passato in vantaggio con Bazzoffia, prima di essere raggiunto dalla rete del solito esperto Essoussi.
Vittoria netta del Foligno che allo stadio “Enzo Blasone” s’impone 3-0 su una Sangiovannese sempre ai margini della parte più delicata della graduatoria. I “falchetti” di Antonio Armillei chiudono la prima frazione avanti di due reti in virtù della doppietta di Peluso e mettono il punto esclamativo in pieno recupero con Arras. Preoccupante, per la compagine di Federico Nofri Onofri, non solo il risultato ma la prestazione a dir poco negativa.
Dopo 3 pareggi consecutivi, tra i quali quello, illustre, ottenuto nel turno precedente in casa dell’allora capoclassifica Monterosi, torna a vincere l’Aglianese: i nero-verdi superano, davanti al pubblico amico, un Follonica Gavorrano che non riesce a portarsi in una posizione più tranquilla. Le reti di Nieri e Ballardini sono state segnate nella seconda parte della ripresa, consentono il sorpasso dei pistoiesi sui maremmani.
Ponsacco e Tuttocuoio, formazioni della provincia di Pisa, sono ormai vicine alla retrocessione nell’Eccellenza toscana: i mobilieri con orgoglio rimontano lo 0-2 interno con un Bastia che era scappato con la doppietta di Felici al 9′ e al 18′, e ripreso tra il 30′ e il 37′, dalle reti di Salvestroni e Ferrari. Il San Donato Tavarnelle impatta tra le mura amiche con il fanalino di coda Tuttocuoio: i pisani erano passati in vantaggio con Biagioni, poco prima dello scoccare dell’ora di gioco. E sono stati raggiunti, in pieno recupero, da Pino.

 

I risultati

GROSSETO-MONTEROSI 1-0
GRASSINA-FLAMINIA 2-0
SPORTING CLUB TRESTINA-ALBALONGA 1-0
POMEZIA-SCANDICCI 3-1
MONTEVARCHI-CANNARA 1-1
FOLIGNO-SANGIOVANNESE 3-0
AGLIANESE-FOLLONICA GAVORRANO 2-0
PONSACCO-BASTIA 2-2
SAN DONATO TAVARNELLE-TUTTOCUOIO 1-1

La classifica

GROSSETO 48
MONTEROSI 47
GRASSINA 45, ALBALONGA 42
SCANDICCI 38;
MONTEVARCHI 34
FOLIGNO, SPORTING CLUB TRESTINA 33
AGLIANESE, FLAMINIA 32
FOLLONICA GAVORRANO 31
SANGIOVANNESE 28
CANNARA, SAN DONATO TAVARNELLE 27
POMEZIA 25
BASTIA 23
PONSACCO 17
TUTTOCUOIO 13.

La foto è di Alessio Campana.

In this article

Lascia un commento